bg header
logo_print

Crema di melanzane: un patè cremoso per antipasti sfiziosi

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Crema di melanzane arrostite
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 30 min
cottura
Cottura: 30 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (6 Recensioni)

Crema di melanzane: una ricetta ottima per un antipasto coi fiocchi

Che ne dite di una bella porzione di crema di melanzane arrostite con formaggio e pesto di pomodori secchi? Si presenta bene, non è vero? È perfetta per un aperitivo in compagnia, per una festa, per una cena speciale, per un buffet o per un antipasto. Questa crema ha quel qualcosa in più che conquista tutti e non ha neanche bisogno di troppe presentazioni: fin dal primo sguardo cattura l’attenzione e fa venire l’acquolina in bocca. In pratica, è probabile che nessun ospite vi chieda di cosa si tratta…non potranno resistere e inizieranno subito a mangiare!

Vi sembra una scena inverosimile? No, non lo è assolutamente. Basterà impegnarsi un po’ nella preparazione e nella composizione della portata. E non preoccupatevi: la crema di melanzane arrostite non è difficile da preparare e farete ogni volta una bella figura! Insomma, ci sono tante buone ragioni per scegliere questa ricetta, ma vedrete che ve ne darò altre direttamente nelle prossime righe. Subito dopo, passeremo alla preparazione!

Ricetta crema di melanzane

Preparazione crema di melanzane

  • Bucherellate le melanzane, adagiatele su una placca e fatele cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti.
  • Lasciatele intiepidire, privatele della buccia e dei semi, e lasciatele scolare per almeno 20 minuti.
  • Ora tostate i pinoli in forno a 180°C per 5 minuti.
  • Poi frullate i pomodorini secchi con le mandorle tostate, il peperoncino, il sale, il pepe e l’olio per avere il pesto di pomodori.
  • Lavate il bicchiere del frullatore e mettete la polpa delle melanzane, il basilico, sale, pepe e un filo d’olio.
  • Frullate il tutto fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
  • Lavorate il formaggio con la scorza dell’arancia grattugiata e poco olio.
  • Versate la crema di melanzane nelle coppe, unite il formaggio formando delle quenelle, e completate con il pesto di pomodorini, i pinoli e il pane carasau. La crema di melanzane può essere servita in bicchieri, come in foto.

Ingredienti crema di melanzane

  • 500 gr. di melanzane
  • 1 mazzetto di basilico
  • 300 gr. di Latticino Fresco Cremoso Light o Senza Lattosio
  • 1 arancia
  • 80 gr. di pomodorini secchi
  • 70 gr. di mandorle sgusciate
  • 1 peperoncino piccante
  • 50 gr. di pinoli
  • qualche fetta di pane carasau Madrigali
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe

Le melanzane: un ingrediente genuino e gustoso per questa purea

Prima di passare all’azione, vorrei parlarvi di due ingredienti in particolare di questa crema: le melanzane e il formaggio. Iniziando dall’ortaggio che è alla base della nostra crema di melanzane e formaggio non posso fare a meno di dire che è altamente diffuso, rivelandosi di fatto il protagonista di moltissime ricette. È versatile e si presta bene a differenti modalità di cottura, così come alla combinazione con altri alimenti. Noi italiani amiamo soprattutto le melanzane ripiene, non è vero?

Tra l’altro, abbiamo la possibilità di scegliere tra diverse varietà: la melanzana rossa fino ad arrivare a quelle bianche. A livello nutrizionale questi ortaggi sono fantastici: donano alla ricetta della crema di melanzane arrostite una buona dose di sali minerali, come fosforo, magnesio e potassio.

Contengono inoltre buoni livelli di vitamina A, C, K, J e di vitamine del gruppo B. Tra l’altro, sono costituiti da una gran quantità di acqua e di antiossidanti. La loro composizione ci permette inoltre di contare su un ottimo alleato contro la ritenzione idrica, la stitichezza e l’accumulo di colesterolo nel sangue.

Crema di melanzane arrostite

Quale formaggio usare per questa ricetta?

Tra i punti di forza di questa crema di melanzane arrostite c’è il formaggio cremoso. Questo ingrediente viene lavorato insieme all’arancia grattugiata e all’olio extravergine di oliva in modo da dare vita a un composto morbido e aromatico. Il composto ottenuto funge da strato intermedio, capace di spezzare il sapore forse un po’ ordinario delle melanzane e porre in essere un interessante contrasto cromatico.

Ovviamente se soffrite di intolleranza al lattosio, optate per un formaggio cremoso senza lattosio. In giro trovate prodotti di qualità, capaci di replicare il sapore dell’originale e, tutt’al più, offrire una nota dolce (che comunque non guasta). Dal punto di vista nutrizionale, poi, non si segnalano differenze: il processo di delattosamento è al cento per cento naturale e non altera il profilo biochimico del latte e dei suoi derivati.

I pomodorini secchi: un tocco di gusto per la crema di melanzane

La lista degli ingredienti della crema di melanzane comprende anche i pomodorini secchi. Questi vengono frullati insieme alle mandorle e al peperoncino, in modo da formare una guarnizione aromatica e sapida. Potete acquistare i pomodorini secchi al supermercato, anche se non sono così semplici da trovare. In alternativa potete prepararli in casa, non preoccupatevi il procedimento è molto semplice.

Basta tagliare in due i pomodorini e farli essiccare con la parte tagliata rivolta verso l’alto. Per l’essiccazione potete utilizzare la luce naturale, se abitate in una zona particolarmente calda e avete a disposizione un balcone o un davanzale esposto. In alternativa potete utilizzare l’apposito essiccatore, o il forno a temperatura molto bassa. Una volta ottenuti i pomodorini secchi potete conservarli sott’olio, all’interno di vasetti sterilizzati e con qualche aroma (basilico, aglio, alloro etc.).

Una crema di melanzane arrostite morbida e un po’ croccante

Il bello di questa crema, anzi di questo patè di melanzane, risiede nella capacità di coniugare l’elemento cremoso e l’elemento croccante. Quest’ultimo è garantito dai pinoli e dal pane carasau che si aggiungono in fase di decorazione.

I pinoli conferiscono un aroma spiccato alla mousse di melanzane, oltre che un certo potere nutrizionale, infatti sono ricchi di grassi benefici per il cuore e per la circolazione.

Il pane carasau, invece, è un prodotto tipico della Sardegna. Si tratta di un pane sardo sottile e croccante, tradizionalmente preparato con semola di grano duro. È noto per la sua caratteristica forma rotonda e per essere cotto due volte, il che gli conferisce una lunga conservazione. Spesso viene utilizzato nella cucina sarda e può essere servito con salumi e formaggi, oppure usato come base per varie preparazioni culinarie. In questa ricetta il pane carasau viene ridotto a scaglie e aggiunto alla crema, quasi come se fosse una decorazione.

FAQ sulla crema di melanzane

A cosa fanno bene le melanzane?

Le melanzane fanno bene alla salute a più livelli. Sono ricche di vitamine e di sali minerali, inoltre contengono una certa dose di fibre e di antiossidanti. Per queste proprietà sostengono il sistema immunitario, contribuiscono a prevenire il cancro, rimineralizzano e aiutano a tenersi in forma.

Come si conserva la crema di melanzane?

La crema di melanzane va conservata in frigo, magari già distribuita nei bicchieri e ben coperta dalla carta stagnola. In questo modo si conserva per circa due o tre giorni.

Cosa ci sta bene con le melanzane?

Con le melanzane ci sta bene un po’ tutto, anche se si prediligono più che altro le verdure. La purea di melanzane si abbina al meglio con le patate, le zucchine e le verdure a foglia larga. Sono perfette anche le erbe aromatiche, come il basilico e la menta, e i formaggi delicati, cremosi o stagionati.

Come si fa a fare la crema di melanzane?

Per preparare la crema di melanzane è sufficiente cuocerla al forno e frullarla per bene con qualche aroma. E’ poi possibile associare la crema così ottenuta con vari composti, come i pomodori secchi o creme al formaggio.

Ricette con le melanzane ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (6 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cestini di patate fritte e uova

Cestini di patate fritte e uova per un...

Qualche consiglio per una frittura perfetta Friggere le patate è semplice, ma friggere le patate alla perfezione è molto più difficile. Nella ricetta dei cestini di patate fritte ho optato per...

Cornetti salati al prosciutto e formaggio

Cornetti salati al prosciutto e formaggio per un...

Le proprietà del prosciutto cotto I cornetti salati al prosciutto, o mini brioche salate se preferite, possono essere farciti con una vasta gamma di ingredienti. Tuttavia reputo che il prosciutto...

Muffin di patate con ripieno di pizza

Muffin di patate con ripieno di pizza: una...

Qualche consiglio sulla scelta e la cottura delle patate La gestione delle patate è fondamentale per preparare questi muffin. Tanto per cominciare optate per le patate a pasta gialla, che vanno...