La rinfrescante insalata di cicorie, kiwi e mandarini

Tempo di preparazione:

Per il pranzo di oggi, eccovi l’insalata di cicorie, kiwi e mandarini!

Eccoci qui: oggi vi propongo la ricetta dell’insalata di cicorie, kiwi e mandarini che ha preparato il mio piccolo… Riesce a mangiarne in quantità industriale! Prima di prepararla, sappiate che gli intolleranti al nichel possono mangiare il kiwi inserito in una dieta a rotazione, visto che è fra gli alimenti ad alto contenuto di questa sostanza. Pertanto, se soffrite di questa intolleranza, non dimenticate di prendere in considerazione questa indicazione. Ad ogni modo, la protagonista di questo piatto è senz’altro la cicoria belga.

Chiaramente, non voglio sminuire gli altri cibi. Tuttavia, la cicoria è l’ingrediente che tra questi consumiamo di meno e, in realtà, dovremo gustarla più spesso! Infatti, si tratta di un alimento speciale e benefico, che donerà un ottimo apporto nutrizionale alla nostra insalata di cicorie, kiwi e mandarini.

Dalla sua scoperta ai giorni nostri… Ecco la cicoria!

Attorno al 1845, il capo-giardiniere del Giardino Botanico di Bruxelles, Brézier, scoprì per caso che nell’oscurità della cantina di casa sua, alcune radici di cicoria avevano germogliato. All’assaggio, i germogli si dimostrarono delicati e gustosi… Da quel momento, per 20 anni si eseguirono continui esperimenti per cercare di migliorarne la qualità, la forma e il sapore. Il risultato? Un ortaggio tenero e sano, che ci consentirà di preparare una favolosa insalata di cicorie, kiwi e mandarini.

Questo alimento è straordinariamente indicato nelle diete dimagranti, perché contiene soltanto 17 calorie ogni 100 grammi, contro le 27 (in media) delle altre insalate. È inoltre diuretico, ricco di idrati di carbonio (carboidrati), insulina e minerali come calcio e fosforo. Il suo leggero sapore amaro agisce come stimolante dell’appetito e, per il suo alto contenuto di vitamina C, è preferibile consumarla cruda anziché cotta. Ecco perché consiglio di portare in tavola l’insalata di cicorie, kiwi e mandarini tutte le volte che potete: se vi piacerà, avrete a disposizione un piatto fresco, nutriente e salutare!

Prima di preparare l’insalata di cicorie, kiwi e mandarini, ecco altre informazioni interessanti…

Dovreste sapere che la cucina francese, che fa uso della cicoria belga fin dal 1872, la chiama “indivia belga”, il che forse è più giusto, perché col nome di cicoria si indicano perlopiù le varietà spontanee e di campo. La semina della cicoria belga avviene invece in aperta campagna, durante la primavera. Dai semi nascono lunghe radici sottoterra e un ciuffo verde rigoglioso che spunta all’esterno… (che però non sarà ancora abbastanza per la preparazione della nostra insalata di cicorie, kiwi e mandarini!).

In autunno, si estraggono le radici dal terreno. Queste vengono innestate in speciali rape, preparate per lo scopo, dalle quali trarranno la linfa per germogliare nel buio dei capannoni. In questi ultimi, ci sono sempre particolari condutture sotterranee, utili a mantenere le piante alla giusta temperatura. Il periodo della raccolta va da dicembre a febbraio… E così arriviamo finalmente all’ingrediente perfetto per l’insalata di cicorie, kiwi e mandarini, che troverete facilmente nei supermercati e dal vostro fruttivendolo di fiducia!

Ed ecco la ricetta dell’  insalata di cicorie, kiwi e mandarini

Ingredienti per 4 persone:

  • 80 g di indivia riccia,
  • 80 g di cicorino,
  • 1 cespo di cicoria belga,
  • 2 cespi di radicchio di Treviso tardivo,
  • 2 kiwi
  • 4 mandarini,
  • 1 gambo di sedano bianco,
  • 1 barbabietola,
  • succo filtrato di 1 limone,
  • 20 g di olio extravergine di oliva,
  • 1 cucchiaio di aceto balsa­mico,
  • sale e pepe

Preparazione

Mondate, lavate e asciugate le insalate e il sedano. Spezzettate (con le mani) le foglie di Indivia riccia; suddividete le foglie di cicorino e dell’insalata belga; tagliate i cespi di radicchio a quarti e affettate sottile il sedano

Sbucciate i kiwi e i mandari­ni, affettate i primi a rondelle e dividete i mandarini a spicchi, possibilmente privandoli della pellicina.

Cuocete a vapore la barbabie­tola, la pelate e la frullate con il succo di limone, l’olio, l’aceto balsamico e sale a pia­cere.

Preparate l’insalata disponendo In una ciotola le foglie di insalata e i cespi di radicchio, distribuia­mo sopra il sedano affettato e la frutta, condiamo con la salsina alla barbabietola e a piacere con pepe macinato al momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *