bg header
logo_print

Bignè alla crema pasticcera di mandorle: una ricetta unica

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Bigne senza glutine e senza lattosio
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 30 min
cottura
Cottura: 50 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (5 Recensioni)

I bignè alle mandorle con crema pasticcera: un dolce sfizioso adatto a tutti

Oggi voglio proporvi un dolce che non ha eguali e che viene sempre apprezzato sia dagli adulti che dai bambini: i bignè con crema pasticcera alle mandorle. Spesso siamo portati a pensare che soffrire di intolleranze significhi fare dei grandi sacrifici, come, ad esempio, rinunciare a dolcetti sfiziosi come i bignè.

Con tantissime ricette, vi ho più volte dimostrato il contrario: possiamo portare in tavola di tutto e di più, senza limitarci e senza mettere a rischio il nostro benessere. Basta usare gli alimenti giusti e procedere con il sorriso. Con questo dessert, elimineremo il lattosio e il glutine dal nostro peccato di gola e potremo gustarci un dolce a 5 stelle, ripieno di crema alle mandorle! Pronti per scoprire le particolarità di questa ricetta?

Ricetta bignè alla crema

Preparazione bignè alla crema

  • Per la preparazione dei bignè versate in un pentolino il latte di soia, l’acqua, il burro e lo zucchero. Scaldate per far sciogliere il burro e portate poi ad ebollizione.
  • Aggiungete in una volta sola la farina di riso, la fecola di patate e la fecola di mais.
  • Mescolate con una fusta per far assorbire il liquido alle farine.
  • Rimettete il pentolino sul fuoco.
  • Scaldate a fuoco basso il composto, mescolando con una spatola. Il composto sarà pronto quando inizierà a staccarsi dalle pareti del pentolino.
  • Mettete il composto in una bacinella e aggiungete gradualmente e lentamente le uova precedentemente sbattute con una forchetta.
  • Trasferite l’impasto in un sac à poche munito di bocchetta liscia. Ricoprite la teglia con della carta forno.
  • Create dei bignè di circa 4/5 cm di diametro, distanziandoli gli uni dagli altri.
  • Fate cuocere i bignè nel forno già caldo a 150°C per 50 minuti. Toglieteli dal forno e fateli completamente raffreddare.
  • Preparate la crema pasticcera: mettete il latte in un pentolino e fatelo scaldare. Nel frattempo, montate con delle fruste le uova con lo zucchero. Aggiungete la fecola di patate e continuate a montare.
  • Versate lentamente il latte sulle uova, continuando a montare.
  • Trasferite poi il composto nel pentolino e fate cuocere a fuoco lento, continuando a mescolare. La crema sarà pronta quando si sarà addensata.
  • Trasferite la crema pasticcera in una bacinella e copritela con della pellicola trasparente a contatto. Infine, lasciatela raffreddare completamente.
  • Tagliate a metà i bignè e farciteli con la crema pasticcera alla mandorla.
  • Decorate i bignè con del cioccolato sciolto a bagnomaria e servite.

Ingredienti per 20 bignè:

  • 50 gr. di farina di riso,
  • 50 gr. di fecola di patate,
  • 40 gr. di fecola di mais,
  • 230 gr. di uova,
  • 150 ml. di bevanda di soia,
  • 100 ml. di acqua,
  • 110 gr. di burro chiarificato,
  • 2 gr. di sale fino

Per la crema pasticcera:

  • 20 gr. di fecola di patate,
  • 3 tuorli,
  • 250 ml. di latte di mandorle,
  • 50 gr. di zucchero semolato,
  • 80 gr. di cioccolato fondente Kalapaia 70% Valhrona

Gli ingredienti che ci regalano gusto, nutrimento e benessere

Per preparare questi bignè alla crema pasticcera privi di glutine e di lattosio, utilizzeremo degli alimenti semplici e speciali allo stesso tempo, come la farina di riso, la fecola di patate e la fecola di mais: una combinazione ideale per preparare un impasto gustoso, senza usare la farina “tradizionale”. Questi ingredienti regalano leggerezza e digeribilità al dessert, nonché un sostanzioso nutrimento e una consistenza perfetta.

Per la preparazione dei bignè senza glutine e senza lattosio, con crema pasticcera alle mandorle andremo ad utilizzare anche le uova, il latte di soia e il burro senza lattosio, ovvero dei cibi che si presenteranno come l’ideale per fornirci una buona dose di proteine, senza rischiare di appesantirci troppo. Stessi presupposti persino per il ripieno, che deve essere leggero, gustoso e fatto con ingredienti genuini come la fecola di patate, il latte di mandorle, i tuorli d’uovo e un po’ di cioccolato fondente.

Pertanto, questi bignè alle mandorle si rivelano perfetti per chi è intollerante al lattosio o al glutine, permettendo ad ogni ospite di gustare un dessert a dir poco fantastico, che non ha niente da invidiare a quelli fatti con ingredienti come il latte vaccino, il burro “normale” e la farina di grano. Buonumore, delicatezza e tanta soddisfazione vi stanno aspettando!

Il bignè con crema pasticcera non è mai stato così facile

Per preparare questi dolcetti non dovrete fare alcun corso intensivo e neanche diventare al volo dei maestri della pasticceria. Non dovrete fare altro che fare una spesa di qualità e mettervi in cucina con amore, pazienza e passione. Infatti non si tratta di una preparazione difficile, ma questo atteggiamento vi aiuterà a fare del vostro meglio, ottenendo notevoli risultati per un dessert fantastico!

Perciò, se avete voglia di portare in tavola i bignè con crema pasticcera alle mandorle non preoccupatevi e provateli al più presto: le intolleranze non potranno fermarvi dal gustare questi dolci fragranti e sfiziosi!

Bignè alla crema pasticcera, una ricetta tra il classico e l’innovativo

I bignè alla crema pasticcera senza glutine e senza lattosio propongono qualche elemento di rottura rispetto ai bignè classici, non fosse altro per le farine senza glutine usate e per la totale accessibilità per chi soffre di intolleranze.

Allo stesso tempo propongono un ripieno tutto sommato classico, ovvero la crema pasticcera. Questo tipo di crema è la soluzione migliore per farcire i bignè, in quanto garantisce la resa migliore con il minimo sforzo.

L’unica peculiarità della crema pasticcera dei bignè che vi presento oggi è la presenza del latte di mandorla (che sostituisce il latte normale) e la fecola di patate (che sostituisce la farina). Per il resto troviamo come al solito le uova e lo zucchero. Anche il procedimento è uguale alla crema pasticcera tradizionale. Un consiglio, se volete rendere la crema più buona aggiungete un po’ di cioccolato fondente!

Qualche alternativa per il ripieno del bignè con crema pasticcera

La crema pasticcera è la soluzione migliore per i bignè senza glutine, ma non certo l’unica. Personalmente vi consiglio di sbizzarrirvi preparando bignè con farciture diverse. Per esempio potreste utilizzare la crema chantilly, che si fa apprezzare per il suo sapore delicato e vagamente aromatico, che premia la morbidezza e il sapore neutro dei bignè.

Potreste utilizzare anche le creme alla nocciola e al pistacchio, che rendono un po’ pesanti i bignè ma conferiscono loro un surplus di gusto.

Un’altra soluzione interessante è la ganache al cioccolato, una preparazione che si utilizza di solito per guarnire ma che può rivelare più di qualche sorpresa in fase di farcitura. Senza dimenticare la panna, magari unita a un formaggio neutro o alla ricotta, che rappresenta sempre una scelta molto gradita.

La ricetta dei bignè alla crema pasticcera non è solo per i celiaci

Per questi bignè alla crema pasticcera senza glutine vi propongo di usare la farina di mais e la farina di riso. Sono due tipi di farine gluten free molto utilizzate dai celiaci, in quanto replicano abbastanza fedelmente la resa e il gusto delle farine tradizionali. Anche in questo caso, però, avete solo l’imbarazzo della scelta nelle possibili alternative.

Per esempio potreste impiegare la farina di teff, che spicca per il sapore rustico capace di richiamare la frutta a guscio. Per dei bignè dal carattere decisamente rustico, invece, potreste utilizzare la farina di grano saraceno, che spicca per il contenuto di fibre. Se invece desiderate un tocco esotico optate per la farina di tapioca, di quinoa e di amaranto: la loro resa è un po’ meno soddisfacente delle altre farine ma è sufficiente a creare dei deliziosi bignè.

Infine, potreste optare per la farina di sorgo e di fonio, che si fanno apprezzare per il tenore rustico. La loro resa è eccellente, a tal punto che con esse si realizza anche dell’ottimo pane.

FAQ sui bignè alla crema pasticcera

Perché non si gonfiano i bignè?

Le ragioni per cui i bignè possono non gonfiarsi riguardano la gestione della temperatura. Per esempio, questo problema può essere legato ad una temperatura del forno troppo alta, o di contro troppo bassa. Un’altra ragione risiede in una cottura troppo breve, o in un forno non completamente chiuso durante la cottura.

Qual è la migliore farina senza glutine?

Non esiste una farina senza glutine migliore in assoluto, la scelta dipende dal gusto e dagli utilizzi. Le farine gluten free più utilizzate, proprio perché in grado di replicare bene la resa e il sapore delle farine tradizionali, sono la farina di riso e di mais.

Come riempire i bignè senza sac à poche?

Per riempire i bignè senza sac à poche si può utilizzare una siringa da cucina con la punta molto sottile. In alternativa, potete riempire una bustina da freezer con la crema e tagliare un angolo, in modo da replicare il beccuccio della sac à poche.

Quanto dura un bignè alla crema?

I bignè alla crema si possono conservare per un massimo di due giorni, a patto di tenerli in frigorifero ben coperti.

Ricette bignè ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (5 Recensioni)
Riproduzione riservata

4 commenti su “Bignè alla crema pasticcera di mandorle: una ricetta unica

  • Dom 23 Set 2012 | Stefania ha detto:

    Me li voglio proprio provare, così risultano molto più leggeri e non avendo le uova aiutano anche chi deve controllare la sua alimentazione. Ti farò sapere quando li provo

  • Dom 23 Set 2012 | Italians Do Eat Better ha detto:

    Una ricetta da segnare senz’altro :)

  • Lun 24 Set 2012 | ILARIA ha detto:

    wuao non credevo fosse possibile….Bellissimi e sicuramente buonissimi!!!Un grazie al maestro e a te ,ovviamente!!!

  • Mar 25 Set 2012 | I sognatori di Cucina e nuvole ha detto:

    Non ci credo! Senza uova? Rubo subito la ricetta…

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Rotolini di piadina con nutella e banana

Rotolini di piadina con nutella e banana, ottimi...

Le numerose varianti dei rotolini di piadina ripieni La nutella è tra gli ingredienti protagonisti di questi rotolini di piadina. E’ una soluzione facile per ottenere un ripieno gustoso e...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...