bg header
logo_print

Linguine con abalone all’orientale, un primo esotico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Linguine con abalone all’orientale
Ricette per intolleranti, Cucina orientale
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Linguine con abalone all’orientale, un piatto semplice ma gourmet

Le linguine con abalone all’orientale sono un primo piatto elegante, di classe ma anche molto semplice da preparare. La ricetta si basa su una manciata di ingredienti: le linguine, l’abalone, il sale, una salsa speciale, il cipollotto e l’olio. Il carattere orientale del piatto è dovuto all’assetto generale, che ricorda una versione più asciutta dei proverbiali noodles. E’ dovuto anche alla presenza dell’abalone, che è molto diffuso nella cucina giapponese.

Al di là di ciò, preparare le linguine con abalone è quasi un gioco da ragazzi. Basta infatti cuocere l’abalone su un soffritto a base di cipollotto e integrarlo con la salsa Xo, un intingolo prettamente orientale. Poi si fa saltare la pasta nel condimento, si guarnisce con altro cipollotto fresco et voilà, le linguine con abalone all’orientale sono pronte.

Vi consiglio di preparare le linguine con abalone all’orientale durante le grandi occasioni, per stupire i commensali con un piatto che è allo stesso tempo esotico, gustoso e pregiato.

Ricetta linguine con abalone

Preparazione linguine con abalone

Per preparare le linguine con abalone all’orientale seguite questi passaggi.

  • Pelate il cipollotto e tagliatelo a rondelle. L’abalone, invece, fatelo a fettine.
  • Scaldate un po’ di olio in una padella ampia e soffriggeteci il cipollotto. Poi unite l’abalone e proseguite la cottura fino alla sua completa doratura.
  • Intanto mettete su l’acqua della pasta. Calcolate bene i tempi: se utilizzate le linguine di riso saranno sufficienti pochi minuti.
  • Poi aggiungete la salsa Xo all’abalone e al cipollotto, infine mescolate con cura.
  • Ora cuocete la pasta, scolatela e saltatela per qualche istante.
  • Guarnite tutto con l’altro cipollotto fresco fatto a cubetti e servite subito.

Il piatto può essere consumato anche con le classiche bacchette cinesi (kuàizi) per dare un’impronta ancora più orientale alla pietanza.

Ingredienti linguine con abalone

  • 360 gr. di linguine di riso o di grano
  • 1 abalone
  • 2 cipollotto
  • 2 cucchiai di salsa Xo
  • q. b. di sale
  • q. b. di olio extravergine di oliva.

Cosa sapere sull’abalone

Il protagonista delle linguine è proprio l’abalone, quindi vale la pena aggiungere qualche dettaglio su questo prezioso frutto di mare. L’abalone è classificato come mollusco gasteropode, quindi si presenta con le classiche valve che ospitano il frutto al loro interno. E’ un mollusco tenero, color bianco perla e molto facile da cucinare. Sono sufficienti pochi minuti, a prescindere dal metodo, per renderlo del tutto commestibile. Ciononostante, può essere consumato anche crudo, se viene marinato almeno per un quarto d’ora.

L’abalone è un mollusco pregiato in quanto abbonda nei mari del Pacifico ma scarseggia nel Mediterraneo, dunque è un prodotto soprattutto da importazione. Inoltre, si trova a 15-20 metri di profondità e quindi è difficile da pescare.

Per quanto concerne il sapore, restituisce le classiche note marine in una prospettiva delicata. Le proprietà nutrizionali sono eccellenti, benché non si differenziano dagli altri tipi di molluschi. L’abalone è quindi una discreta fonte di proteine, al pari di pesci proteici come il merluzzo, il pesce spada, il salmone e il branzino. Contiene una certa percentuale di grassi benefici appartenenti alla categoria omega tre. Questo tipo di grassi non fa lievitare più di tanto l’apporto calorico, che si ferma alle 110 kcal per 100 grammi.

Una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari?

Giunti a questo punto vale la pena chiedersi: le linguine con abalone all’orientale sono compatibili con chi soffre di intolleranze alimentari? Certo, questo piatto può essere adatto a chi soffre di intolleranze alimentari, tutto dipende dagli ingredienti impiegati. Ovviamente se utilizzate le linguine classiche con farina di grano, escluderete i celiaci e i sensibili al glutine. Nel caso in cui tra i commensali figuri qualche celiaco, il consiglio è quindi quello di impiegare le linguine di riso, che intensificano il carattere orientale della ricetta e sono per definizione gluten-free.

Semaforo verde, invece, per chi soffre di intolleranza al lattosio. La lista degli ingredienti infatti non comprende latte e derivati. Discorso complesso, infine, per gli allergici e gli intolleranti al nichel. Di base l’abalone e la pasta non contengono questa sostanza, tuttavia il cipollotto lo contiene. Non rimane dunque che rinunciare ad esso, sostituendolo magari con un alimento nichel free.

Linguine con abalone all’orientale

Il leggero tocco del cipollotto nelle linguine con abalone

Uno dei pregi delle linguine con abalone all’orientale è la semplicità, che non compromette l’eleganza e il carattere gourmet. Può sembrare una contraddizione ma non lo è, anzi è un tratto specifico della cucina giapponese. Il merito di ciò va anche alla presenza di un alimento leggero e di grande impatto: il cipollotto. Il cipollotto interviene in due fasi, all’inizio e alla fine. Viene infatti utilizzato per preparare il soffritto che ospiterà la cottura dell’abalone tagliato a rondelle e viene utilizzato anche come guarnizione. In questo caso viene tagliato a cubetti e posto sulla pasta poco prima del servizio.

Il sapore delicato ed aromatico del cipollotto viene esaltato dalla salsa Xo. Si tratta di una salsa tipicamente giapponese, che replica l’ormai celeberrimo sapore “umami”. Un sapore che esprime una certa acidità, ma ben lungi dall’essere definito “acre”.

La salsa Xo è abbastanza complessa in quanto è frutto dell’unione di peperoncini, aglio, succo di limone e alcuni pesci essiccati e salati. In genere si opta per le capesante e per i gamberetti, ma la composizione può variare da località a località.

FAQ sulle linguine con abalone

Che differenza c’è tra linguine e spaghetti?

Gli ingredienti sono gli stessi e anche il procedimento. Tuttavia, le linguine presentano una sezione piatta e non cilindrica come quella degli spaghetti. In ragione di ciò, le linguine sono più adatte ai condimenti non troppo liquidi o densi.

Come si mangia l’abalone?

L’abalone è versatile in quanto può essere consumato sia crudo che cotto. E’ ottimo sotto forma di carpaccio, inoltre può essere grigliato, passato in padella (come in questo caso) e persino fritto.

Dove si trovano gli abaloni?

Gli abaloni si trovano principalmente nei mari del Pacifico ma si possono trovare anche nel Mediterraneo. Vivono in prossimità della costa ad una profondità di almeno 15 metri. In ragione di ciò sono difficili da pescare, tutto ciò fa lievitare il prezzo.

Ricette di linguine ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spaghetti con asparagi e totani

Spaghetti con asparagi e totani, un primo tra...

Cosa sapere sugli asparagi viola I protagonisti di questa ricetta, nonché gli ingredienti che la valorizzano maggiormente, sono gli asparagi viola. Rispetto agli asparagi classici non si...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...