Parmigiana di melanzane light

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    1 Ora 30 Minuti
parmigiana di melanzane

Pensare che le melanzane proprio non mi piacevano per niente!!! Nel giorno di dieta libera ogni tanto le assaggio anche io…

Ho deciso di fare la parmigiana di melanzane light senza frittura e di aggiungere la stracciatella senza lattosio, cosi perlomeno mi faccio meno male…..Pensare che le melanzane proprio non mi piacevano per niente!!! Nel giorno di dieta libera ogni tanto le assaggio anche io.

Le melanzane sono fra le pochissime verdure che un’intollerante al nichel puo’ mangiare assieme a peperoni, finocchi, bietole e tre insalate: scarola, radicchio rosso e songino

Le melanzane possono variare dal nero-violetto al viola pallido, dalla forma allungata a quella tondeggiante. Le varietà più diffuse sono la Lunga violetta, la Tozza, la Bianca e la Violetta. Le melanzane vanno scelte lisce e sode. Comprate quelle allungate, che sono leggermente piccanti, per il sugo con cui condire la pastasciutta, e quelle rotonde da cuocere alla griglia. Attenzione anche al picciolo che deve essere di un verde brillante. Quelle più gustose non devono avere molti semi all’interno. Per verificarlo provate a premere la melanzana: se è ricca di semi, risulterà cedevole.

Anche se possono essere conservate bene in frigorifero, fino a 7 giorni, sarebbe buona norma mangiare le melanzane subito dopo averle acquistate. Se proprio dovete conservarle, non tenetele per più di una settimana perché tendono a diventare amare con il passare del tempo. Se la melanzana è tagliata, va protetta con della pellicola per alimenti per evitare il contatto con l’aria che la fa annerire.

I succhi contenuti nelle melanzane favoriscono il funzionamento del fegato e riducono il colesterolo nel sangue. Inoltre, essendo ricche di potassio, sono indicate nelle diete dimagranti e nelle persone che hanno bisogno di stimolare la diuresi.

La melanzana è un ortaggio versatile non solo in cucina: infatti grazie alla polpa molto acquosa, viene utilizzata in cosmesi per creme e maschere. Se volete una “ricetta fai da te” per trarre beneficio dalla melanzana, seguite il consiglio che ho trovato su questo sito per ottenere un’ottima maschera per pelli stanche. Schiacciate la polpa di una melanzana cruda con una forchetta e applicatela da sola o mescolata a yogurt, per una ventina di minuti sul viso, e vedrete la vostra pelle più distesa e luminosa.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg melanzane

Procedimento

  1. 1/2 lt. di passata di pomodoro; 
    1 scalogno
    400 gr di stracciatella senza lattosio
    120 gr. parmigiano reggiano 48 mesi
    sale e pepe qb.
  2. In una padella fate rosolare con un filo di olio lo scalogno affettato finemente. Aggiungete la passata di pomodoro, salate e pepate e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 30 minuti

    Preriscaldate il forno a 180/200 gradi. Tagliatele le melanzane a fette non troppo sottili con una mandolina e adagiatele su una teglia ricoperta con della carta da forno e infornate per circa 15/20 min.

    In una teglia antiaderente rettangolare e cominciate a fare i vari strati. Cominciate con il pomodoro,  poi le melanzane e proseguite con i fili di stracciatella. Proseguite così, strato dopo strato, fino alla fine delle melanzane. L'ultimo strato fatelo solo con il pomodoro e una spolverata di parmigiano reggiano.

    Infornate per circa 30 minuti e aspettate che siano tiepide prima di servire.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *