Cheesecake con Skyr, un dolce dalla personalità nordica

Cheesecake con Skyr
Commenti: 0 - Stampa

Perché questa cheesecake con Skyr è così particolare?

La cheesecake con Skyr è una cheesecake che esteticamente ha poco a che vedere con quelle classiche. E’ una questione di ingredienti, ma anche di composizione. D’altronde potete constatarlo voi stessi guardando l’immagine. Non stiamo parlando di una torta classica, come può essere la cheesecake cui tutti siamo abituati, ma piuttosto di tante piccole torte monodose. La ricetta, comunque, è simile all’originale, infatti è formata da una base in biscotto al burro, un ripieno con latticini e una decorazione alla frutta.

A proposito del ripieno, va detto che questo non prevede la panna, che invece è presente in tantissime altre tipologie di cheesecake. Ho deciso di utilizzare un solo ingrediente (oltre alla colla di pesce naturalmente), in quanto è in grado di soddisfare i requisiti di un ripieno, mi riferisco allo Skyr. Probabilmente non ne avete mai sentito parlare, ma fidatevi, lo amerete non appena lo assaggerete. Proprio dello Skyr parlerò nel prossimo paragrafo, in questo vorrei soffermarmi un po’ sul procedimento. La cheesecake allo Skyr non è la classica cheesecake, ma questo non significa che sia più difficile da preparare rispetto alla variante “normale”. Anzi, è ancora più semplice, dal momento che il ripieno è formato da un solo ingrediente. Tuttavia, abbiate cura di reperire gli stampini più adatti, nello specifico devono essere monodose.

Quale Skyr scegliere per la nostra cheesecake?

A giudicare dalla foto non si direbbe, ma questa cheesecake è un dolce dalla personalità nordica. Questo attributo è giustificato proprio dalla presenza dello Skyr, che è un derivato del latte molto particolare. Originario della Scandinavia, è uno dei simboli della tradizione gastronomica islandese. Si tratta di uno prodotto a metà strada tra il formaggio fresco e lo yogurt. La presenza del caglio di vitello fa dello Skyr un formaggio, mentre per gusto e consistenza ricorda lo yogurt.

Cheesecake con Skyr

Per quanto riguarda il gusto, si avvicina molto allo yogurt greco, ma presenta dei tratti tipici e difficilmente descrivibili. Dal punto di vista nutrizionale viaggia su livelli di eccellenza: alto contenuto proteico, abbondanti concentrazioni di calcio e quantità non trascurabile di carboidrati.  Proprio il calcio è presente in quantità fuori scala: 100 grammi di prodotto (meno di un vasetto) soddisfa il 45% del fabbisogno quotidiano.

Per questa ricetta consiglio lo Skyr di Exquisa, un’azienda italiana ha avuto il merito di trasformare lo skyr da prodotto di nicchia in un formaggio-yogurt apprezzabile da tutti. Exquisa rispetta la tradizione islandese ma allo stesso tempo ci mette del suo, come dimostra la drastica riduzione dei grassi. Lo Skyr Exquisa, infatti, contiene solo lo 0,2% di grassi. In questa ricetta  viene unito a più riprese alla colla di pesce per poi essere posto sulla base di biscotto al burro.

Un dolce dal grande impatto visivo

Il vero punto di forza di questa cheesecake allo Skyr consiste, appunto, nella presenza di questo prezioso latticino, a maggior ragione se si utilizza quello targato Exquisa. Tuttavia, la ricetta vanta anche un notevole impatto visivo. Di per sé la suddivisione in tortine monodose contribuisce a caratterizzare esteticamente il dolce, ma a questa idea se ne aggiunge un’altra, ossia quella di decorare la superficie con la frutta che con la lavanda.

Nello specifico, i tortini sono sormontati da pezzetti di kiwi e dalle more. Il tutto è valorizzato dai fiori di lavanda posti a mo’ di decorazione. Un abbinamento, quello tra kiwi, more e lavanda che offre il massimo in termini di resa visiva, e non solo. E’ un tripudio di colori, ma anche di sapori!

Ecco la ricetta della cheesecake con Skyr:

Ingredienti per 8-10 persone:

Per la base:

  • 150 gr. di biscotti tipo Digestive o frollini senza glutine,
  • 70 gr. di burro chiarificato.

Per la crema:

  • 450 gr. di Exquisa Skyr,
  • 6 fogli di colla di pesce,
  • 4 cucchiai di miele.

Per la composizione:

  • 2 kiwi,
  • 90 gr. di more,
  • q. b. di fiori di lavanda.

Preparazione:

Per la preparazione della cheesecake con Skyr iniziate sbriciolando i biscotti usando un semplice frullatore.

Ammorbidite il burro, poi versatelo in una ciotola insieme ai biscotti e mescolate.

Versate il composto in stampi monodose, poi compattate e livellate per bene in modo da creare delle basi solide e uniformi.

Immergete la colla di pesce nell’acqua per 10 minuti. Poi versatela in un pentolino, accendete il fuoco a fiamma bassa e mescolate fino a quando non si sarà sciolta.

Integrate un cucchiaio di Skyr e mescolate, poi aggiungete la parte restante e il miele. Versate il composto così ottenuto negli stampini (sopra il biscotto) e conservate in frigorifero per circa 180 minuti.

Trascorso questo lasso di tempo, occupatevi della composizione. Sbucciate il kiwi e affettatelo, poi lavate le more e asciugatele per bene.

Infine sformate gli stampini e decorateli con la frutta fresca e qualche fiore di lavanda.

5/5 (1 Recensione)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Parrozzo

Il parrozzo, uno splendido dolce abruzzese

Il parrozzo, un dolce al cioccolato fuori dall’ordinario Il parrozzo, detto anche pane rozzo, è un dolce tipico della cucina abruzzese che vanta una lunga tradizione. E’ stato inventato agli...

Torta al pandan

Torta al pandan, un magnifico dessert colorato

Torta al pandan, un’idea per una merenda fuori dal comune La torta al pandan, o pandan cake, è un dolce che rende molto sul piano estetico. Lo potete notare dalla foto, infatti si distingue per...

plumcake con fichi e Skyr 

Plumcake con fichi e Skyr, una merenda perfetta

Un dolce gustoso e nutriente per la merenda. Il plumcake con fichi e Skyr è un’idea gustosa e genuina per una merenda che possa allietare i pomeriggi e consentire di recuperare le energie, o...

Rotolo alla crema di nocciole

Rotolo alla crema di nocciole, un dolce perfetto

Rotolo alla crema di nocciole per regalarsi un momento di pura dolcezza Il rotolo alla crema di nocciole è un dolce semplice da preparare e squisito. Si base su un impasto tutto sommato classico ma...

Hummus di cioccolato

Hummus al cioccolato, non la solita crema

Hummus al cioccolato per una merenda davvero gustosa L’hummus al cioccolato è una soluzione molto suggestiva per le colazioni, le merende ma anche per arricchire ricette dolciarie. Può essere...

Gelato allo Skyr e camomilla

Gelato allo Skyr e camomilla, una merenda estiva

Gelato allo Skyr e camomilla, un’idea particolare Il gelato allo Skyr e camomilla è un deliziosa merenda estiva, una ricetta che reinterpreta il concetto stesso di gelato e, allo stesso tempo, ne...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


08-04-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti