Kiwi

kiwiIl kiwi, fonte di vitamina C e sali minerali

Il kiwi è il classico frutto che mette d’accordo tutti. Per quanto sia veramente caratterizzato a livello organolettico,è raro trovare una persona che non apprezzi il suo sapore leggermente acidulo, ma allo stesso tempo gustoso e rinfrescante. Il kiwi è un frutto prezioso non solo perché è buono, ma anche perché è estremamente nutriente. È un’ottima fonte di vitamina C, ma anche di sali minerali quali il potassio, il magnesio e il ferro. Contiene inoltre tantissima fibra e una certa dose di vitamina E.

Il kiwi matura da alcune specie arboree che ricordano le liane. Viene di norma raccolto tra settembre e ottobre, ma in virtù di alcuni metodi di conservazione avanzati è reperibile più o meno tutto l’anno. Si sviluppa in climi non troppo freddi, ma è comunque in grado di adattarsi piuttosto bene alle più svariate latitudini. Va detto, però, che richiede tantissima acqua.

Le principali varietà di kiwi

In Italia è commercializzata soprattutto una variante di kiwi, quella verde. Tuttavia se ne segnalano tantissime altre, le quali differiscono per colore, forma e gusto. Ecco una panoramica delle varietà di kiwi.

  • Kiwi verde. E’ quello più conosciuto in Italia. Si caratterizza per la polpa verde, spiccatamente acidula e sufficientemente soda.
  • Kiwi Gold. La forma è leggermente ovoidale e la polpa è gialla con un sapore molto più dolce. Si segnalano anche una certa quantità di polifenoli.
  • Giallorosso. E’ una variante del Gold che si caratterizza per la presenza di striature ramate nella polpa. Il sapore è abbastanza dolce.
  • Rosso. Questa varietà, piuttosto rara in Italia, si distingue per un sapore simile al tipo “verde” per quanto presenti alcuni sentori di ciliegia. E’ una varietà molto ricca di vitamina C.
  • Nergi. Noto anche come il kiwi siberiano o il baby kiwi. Si tratta di un super-frutto ricco di vitamina C ed E, ovvero dei potenti antiossidanti che contrastano i danni dei radicali liberi.

Come utilizzarlo nelle ricette?

Come qualsiasi altro frutto, il miglior modo per consumare il kiwi è a crudo. Ciò non toglie che possa essere protagonista di interessanti ricette. Qui di seguito ne presento alcune, le quali fanno parte della categoria “dolci” e “insalate”, senza dimenticare l’abbondante varietà di macedonie, succhi e acque aromatizzate che possono fregiarsi della presenza benefica del kiwi.

Tra le ricette interessanti spiccano le chips, deliziose alternative ai biscotti, come anche la rinfrescante insalata . Ad ogni modo ce n’è per tutti i gusti,  anche perché stiamo parlando di un frutto che fa della versatilità uno dei suoi migliori pregi.


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti