Barbabietole

barbabietole

Le barbabietole sono un tubero a dire il vero non molto utilizzate in cucina, sebbene faccia parte della tradizione gastronomica italiana (e non solo) da svariati secoli. E’ un alimento prezioso in quanto versatile e nutriente. La barbabietola è conosciuta per la capacità di fornire una sapore particolarmente zuccherino, ma può essere impiegata anche come ingrediente principale o di contorno di molte ricette, come vedremo tra poco.

Ad ogni modo il tubero si caratterizza per un abbondantissima presenza di sali minerali, che svolgono spesso un ruolo energizzante. Il riferimento è in particolar modo al potassio, al calcio e al fosforo. Recenti studi hanno addirittura dimostrato la capacità della barbabietola di sostenere lo sport agonistico, aumentando di fatto la potenza muscolare e la resistenza alla fatica. Il tutto al costo di un apporto calorico davvero basso, pari a 20 kcal per 100 grammi.

Le varianti più conosciute di barbabietola

La barbabietola più conosciuta è quella rossa, per quanto esistano numerose varianti, le quali si differenziano soprattutto per il colore. Di seguito vi elenco un’esaustiva panoramica.

  • Rossa. È la varietà classica, quella più consumata in Italia. Di questo tipo di barbabietola si utilizza in particolare la parte tuberosa.
  • Da zucchero. Come suggerisce il nome, viene impiegata soprattutto per l’estrazione di uno sciroppo particolarmente zuccherino e ad alto potere dolcificante.
  • Da tavola. E’ una varietà più morbida della media, e in genere viene impiegata per il consumo a crudo, soprattutto sotto forma di insalata.
  • Bietola. Simile per gusto e per utilizzo alla variante precedente. Si caratterizza per delle foglie verdi grandi e carnose.
  • Gialla. è un ingrediente dalla storia secolare, per non dire millenaria. Le sue proprietà medicinali erano note anche nell’antichità e per questo veniva ampiamente coltivata e consumata.

Alcune ricette con le barbabietole

Le barbabietole, specie se appartengono a determinate varietà, si caratterizzano per una certa versatilità in cucina. Ne sono testimonianza, tra le altre cose, anche le tante ricette che vi presento qui di seguito. Ricette che, pur appartenendo nella maggior parte dei casi alla tradizione, conferiscono una certa importanza alla creatività.

Mi riferisco in particolare alla vellutata di barbabietole, una delizia particolarmente saporita, dall’impatto visivo gradevole e dal gusto raffinato. Un’altra ricetta interessante è rappresentata dalle polpette di barbabietola e ceci, una deliziosa alternativa alle classiche polpette di carne. Vi consiglio di provare anche la bowl di couscous e barbabietole, una ricetta fusion a metà strada tra la tradizione araba e quella siciliana. Le barbabietole possono essere impiegate anche per realizzare gustosi e rinfrescanti drink, come la centrifuga di frutti rossi e barbabietola, da consumare magari a colazione.


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti