Blog

blog nonnapaperina

Purtroppo ogni giorno che passa le intolleranze alimentari sono sempre più diffuse in particolar modo nei paesi a maggior sviluppo industriale e, secondo il nostro staff medico, i motivi di questo aumento è riconducibile ai fattori esterni inquinanti e ai cambiamenti di abitudini di vita.

Le intolleranze alimentari sono molto più comuni delle allergie alimentari e quelle più comuni allo stato attuale sono le intolleranze al lattosio ed al glutine, per essere seguite a ruota dal nichel. Qualsiasi intolleranza ci venga riscontrata il nostro stile di vita cambia quasi radicalmente.

Devi cominciare a prendere visione degli ingredienti che compongono un determinato alimento, devi cercare di capire cosa puoi e non puoi mangiare, come lo devi cucinare, etc

E fin che si è tra le mura di casa è più facile, il problema si presenta in maniera evidente quando devi decidere se andare al ristorante o meno per qualche occasione. Appena diagnosticata l’intolleranza, credetemi, ci si deve informare esattamente su cosa si ha nel piatto prima di assaggiarlo. Chi non ne soffre non può capire il disagio e si ha il terrore di rischiare di star male se si mangia la cosa sbagliata.

Ancora tanti dubbi sulle intolleranze e le infiammazioni da cibo.

Da un po’ di tempo, grazie ai progressi della scienza e all’analisi di relativi test risultati non convenzionali, le intolleranze alimentari sono cause di enormi dubbi e ci si domanda se, a livello clinico e scientifico, esistano davvero.

Infatti, è risaputo che alcune persone hanno problemi a digerire un determinato cibo in quanto l’organismo ha smesso di tollerarlo.

Tuttavia, essendo per lo più problematiche temporanee, molti medici tendono a non considerarle un’effettiva condizione clinica che comporti dei trattamenti o l’eliminazione di alcuni alimenti.

Inoltre, dopo alcune ricerche, è stato riscontrato invece che esistono le infiammazioni da cibo, che hanno aumentato così i dubbi e la perplessità di molti esperti nel settore. Andiamo a scoprire di cosa si tratta esattamente.

Leggi di più

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti