bg header
logo_print

Crostata con ganache al cioccolato, un dolce speciale

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Crostata con ganache al cioccolato
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 00 ore 50 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Crostata con ganache al cioccolato, un’idea semplice per un dolce d’effetto

La crostata con ganache al cioccolato è un dolce di semplice fattura in grado di esprimere una spiccata eleganza, oltre ad essere incredibilmente buono. Inoltre, una splendida ganache al cioccolato arricchisce e valorizza una frolla aromatizzata al cacao. Per concludere, il dolce viene completato da una variegata guarnizione a base di crema al cioccolato e nocciole, sia intere che tritate.

Per quanto concerne la base vi consiglio di seguire la ricetta sulla pasta frolla al cacao, che ho pubblicato qui sul sito. E’ pensata per i celiaci, dunque viene realizzata con la farina di riso. Questo tipo di farina, oltre ad essere priva di glutine, vanta altri pregi: ha un sapore delicato, una componente grassa meno spiccata e un’ottima abbondanza di sali minerali. In quanto a resa non è il top, quindi è meglio abbinarla con una dosa importante di addensanti, in questo caso con l’amido di mais (o maizena, che dir si voglia) e la fecola di patate.

Ricetta crostata con ganache al cioccolato

Preparazione crostata con ganache al cioccolato

Per preparare la crostata con ganache al cioccolato iniziate dalla pasta frolla, seguendo la ricetta sulla frolla al cacao che trovate qui sul sito. Dopo averla realizzata e fatta riposare per il tempo necessario, passate al resto della ricetta. Preriscaldate il forno a 180 gradi. Poi stendete l’impasto su un piano di lavoro cosparso di farina in modo che acquisisca uno spessore di circa 1,5 centimetri. Ora trasferite l’impasto nella tortiera, ritagliando la frolla in eccesso. Infine applicate dei buchi superficiali sul fondo, coprite con della carta da forno e posizionate dei fagioli secchi. Questo accorgimento è necessario per evitare che la frolla si gonfi troppo in fase di cottura.

Cuocete per 20 minuti, poi togliete la carta da forno, i fagioli e proseguite per altri 10 minuti. Terminata la cottura sfornate e fate risposare completamente, infine prelevate la crostata dalla tortiera. Occupatevi ora della ganache al cioccolato. Ricavate un trito dal cioccolato e mettete la panna a scaldare in una pentola a bagnomaria. Quando la panna è calda, incorporate il cioccolato e mescolate con un leccapentole per scioglierlo per bene. Continuate così fino ad ottenere un composto liscio e cremoso. Poi prelevate la pentola dall’acqua e unite il burro freddo, usando il leccapentole per farlo sciogliere.

Versate la crema così ottenuta in una tasca da pasticciere con bocchetta liscia e larga. Ricordatevi inoltre di mettere da parte un po’ di crema per la decorazione finale. Ora mettete con la tasca da pasticciere la crema sulla crostata. Poi fate raffreddare per qualche ora, fino a quando non si è rappresa totalmente. Infine decorate con la granella di nocciole e con le nocciole intere. Poi formate dei cerchi concentrici con la ganache tenuta da parte. La vostra crostata con ganache al cioccolato è pronta per essere gustata!

Ingredienti crostata con ganache al cioccolato

  • 1 base di pasta frolla al cacao (vedi ricetta sul sito)
  • 250 gr. di cioccolato fondente al 70%
  • 200 ml. di panna fresca consentita
  • 20 gr. di burro chiarificato freddo
  • q. b. di granella di nocciole
  • q. b. di nocciole intere.

Una ganache buona ed elegante

Il vero punto di forza di questa crostata è la ganache al cioccolato, ossia una crema capace di fungere anche da copertura. La ganache va preparata come una farcitura classica, ma va lasciata rapprendere in modo da formare una specie di glassa. Viene realizzata con la panna, il burro e il cioccolato fondente. A tal proposito vi consiglio di utilizzare il cioccolato fondente al 70%, che rappresenta il perfetto compromesso tra dolcezza e sentori amarognoli del cacao.

Per quanto concerne il burro, vi consiglio di utilizzare il burro chiarificato in quanto è privo di caseine e resiste meglio alle elevate temperature; inoltre propone sentori più delicati, che non coprono gli altri ingredienti. Il burro chiarificato non contiene nemmeno lattosio, dunque è perfetto per gli intolleranti a questa sostanza. Invece, per quanto riguarda la panna potete utilizzare una versione delattosata, quasi indistinguibile dall’originale in quanto a gusto e proprietà nutrizionali.

Una decorazione davvero croccante

La crostata con ganache al cioccolato si fregia anche di una decorazione semplice e di effetto. Viene realizzata proprio con la ganache, distribuita in forma liquida per formare dei cerchi concentrici. In aggiunta vengono poste le nocciole intere e sotto forma di granella. La presenza delle nocciole è fondamentale in quanto conferisce ulteriore sapore alla ricetta e un bel contrasto a livello di texture.

Crostata con ganache al cioccolato

E’ bene sfatare qualche mito sulle nocciole, come quello che le vede troppo grasse e dannose per l’organismo. E’ vero, sono ricche di grassi, ma si tratta di grassi benefici, che giovano alla salute del cuore e aiutano a mantenere sotto controllo il colesterolo cattivo. Inoltre, le nocciole abbondando di vitamina E, che fa funzioni antiossidanti in grado di prevenire il cancro. Infine si segnala una certa dose di sali minerali, tra cui il magnesio, che incide positivamente sulla circolazione del sangue.

Come preparare la frolla al cacao?

E’ difficile preparare la frolla per questa crostata con ganache al cioccolato? Assolutamente no. Questo tipo di pasta frolla propone sentori diversi e incorpora ingredienti particolari, ma vi basterà seguire la ricetta che ho pubblicato qui sul sito per ottenere una frolla perfetta. Come ho già specificato, è realizzata con amidi e farina di riso, a cui si aggiunge una bella dose di cacao amaro, che aromatizza e colora di un bel marrone acceso la frolla. Il procedimento è quasi banale e non si differenzia molto da quello delle altre frolle. Si tratta infatti di mescolare e impastare tra di loro tutti gli ingredienti, compresi il lievito e l’uovo.

Da questo impasto si ricava poi un panetto, che viene avvolto nella pellicola alimentare e fatto riposare in frigo per almeno 30 minuti (meglio se per un’ora). Per quanto concerne la cottura dovrebbe durare una mezz’oretta. Durante la prima parte della cottura l’impasto va coperto con la carta forno e sormontato da alcuni fagioli secchi. E’ un accorgimento utile per non far gonfiare la pasta frolla e mantenerla croccante e solida.

Ricette con il cioccolato ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta fredda ai biscotti

Torta fredda ai biscotti: a metà tra torta...

Una base che ricorda le cheesecake Tra i punti di forza di questa torta fredda ai biscotti c’è la capacità di attingere a piene mani dalla tradizione. Lo si nota dalla base, che riprende quella...

Granita al tamarindo

Granita al tamarindo, la ricetta ottima per la...

Un focus sul tamarindo Il tamarindo, usato per preparare questa deliziosa granita, è un frutto esotico originario delle zone tropicali dell’Africa Orientale e dell’Asia. Dalle nostre parti non...

Torta di anguria

Torta di anguria, un dessert alla frutta fresco...

Un dessert ricco di frutta Più che una torta di anguria questa è una torta di frutta, infatti oltre all’anguria troviamo frutti esotici come l'ananas e il kiwi, che spiccano per le tonalità...