bg header
logo_print

Succo di barbabietola e aronia, ottimo per la nostra salute

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

succo di barbabietola e aronia
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Il succo di barbabietola e aronia rappresenta una vera meraviglia della natura. Osservandolo, il primo pensiero che viene alla mente è la certa presenza in esso di coloranti. In verità, questo succo beneficia del meraviglioso colore della barbabietola. E’ questa a conferire quel colore rosa vivo ed acceso, di straordinaria bellezza.

La barbabietola non è il primo ingrediente al quale si pensa quando si considera la vasta gamma di opzioni per la realizzazione di un succo colorato. Ad essa, infatti, a parità di colore, si preferiscono, in genere, i golosi mirtilli e le succose fragole. In effetti, per essere onesti, non è del tutto semplice da pulire, ma il risultato ripaga ogni possibile piccolo sforzo.

Ricetta succo di barbabietola

Preparazione succo di barbabietola

Estraete il succo dalle barbabietole, dal cetriolo e dal sedano. Versate i succhi in una brocca ed aggiungete il succo di aronia.

Spremete il lime al momento di servire e versate in bicchieri con dei cubetti di ghiaccio e una cannuccia.

Ingredienti succo di barbabietola

  • 2 barbabietole rosse con le estremità recise e ben lavate
  • 1 cetriolo
  • 2 gambi di sedano
  • 1 cucchiaio di succo di aronia Salugea
  • 1 lime.

Succo di barbabietola e aronia, una bevanda per prendersi cura di sé

Il succo di barbabietole e aronia è una bevanda che coniuga gusto e potere nutritivo. Può essere definito come una coccola da regalarsi spesso e volentieri, visto l’impatto che esercita sulla salute. Il merito va a una peculiare selezione di ingredienti, che punta alla massima resa organolettica, nutritiva ed estetica. La bevanda si presenta infatti con un bel colore fucsia, derivante soprattutto dal succo di barbabietola. Io la preparo sovente la mattina, quando necessito di energia per affrontare la giornata. Ovviamente è buona a qualsiasi ora, anche come merenda. Il sapore che emerge più di ogni altro è quello della barbabietola (o rapa rossa), che spicca per i sentori dolci. Molti definiscono il sapore della barbabietola come rustico, ma c’è chi ne esalta la lieve nota acidula.

La barbabietola è anche versatile, in quanto si presta tanto alle ricette salate quanto a quelle dolci. La barbabietola rossa si fa apprezzare anche e soprattutto per il profilo nutrizionale. Contiene tutte le sostanze tipiche delle specie vegetali, quindi è ricca di vitamina C, che agisce sul sistema immunitario e sulla capacità di assorbire i sali minerali (come selenio e rame). E’ ricca anche di potassio, utile soprattutto per la circolazione del sangue. A dispetto di molte verdure e ortaggi, la barbabietola contiene molto ferro, che garantisce la giusta ossigenazione del sangue. In virtù di ciò, la barbabietola è tra gli alimenti consigliati per chi soffre di anemia e malattie affini. Infine, la barbabietola è ricca di antiossidanti, che limitano l’azione dei radicali liberi. In quanto ad apporto calorico siamo su livelli molto bassi: 40 kcal per 100 grammi.

L’aronia, una bacca che funge da integratore

Tra gli ingredienti più particolari di questo succo di barbabietola spicca il succo di aronia. Non sono in molti a conoscerla, ma l’aronia è un alimento prezioso, che incide su tante funzioni dell’organismo. Dal punto di vista botanico è una bacca, infatti dall’esterno assomiglia al mirtillo, pur essendo più piccola e di tonalità più scura. Anche il sapore è diverso: i mirtilli sono leggermente aciduli e tutto sommato dolci, l’aronia invece è molto più aspra. L’uso dell’aronia è raramente gastronomico, infatti è considerata una risorsa per la medicina naturale, in quanto capace di fungere da ricostituente e da antinfiammatorio. Ma i pregi dell’aronia non finiscono qui. Oltre a essere ricca di vitamina C e potassio, contiene tanta vitamina K, che regola la densità del sangue.

Inoltre contiene tantissimi antiossidanti, a partire dalle antocianine, che le conferiscono il colore blu scuro. L’aronia interviene spesso sotto forma di succo, e lo stesso vale per questa bevanda. Vi consiglio, a tal proposito, il succo di aronia di Salugea, che racchiude tutti i benefici del frutto e li potenzia. Per esempio, può essere considerato come una sorta di energizzante, in quanto combatte l’astenia e la stanchezza, sia del corpo che dello spirito. Per inciso, il succo di aronia di Salugea non contiene sostanze aggiuntive, quindi è un succo puro al cento per cento.

Cetriolo e sedano, due alimenti importanti

Anche il cetriolo e il sedano giocano un ruolo importante in questo succo di barbabietola e aronia. In primis variano il sapore della bevanda, rendendola più interessante. Il cetriolo aggiunge un tocco acre e gradevole, mentre il sedano aggiunge il suo tipico aroma. In genere si sposano alla perfezione con gli altri ingredienti in quanto sono noti per la loro versatilità. Anche sul piano nutrizionale cetriolo e sedano rappresentano un valore aggiunto. Il riferimento, tra le altre cose, è alla presenza dell’acido citrico nel cetriolo, che è un toccasana per la circolazione. Stesso discorso per la funzione depurativa, dettata dalla presenza di sostanze detossinanti e di abbondante acqua. Il cetriolo inoltre abbassa il colesterolo cattivo e il livello di zuccheri nel sangue.

Per quanto concerne il sedano, invece, va evidenziata la sua capacità di regolare la pressione del sangue, soprattutto quando è troppo alta. Inoltre ha una certa capacità “saziante”, che è molto apprezzata in caso di dieta dimagrante. Il cetriolo e il sedano sono due alimenti molto leggeri in quanto il loro apporto calorico è quasi trascurabili, infatti oscilla tra le 12 e le 20 kcal. In occasione di questa ricetta, il cetriolo e il sedano vanno trasformati in succhi e mescolati tra di loro. Fa eccezione il succo di aronia, che viene aggiunto alla fine, e il lime, che va spremuto poco prima del servizio. Se desiderate che il succo sia freddo, potete servirlo con del ghiaccio.

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Latte e menta

Latte e menta, la bevanda che rinfresca e...

Quando bere il latte e menta? Il latte e menta è una bevanda semplice da realizzare che può essere bevuta in ogni occasione, basta mescolare tra di loro gli ingredienti e il gioco è fatto....

Sex on the beach

Sex on the beach, la ricetta del famoso...

Sex on the beach, ecco gli ingredienti Come si fa il sex on the beach? Da quali ingredienti è composto? Semplicemente si tratta di un mix tra vodka, vodka alla pesca, succo di arancia e succo di...

Frappè al caffè con latte condensato

Frappè al caffè con latte condensato per un...

Un doveroso approfondimento sul latte condensato Vale la pena parlare del latte condensato, che è l’alimento più insolito di questo frappè di caffè. Il latte condensato è semplicemente latte...