Mele

Le proprietà nutrizionali delle mele

Le mele non hanno certo bisogno di presentazioni, essendo tra i frutti più consumati in assoluto. Tuttavia, per quanto dall’immaginario collettivo vengano dipinte come alimenti salutari, vi è poca consapevolezza circa il loro reale potere nutrizionale, che è davvero significativo. Per esempio le mele sono ricche di vitamina C, più di quanto non lo siano gli agrumi. Inoltre contengono betacarotene, l’acido fosforico e vari benzoici che agiscono, tra le altre cose, anche in supporto alla cute. Per quanto siano molto zuccherine in realtà sono ipocaloriche: 100 grammi di mela apportano solo 38 kcal.

Le mele sono disponibili tutto l’anno, tuttavia la loro maturazione naturale avviene da maggio e ottobre. Fruttificano in un albero molto frondoso e solido, che può raggiungere un’altezza di 8 metri.

Le più famose varietà di mele

Vengono coltivate sin dal neolitico, dunque hanno una lunghissima storia alle spalle. Ciò ha determinato lo sviluppo di migliaia e migliaia di varietà (ce ne sono circa 2000 solo in Italia). Qui di seguito troverete alcune delle varietà più consumate nel nostro paese.

  • Renetta. E’ una varietà molto grande, a buccia gialla con macchie scure. E’ utilizzata soprattutto in campo dolciario.
  • Golden Delicious. Varietà versatile, adatta sia al consumo a crudo che per le marmellate o i dolci.
  • Stark. E’ la classica “mela di biancaneve”. Il frutto è grande, la buccia è lucida e di un rosso intenso. La polpa è soda e ha un sapore corposo.
  • Royal Gala. La buccia è rossa con sfumature gialle. E’ molto aromatica e dal sapore estremamente dolce. Questo tipo di mela possiede una pezzatura media.
  • Fuji. Si distingue per la buccia rossa con sfumature verdi e per una polpa mediamente dolce; è molto succosa ma allo stesso tempo croccante.
  • Pink Lady. E’ una varietà recente che si presenta molto dolce e succosa. Inoltre si distingue per la buccia rosè.
  • Braeburn. E’ una varietà dalla polpa soda e compatta, ma non molto dolce. La buccia è tipicamente verde.

Le mele gastronomicamente parlando

Il miglior modo per consumare la mela, ovviamente, è a crudo, ossia come frutto da tavola. Tuttavia della mela si apprezza anche la versatilità, sicché viene abitualmente impiegata per le produzioni dolciarie. I dolci “a base di mela” più amati sono la torta di mele e lo strudel. Ottime, ovviamente, sono anche le confetture di mela.

Il frutto si presta anche a preparazioni più audaci, come per esempio alle insalate, soprattutto se lo scopo è ottenere una resa agrodolce. Ottimi sono anche gli antipasti che giocano sulla combinazione dolce-salato, e che prevedono l’impiego di insaccati.


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti