Cipollotti

cipollotti

Le proprietà benefiche dei cipollotti

I cipollotti sono le cipolle raccolte a uno stadio precedente della maturazione. Apprezzati per il loro aroma, che è caratteristico e persino più gradevole di quello delle cipolle, un tempo venivano addirittura usati come pianta ornamentale. A differenza delle cipolle, infatti, possiedono delle foglie “particolari”, di tipo fistoloso, dal colore verde brillante e con sfumature blu.

Ciò che differenzia il cipollotto dalla cipolla, però, è proprio il consumo. Della cipolla si consuma il bulbo, invece del cipollotto anche le foglie. Queste presentano caratteristiche nutrizionali specifiche, in quanto sono ricche di vitamine e sali minerali. Ad ogni modo esercitano alcune funzioni importanti per l’organismo. Sono diuretici e quindi consentono di eliminare i liquidi in eccesso; sono detossinanti e antibatterici, soprattutto in relazione alle vie urinarie. Inoltre, generano un impatto positivo sulla glicemia, sicché possono essere consumati anche dai diabetici. Infine contengono molti antiossidanti, sostanze preziosissime in quanto agevolano i meccanismi di rigenerazione cellulare, contrastano l’azione dei radicali liberi e contribuiscono alla prevenzione dei tumori.

I differenti tipi di cipollotti

Esistono varie cultivar, almeno quanto ne esistono di cipolle. La divisione è più o meno identica: troviamo cipollotti che derivano da cipolle rosse, dorate e bianche. A cambiare da una varietà all’altra, comunque, sono il colore delle foglie e il loro gusto, ora più delicato ora più pungente.

Il consumo è comunque sempre il medesimo, anche perché i cipollotti – a differenza delle cipolle – non vengono impiegati per il soffritto, quanto piuttosto sono intesi come ingredienti a sé stanti, da assumere crudi o cotti.

Come usarli in cucina

Il cipollotto in cucina è meno utilizzato della classica cipolla. Tuttavia si caratterizza per una spiccata versatilità. Può essere consumato ovviamente crudo, anche perché il suo bulbo è molto più dolce e delicato di quello delle cipolle. Spesso lo si condisce solo con un po’ di olio e di aceto. Nondimeno il cipollotto si ritrova nei barattoli di sottaceto, anche perché si presta particolarmente a questo tipo di preparazione.

Allo stesso modo può essere inteso come qualsiasi altro ortaggio, ossia come alimento di contorno da impiegare per delle insalate piuttosto che per farcire torte salate. Stesso discorso per le zuppe e per le vellutate. Insomma il cipollotto può regalare più di qualche soddisfazione in cucina. Qui sotto trovate una selezione di ricette realizzate con i cipollotti.


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti