bg header
logo_print

Pancake di banana e amaranto: una colazione nutriente

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Pancake di Amaranto e Banana
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 2 ore 10 min
cottura
Cottura: 3 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
3.3/5 (4 Recensioni)

Degli ottimi pancake senza glutine e senza lattosio

I pancake di banana e amaranto che vi presento oggi non sono solo gluten-free, grazie alla presenza dell’amaranto, ma sono anche senza lattosio. Infatti questo tipo di dolce si prepara con il latte delattosato, un prodotto che si trova con estrema facilità in tutti i supermercati. Non preoccupatevi, le differenze con il “latte originale” non si avvertono, al massimo potreste notare un po’ di dolcezza in più, il ché non guasta visto il tenore della ricetta.

Il processo di delattosamento è al cento per cento naturale e consiste nell’integrazione dell’enzima lattasi nel latte, che scioglie la sostanza incriminata in due zuccheri semplici facilmente digeribili. Non si segnalano modifiche nemmeno dal punto di vista nutrizionale, infatti il latte delattosato è ricco di proteine, calcio e vitamina D.

Ricetta pancake di banana e amaranto

Preparazione pancake di banana e amaranto

  • Mescolate l’impasto di tutti gli ingredienti in modo da ottenere una crema dalla consistenza fluida. Lasciate riposare qualche ora.
  • Scaldate una pentola anti aderente e metteteci una noce di burro chiarificato, poi adagiatevi un pancake per volta (un mestolo circa dell’impasto liquido) e cuocete 2 minuti per parte.
  • Quando sarà sodo toglietelo dalla padella, imburrate e disponetevi alcune rondelle di banana che avrete sbucciato e tagliato.
  • Rimettete dunque il pancake a scaldare sopra le banane cosi che rilascino il loro gusto dolce e profumato.
  • Poi capovolgete il tutto su un piatto in modo che le banane risultino sopra.
  • Infine servite con un cucchiaio di crema alle carrube.

Ingredienti pancake di banana e amaranto

  • 1 tazza di amaranto cotto e reso in crema
  • 2 uova
  • 1 bicchiere di latte intero consentito
  • 15 gr. di lievito di birra
  • 1 o 2 banane
  • 4 cucchiai di crema di carrube

Tutti i benefici dell’amaranto

Iniziamo a entrare nel vivo delle peculiarità di questi pancake di banana e amaranto ricordando che sono adattissimi ai celiaci. Per quale motivo? Perché contengono l’amaranto, uno pseudo cereale privo di glutine. Quali sono le altre proprietà che lo contraddistinguono? Tra le più importanti è possibile ricordare è possibile ricordare l’alta digeribilità.

Pancake di Amaranto e Banana

L’amaranto, inoltre, è ricchissimo di proprietà. Questo lo rende adatto all’alimentazione vegetariana e vegana. Grazie alla presenza di fitosteroli, fa la differenza per quanto riguarda il contrasto dell’ipertensione e il controllo del colesterolo cattivo nel sangue.

Perché le banane fanno bene?

Per completare il quadro di questa colazione non resta che fare il punto della situazione sui benefici delle banane. In primo piano c’è il contenuto di potassio, un minerale che fa la differenza per quanto riguarda l’efficienza della circolazione ematica. Le banane, inoltre, contengono anche un potente antiossidante come la vitamina A e diversi amminoacidi essenziali.

Secondo diversi studi, l’assunzione quotidiana di banane è un’ottima soluzione per prevenire il tumore al rene. Utile per abbassare la pressione, la banana è efficace anche dal punto di vista di prevenzione dell’ulcera.

Non c’è che dire, questi pancake di banana e amaranto sono gustosi e sanissimi!

Il ruolo della crema di carrube nei pancake di banana e amaranto

Tra gli ingredienti più particolari dei pancake di banana e amaranto spicca la crema di carrube, che viene utilizzata per condire. Questo tipo di crema è uno spalmabile abbastanza raro da trovare al di fuori della Sicilia, dove la carruba è tipicamente consumata, ma potreste reperirla in qualche negozio specializzato oppure online.

La crema di carrube è spesso unita alla nocciola per formare una sorta di alternativa rustica e saporita alla nutella. La carruba, infatti, presenta un sapore intenso che ricorda il miele nella sua forma concentrata.

Per quanto concerne la texture la crema di carrube “pura” presenta una consistenza granulosa, che non compromette la spalmabilità. Le creme edulcorate dalle nocciole, invece, hanno una texture più liscia.

Come arricchire questi deliziosi pancake di banana e amaranto?

La ricetta dei pancake di banana e amaranto senza glutine può essere modificata a piacimento, soprattutto nella fase di condimento. La crema di carrube è una soluzione gradevole, ma ciò non toglie che potete provare altri condimenti come lo sciroppo d’acero, che si fa apprezzare per il sapore dolce e per la consistenza intensa.

Potete utilizzare anche la marmellata, soprattutto se alla dolcezza volete abbinare un retrogusto acidulo. Infine potete utilizzare il classico miele millefiori se desiderate che il sapore del miele predomini (è un miele molto intenso), in alternativa puntate su tipologie più soft come il miele di acacia.

FAQ sui pancake di banana e amaranto

Come si fa l’impasto dei pancake?

L’impasto per pancake si prepara mescolando farina, latte, un po’ di zucchero, burro fuso, un uovo e un pizzico di sale. In questo caso ho optato per una soluzione esotica e allo stesso tempo gluten free a base di amaranto, uova, latte e banane.

Come si conservano i pancake cotti?

I pancake cotti si possono conservare in frigorifero per alcuni giorni. Per mantenerli freschi è necessario di avvolgerli in una pellicola trasparente, o metterli in un contenitore ermetico. Per conservarli più a lungo si possono congelare, separando ogni pancake con carta da forno per evitare che si attacchino tra loro.

Dove é stato inventato il pancake?

Il pancake ha origini diverse, ma la versione moderna è stata perfezionata in America. Tuttavia alimenti simili ai pancake erano già presenti in molte culture antiche, tra cui i Greci e i Romani, che preparavano versioni primitive di questa pietanza usando cereali macinati e cotti su pietre calde.

Quali sono le farine per celiaci?

Le farine adatte ai celiaci sono quelle che non contengono glutine. Tra queste le più comuni sono la farina di riso, la farina di mais, la farina di mandorle e la farina di cocco. Anche le farine di amaranto, teff e quinoa sono delle ottime alternative per preparare ricette senza glutine, mantenendo una buona consistenza e un ottimo sapore.

Quante calorie ha un pancake?

In media un pancake apporta 220-300 kcal. Ovviamente se viene guarnito con topping e salse l’apporto calorico sale. In questo caso, considerando la presenza dell’amaranto al posto della farina, si può pensare a qualche decina di kcal in meno.

Ricette di pancake ne abbiamo? Certo che si!

3.3/5 (4 Recensioni)
Riproduzione riservata

3 commenti su “Pancake di banana e amaranto: una colazione nutriente

  • Sab 2 Feb 2013 | Elisa Caimi ha detto:

    Al’amaranto?? Questa mi è nuova e la devo proprio provare! Un abbraccio stella e buon fine settimana! :D

  • Mer 6 Giu 2018 | Sara ha detto:

    Quando si usa il lievito di birra l’impasto va fatto riposare per qualche ora.
    Se l’impasto va direttamente in padella si usa il lievito per dolci, che viene attivato dal calore.
    Un impasto con lievito di birra che non sia stato lasciato lievitare è veramente difficile da digerire anche per gli stomaci più robusti.

    • Lun 25 Giu 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Condivido quanto scrive. Grazie

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pancakes senza burro

Pancakes senza burro, la colazione per chi ha...

Di cosa sa la farina di grano saraceno La vera protagonista della ricetta dei pancakes senza burro è la farina di grano saraceno. Fa parte dei cosiddetti “grani antichi”, ovvero quei cereali...

Loco moco

Loco moco, una corposa colazione hawaiana

Quale riso utilizzare per il loco moco? Benché non richieda chissà quale impegno, la cottura del riso è importante, d’altronde funge da base per l’intera ricetta. Occorre fare attenzione...

Ymerdrys con frutti di bosco

Ymerdrys con frutti di bosco, il dessert ricco...

Il gusto e le proprietà del pane di segale Il protagonista della ricetta del ymerdrys con frutti di bosco è ovviamente il pane di segale. Esso spicca per i sentori decisamente rustici ma allo...