Coste gratinate, un regalo per la salute

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    40 Minuti
Coste gratinateMarcoMayer

Un contorno gustoso

Coste gratinate, un secondo speciale tra minerali e beta carotene

Ogni giorno possiamo prenderci cura della nostra salute grazie alle scelte che facciamo a tavola. Ci sono delle ricette che ricordano più di altre l’importanza dell’alimentazione per il benessere. Oggi ve ne presento una: le coste gratinate.

Le coste rappresentano una validissima fonte di sali minerali, in particolare di calcio, potassio e magnesio, peculiarità che rende la loro assunzione un’alternativa molto valida quando si tratta di prendersi cura della salute delle ossa e di riprendere le forze dopo una fatica fisica importante.

Tra le qualità più rilevanti di queste verdure, che vengono commercializzate nel corso di quasi tutto l’anno, è possibile ricordare anche la presenza di vitamina A che, grazie al beta carotene, influisce positivamente sull’efficienza visiva.

Emollienti e lassative, le coste sono anche facilmente digeribili, oltre che particolarmente utili in caso di diete ipocaloriche finalizzate al dimagrimento. La loro assunzione, proprio per via di questi particolari, è consigliata a bambini, anziani e donne in dolce attesa, che attraversano un periodo della vita durante il quale è fondamentale integrare l’apporto di nutrienti come i minerali.

Tutta la salute che può dare la cipolla

La cipolla è una verdura caratterizzata da importantissime proprietà benefiche. Quali sono le più rilevanti? Inizio con il ricordare la presenza di fibra alimentare – che rende l’assunzione di cipolle un’opzione utile per quanto riguarda il controllo della regolarità intestinale – così come quella di vitamine del gruppo C e del gruppo B, fondamentali dal punto di vista dell’efficienza del sistema immunitario (il che significa prevenzione  di malanni di stagione come il raffreddore).

La vitamina C è però anche un potente disintossicante, una sostanza che consente a chi la assume con la giusta frequenza di eliminare dal corpo metalli e scorie – ne abbiamo ben più di quanto possiamo lontanamente immaginare – che entrano soprattutto attraverso altri alimenti.

Utilissima contro l’asma, la cipolla contiene anche una sostanza come lo zolfo, che ricopre un ruolo nodale dal punto di vista del miglioramento della funzionalità del fegato. Concludo sottolineando che le cipolle aiutano tantissimo a regolare i livelli di glicemia nel sangue, aspetto che rende la loro assunzione portentosa in caso di diabete.

Volete stupire un amico vegetariano che verrà a cena da voi nei prossimi giorni? Preparate queste coste gratinate ottime per intolleranti al lattosio e intolleranti al glutine che, vi assicuro, sono estremamente semplici e altrettanto gustose! Non resta che provarle!

 

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg coste
  • 1 cipolla bianca
  • 4 filetti di acciuga
  • 4 cucchiai pangrattato senza glutine
  • 2 cucchiai di capperi dissalati
  • 1 cucchiaio timo essiccato
  • q.b. olio extravergine oliva
  • q.b. sale e pepe

Procedimento

  1. Pulite e mondate separando le coste dalle foglie e lessatele al vapore per circa 10 minuti. Una volta cotte scolate e lasciate intepiedire prima di tagliuzzarle grossolanamente a coltello.

  2. Preparate un mix di pangrattato, timo, capperi tritati e un po' di pepe nero macinato al momento. Mescolate accuratamente
  3. Sbucciate e affettate sottilmente la cipolla prima di farla appassire in un tegame con un filo d'olio. Aggiungete i filetti di acciuga dissalati e spezzettati e schiacciateli con i rebbi di una forchetta.
  4. Aggiungete le coste e lasciate insaporire per 5-6 minuti. Versate poi in una teglia coperta con carta da forno e spolverizzate con il mix. Infornate a 180 °C per 15 minuti e servite caldo in tavola.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *