bg header
logo_print

Pesto di pomodori secchi: un condimento dal sapore intenso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Pesto siciliano
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 10 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.6/5 (23 Recensioni)

Pesto di pomodori secchi: una ricetta che ci riporta in Sicilia

Il pesto di pomodorini secchi e mandorle vede la sua nascita nella splendida Sicilia. Ricca di sole e di terre ideali per la coltivazione dei pomodori, elemento principale di questa gustosissima ricetta.

Ideale per condire la pasta, questo tipo di pesto è molto usato con sedani rigati, tagliatelle e trofie, ma anche servibile come salsa per bruschette e focacce. La pasta con il pesto pomodori secchi è un primo piatto veloce e semplice per l’estate. Nell’ultimo paragrafo mi lascio dei consigli a riguardo

Il pesto siciliano con pomodori secchi, per ingredienti e metodo di preparazione, è a tutti gli effetti, nient’altro che una variante del più famoso pesto verde ligure, che invece è a base di basilico e pinoli.

Ricetta pesto pomodori secchi e mandorle

Preparazione pesto di pomodori secchi

  • Per preparare il pesto pomodori secchi e mandorle ammollate i pomodori secchi in acqua tiepida per circa 2 ore, cambiando spesso l’acqua.
  • Se utilizzate i pomodori secchi sott’olio versateli nel mixer con l’olio in cui sono conservati.
  • Mettete i pomodori secchi, le mandorle, il basilico e l’aglio nel mixer.
  • Tritate tutto e aggiungete il Parmigiano, l’olio, ed un pizzico di sale.
  • Frullate fino ad ottenere un composto non molto consistente ed a grani abbastanza grossi. Ora il pesto è pronto per essere utilizzato  per condire la pasta o preparare dei crostini.
  • Il pesto di pomodori secchi si può conservare massimo 15 giorni in frigorifero. Se volete avere sempre la scorta dovete procedere con  la sterilizzare di vasetti e tappi per poi pastorizzare tutto insieme tramite la bollitura per almeno 30 minuti.

Ingredienti pesto di pomodori secchi

  • 40 gr. di mandorle o pinoli di cedro
  • una manciata di foglie di basilico
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100 gr. di pomodori secchi
  • 50 gr. di Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi (o Pecorino stagionato)
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e pepe

Un condimento dal gusto portentoso!

Con questo delizioso pesto di pomodori secchi, una valida alternativa alla ricetta del pesto di basilico,  ci immergeremo nel mondo dei sapori autentici e avvolgenti grazie all’uso di pomodori secchi e mandorle. Questi ingredienti, uniti all’aroma fresco del basilico e all’olio d’oliva di prima qualità, daranno vita a un pesto dai sapori intensi e appaganti che avvolgeranno il palato con una prelibatezza unica.

Tuttavia, è importante notare che questa ricetta è altamente personalizzabile, consentendovi di aggiungere il vostro tocco distintivo in base alle vostre preferenze. Ad esempio, se non gradite le mandorle, potete optare per noci o pinoli per ottenere risultati altrettanto deliziosi.

È interessante notare che alcune appassionate amiche siciliane, in un gesto di creatività culinaria, includono anche i capperi dissalati nella loro versione di questo pesto. Ho scelto di rimanere fedele alla ricetta originale per preservarne l’autenticità.

Se siete tentati da questa variazione, potete tranquillamente aggiungere i capperi al mix insieme agli altri ingredienti nel frullatore, creando così una versione personalizzata di questo pesto unico nel suo genere. Siate audaci nella vostra cucina e sperimentate con i sapori per creare il piatto perfetto che soddisferà i vostri gusti e quelli dei vostri ospiti.

Hai mai provato il pesto con pomodorini secchi?

Questa preparazione del pesto ai pomodori secchi è nota in tutto il sud Italia ma vede la Sicilia come la sua terra natia. Potremo utilizzare questo pesto in alternativa, per variare e proporre qualcosa di diverso, abbinandolo con del formaggio grattugiato (Grana o Pecorino).

Il sapore deciso e unico di questo pesto alla siciliana o pesto rosso è indicato con dei vini rossi corposi in grado di contrastare con sapori altrettanto intensi.

Del resto il pomodoro, ingrediente caratteristico di questa salsa e che ne conferisce l’aroma, non a caso è il numero uno di tutti gli orti mondiali! Grazie alla facilità con cui cresce, alla sua bontà e alle sue proprietà benefiche, il pomodoro in poche centinaia di anni ha invaso le nostre tavole.

Vi ho parlato in un articolo dei Pomodori senza nichel: Ebbene si, ora esistono e possono risolvere alcune problematiche. Qualcuno di certo avrà sentito parlare dell’intolleranza e allergia al nichel, per molti altri, invece, essa rappresenterà di certo una cosa nuova. Ma quelli che la conoscono al 90% sanno che uno degli alimenti vietati sono i pomodori.

Ora troviamo anche altri frutti o ortaggi (basilico, sedano, cipolle, fragole etc) coltivati in idroponica che ci permettono di creare ricette gustose senza avere problemi. Tutti questi prodotti si trovano al supermercato o direttamente nel sito dei vari produttori. Vedremo, in futuro, se riusciranno ad estendere le coltivazioni per riuscire a renderli alla portata di tutti. Io ci credo e ne sono convinta.

Pesto siciliano

Un pesto siciliano dalle proprietà benefiche

Il pomodoro è un ingrediente versatile in cucina e dalle proprietà benefiche  altrettanto impressionanti. Sono veri e propri frutti in piena regola, e raggiungono la loro piena maturazione durante i mesi estivi. I pomodori sono composti dal 94% di acqua; un 3%di carboidrati, mentre le proteine sono calcolate intorno all’1,2%, le fibre all’1% e, da ultimo, i grassi rappresentano lo 0,2%.

I pomodori fanno bene, e inoltre grazie alle vitamine B,D,E, in essi contenute garantiscono eccellenti proprietà antiossidanti e vitaminizzanti per il nostro corpo.

Ricchi anche di preziosi minerali come ferro, zinco, selenio, fosforo e calcio associati a citrati, tartrati e nitrati agiscono in combinazione garantendo proprietà rimineralizzanti ed antiradicaliche.

Come si conserva il pesto con pomodori secchi?

La risposta è meno scontata di quanto si possa immaginare. Anche perché, al netto della semplicità della ricetta, presenta dei tratti particolari, soprattutto per quanto concerne la conservazione degli ingredienti nel tempo.

Porsi la domanda è comunque utile, dal momento che spesso si avverte l’esigenza di un pasto veloce, e di ridurre il tempo ai fornelli. In quel caso cosa c’è di meglio di una salsa pronta ma, allo stesso tempo, casereccia e di qualità? A tal proposito troverete sul sito tutte le informazioni necessarie per la conservazione del pesto.

Utilizzando i pomodori e il basilico nichelfree, sostituendo le mandole con i pinoli di cedro siberiano e omettere il pepe per rendere questo ottimo condimento alla portata anche delle persone intolleranti al nichel. Provare per credere.

Come utiizzare il pesto di pomodori secchi?

Il pesto di pomodori secchi è una di quelle preparazioni che, una volta scoperte, si rivelano una vera e propria rivelazione in cucina. Lontano dall’essere relegato solo al ruolo di condimento per la pasta, questo pesto rosso e aromatico si presta a una miriade di usi, portando con sé tutto il calore e il sapore del Mediterraneo.

Immagina di spalmarlo su una fetta di pane croccante: in un istante, una semplice bruschetta si trasforma in un trionfo di gusto, specialmente se accompagnata da una fetta di mozzarella o qualche foglia di basilico fresco. Non solo: pensa a quanto può essere gustoso se usato come marinatura. Carne, pollo, o anche pesce, dopo qualche ora nel pesto di pomodori secchi, acquistano quel sapore intenso e leggermente dolce che li farà risplendere una volta cotti.

E se sei un amante delle insalate, perché non provare a mescolare un cucchiaio di questo pesto con un po’ di aceto balsamico o succo di limone per un condimento diverso dal solito? Parliamo di un’esplosione di sapori che può vivacizzare anche l’insalata più semplice.

Ma le sorprese non finiscono qui. Hai mai pensato di usarlo come ripieno? Immagina un petto di pollo tagliato a tasca e farcito con pesto di pomodori secchi e magari un po’ di formaggio filante, o delle verdure grigliate come melanzane o zucchine farcite con questo pesto ricco e saporito.

E per gli amanti della pizza o della focaccia? In questo caso sostituire il classico pomodoro con un sottile strato di pesto di pomodori secchi può davvero cambiare le regole del gioco, aggiungendo un tocco di originalità e un gusto deciso a ogni morso.

Non dimentichiamoci di zuppe e stufati: un cucchiaio di pesto di pomodori secchi aggiunto verso la fine della cottura può apportare quel “quid” in più, quell’intensità di sapore che rende ogni piatto unico.

Infine per un aperitivo veloce o un snack, il pesto di pomodori secchi è fantastico come salsa per accompagnare formaggi o come dip per verdure crude e grissini. E se stai preparando dei panini o dei tramezzini, che sia per un picnic o per un pranzo veloce, aggiungere un tocco di questo pesto trasformerà il tuo sandwich in qualcosa di speciale.

Ricette pesto ne abbiamo? Certo che si!

4.6/5 (23 Recensioni)
Riproduzione riservata

6 commenti su “Pesto di pomodori secchi: un condimento dal sapore intenso

  • Mar 8 Dic 2020 | Mariella ha detto:

    Bellissima la premessa alla ricetta, è giusto che ognuno scelga il formaggio da utilizzare, ma trattandosi di ricetta siciliana negli ingredienti sarebbe il caso di indicare il pecorino. Grazie e scusate.
    P. S. Buonissima

  • Gio 5 Ago 2021 | Maria ha detto:

    I pomodori secchi devono essere al naturale o sott’olio?

    • Gio 5 Ago 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Buongiorno Maria devono essere al naturale non sott’olio. Grazie

  • Lun 30 Ago 2021 | Antonella ha detto:

    Buonasera, i pomodori secchi devono essere ammorbidi in acqua prima? Grazie

    • Lun 30 Ago 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Salve Antonella, può fare in due modi. Se sono secchi li fa ammorbidire in acqua tiepida per circa 2 ore cambiando spesso l’acqua. Se utilizza i pomodori secchi sott’olio li versa nel mixer con l’olio in cui sono conservati.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Ragù di pollo

Ragù di pollo, un sugo alternativo per primi...

Cosa sapere sulla carne di pollo E’ utile parlare della carne di pollo, che è il vero elemento distintivo di questo ragù. Si tratta di una carne “nobile”, in quanto è più leggera e...

salsa agrodolce agli azzeruoli

Salsa agrodolce agli azzeruoli, un condimento per la...

Come utilizzare la salsa agrodolce agli azzeruoli Come ho già accennato, la salsa agrodolce agli azzeruoli è molto versatile. Può essere utilizzata sui secondi di carne, sui secondi di pesce e...

Pasta al pesto di bruscandoli (

Pasta al pesto di bruscandoli, un primo dall’aroma...

Parliamo del pesto di bruscandoli Vale la pena parlare dei bruscandoli, che sono l’elemento principale di questa pasta al pesto. A differenza di tante tipologie di pesto, i bruscandoli...