bg header
logo_print

Mini pavlove : dolcetti dalla storia affascinante

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

mini pavlove
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 30 min
cottura
Cottura: 30 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4/5 (2 Recensioni)

Mini pavlove: dolci deliziosi e di tendenza

Le mini pavlove sono diventate una vera e propria tendenza culinaria negli ultimi anni. Questi piccoli dolci, derivati ​​dall’iconica Pavlova, offrono un’esperienza di gusto straordinario in un formato compatto e individualizzato. La meringa, croccante all’esterno e morbida all’interno, si sposa perfettamente con la cremosa panna montata e l’esplosione di sapori della frutta fresca.

Ciò che rende i mini pavlove così speciali è la loro versatilità. Puoi personalizzarle con la tua selezione di frutta preferita, creando combinazioni di sapori unici. Inoltre, sono ideali per servire durante eventi speciali, feste o come dessert gourmet per gli ospiti. La loro presentazione elegante e la possibilità di abbinarle a una varietà di frutti le rendono un piatto perfetto per stupire i tuoi cari con un tocco di classe.

Ricetta mini pavlove

Preparazione mini pavlove

Mettete nella planetaria gli albumi con il succo di limone ed iniziate a montarli. Quando risulteranno già bianchi, ma non completamente montati, aggiungete poco alla volta lo zucchero semolato e quello a velo, lasciando che le fruste continuino a montare il tutto per una decina di minuti.

Trascorso questo tempo, sollevando le fruste, si dovrebbe formare il famoso becco d’oca con gli albumi montati, indice che sono pronti per formare le meringhe. Trasferite quindi il composto in una sac à poche, foderate una teglia da forno e su di essa realizzate dei cerchi con l’albume montato del diametro di circa 6 centimetri.

Fatto ciò infornate a 80°C per 120 minuti e trascorso questo tempo spegnete il forno e lasciate raffreddare le meringhe al suo interno. La cottura deve essere lenta ed a bassa temperatura per asciugare bene le meringhe anche al loro interno, ma senza farle diventare scure. Lasciatele infine raffreddare gradualmente per evitare che sulle stesse si formino delle crepe.

Passiamo ora alla preparazione della crema pasticcera. Mettete il latte in un tegame unitamente al baccello di vaniglia inciso e dal quale avrete tolto i semini, ponetelo sul fornello e lasciatelo intiepidire, senza però portarlo ad ebollizione.

Nel frattempo in una terrina mescolate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso; aggiungete quindi l’amido setacciato mescolando bene per non formare grumi.

Rimuovete il baccello di vaniglia dal latte e versatene metà nella terrina con i tuorli, continuando a mescolare fino a stemperarli completamente. Trasferite nuovamente il tutto nel tegame, rimettetelo sul fuoco e mescolate fino a quando si sarà addensata la crema, ma senza mai portarla ad ebollizione.

Una volta pronta trasferitela in una ciotola, ricoprite con la pellicola trasparente direttamente a contatto con la crema e lasciatela raffreddare.

Nel frattempo potrete iniziare a preparare la frutta lavata e tagliata per farcire le vostre pavlove.

Una volta raffreddate sia le meringhe che la crema potrete procedere alla farcitura delle pavlove. Per ogni dolcetto mettete un po’ di crema con la sac à poche ed adagiate la frutta sopra di essa.

A questo punto le vostre pavlove sono pronte per essere servite.

Ingredienti per 8/10 mini pavlove

per la base di meringa:

  • 150 gr. di albumi
  • 150 gr. di zucchero semolato e 150 gr. di zucchero a velo
  • 1/2 limone spremuto

per la crema pasticcera:

  • 3 tuorli
  • 100 gr. di zucchero semolato
  • 35 gr. di amido di mais
  • 1 baccello di vaniglia
  • 300 ml. di latte di riso

per la farcitura:

  • q.b. lamponi, more, lamponi , fragole,  albicocche, pesche, kiwi

Alla scoperta della storia della Pavlova

La Pavlova, questo affascinante dolce, è un piccolo capolavoro culinario con una storia interessante alle spalle. Molte persone potrebbero chiedersi: cosa è esattamente la Pavlova? Si tratta di un dessert che ha come base una meringa, naturalmente priva di glutine, latte e lattosio.

Nonostante il nome, la Pavlova è al centro di una disputa storica tra Australia e Nuova Zelanda, dove pare sia nata intorno al 1926. La leggenda narra che uno chef, ispirato dalla visita della famosa ballerina russa Anna Pavlova in tournée in Oceania, abbia creato questo delizioso dolce in suo onore.

La ballerina, famosa per la sua grazia, eleganza e abiti bianchi, era nota anche per la sua passione per i dolci, e questa fu l’ispirazione per il dessert. La Pavlova presenta una base di meringa, simboleggiando la leggerezza e la purezza di Anna, farcita con crema o panna montata e completata con frutta fresca. Il risultato è un capolavoro che delizia sia il palato che gli occhi.

La versione di Pavlova che troverete qui di seguito è interamente priva di glutine, latte e lattosio, rendendola adatta a chiunque abbia restrizioni dietetiche o allergie alimentari. È un dolce che dimostra come sia possibile creare piaceri gastronomici eccezionali, anche senza ingredienti tradizionali. Questo dolce è un tributo alla creatività in cucina e all’arte di soddisfare il palato di tutti, indipendentemente dalle loro esigenze alimentari.

I benefici per la salute dei frutti nelle Mini Pavlove

Tra gli ingredienti della farcitura delle mini pavlove, troverete una ricca varietà di frutti, tra cui lamponi, more, fragole, albicocche, pesche e kiwi. Ognuno di questi frutti è un autentico elisir di salute, con proprietà uniche che fanno bene al corpo e al palato. Scopriamo cosa rende così speciali questi frutti.

Iniziamo con la vitamina C, presente in abbondanza in tutti questi frutti. La vitamina C è famosa per la sua efficacia antitumorale e per la capacità di contrastare l’insorgenza dei tumori. Questo potente antiossidante è fondamentale per la salute del sistema immunitario e aiuta a proteggere le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

I lamponi, ad esempio, sono noti per essere frutti diuretici, contribuendo alla salute del sistema renale. Sono anche ricchi di acido folico, il che li rende particolarmente adatti alle donne in gravidanza per sostenere la salute materna e fetale.

Le more, invece, vantano le antocianine, sostanze che conferiscono loro il caratteristico colore scuro e che sono conosciute per il loro potenziale antitumorale. Queste antocianine aiutano a tenere sotto controllo l’azione dei radicali liberi nel corpo, contribuendo a prevenire danni cellulari.

Ma le proprietà benefiche dei frutti non si fermano qui. Le fragole, per esempio, sono una fonte di vitamina C e antiossidanti, che favoriscono la salute della pelle e del cuore. Le albicocche e le pesche apportano vitamine essenziali come la vitamina A, che è importante per la vista e la salute della pelle.

I kiwi sono noti per essere ricchi di vitamina C e contengono anche fibre alimentari che favoriscono la digestione e la salute intestinale. Inoltre, tutti questi frutti sono ricchi di polifenoli, secondo diversi studi, che possono migliorare l’attività cognitiva, promuovendo la salute del cervello.

Ora che conoscete i benefici per la salute di questi frutti, preparare la pavlova con questa varietà di sapori non sarà solo un piacere per il palato, ma anche un atto d’amore per la vostra salute. Questa torta, adatta anche a chi è celiaco o intollerante al lattosio, è semplice da realizzare e sarà un successo assicurato che stupirà i vostri ospiti con la sua bontà ei suoi benefici per la salute.

Una piccola opera d’arte da realizzare in cucina

La preparazione delle mini pavlove può sembrare complessa, ma in realtà è un’arte accessibile a tutti in cucina. La chiave per ottenere il massimo successo è la precisione nella preparazione della meringa, garantendo che sia croccante all’esterno e morbida all’interno. La farcitura può essere personalizzata in base alle preferenze individuali, consentendo una vasta gamma di combinazioni di sapori.

Puoi sperimentare con frutta fresca, frutti di bosco, agrumi o persino frutta secca. Inoltre, la mini pavlova è adatta a chi ha restrizioni dietetiche, come celiaci o intolleranti al lattosio, grazie alla sua base priva di glutine e alla possibilità di utilizzare alternative senza lattosio per la panna montata.

Ricette pavlova ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Mousse di granadilla

Mousse di granadilla, un dessert per viaggiare con...

Cosa sapere sulla granadilla Vale la pena parlare della granadilla, che è l’ingrediente principale di questa deliziosa mousse. Inizio col dire che è un frutto raro a tutti gli effetti,...

ghriba bahla

I ghriba bahla, deliziosi biscotti alle mandorle marocchini

Il modo migliore per gustare i ghriba bahla I ghriba bahla sono biscotti alle mandorle tendenzialmente morbidi e versatili. Sono ottimi da soli, ma anche in accompagnamento al caffè, cioccolata...

Torta fredda allo yogurt senza glutine

Torta fredda allo yogurt senza glutine, il dessert...

Un focus sullo yogurt greco Il vero protagonista di questa torta fredda è lo yogurt, e per la precisione lo yogurt greco. Questa tipologia di yogurt spicca per la consistenza importante e...