logo_print

Croissant sfogliati senza glutine e lattosio

croissant sfogliati
Stampa

Cominciamo la giornata con i croissant sfogliati senza glutine e senza lattosio!

Anche chi soffre di intolleranza al lattosio o al glutine ha diritto ad una buona colazione, fatta di bontà e nutrimento. Non credete? Proprio per questo, oggi parliamo dei croissant sfogliati senza glutine e senza lattosio, che sono davvero gustosi e perfetti per iniziare al meglio la giornata. Questa volta, abbiamo a che fare con una vera e propria “coccola” per il nostro stomaco e con un dolce ideale per addentrarci nella nostra routine con il piede giusto…

Avrete a disposizione una ricetta e numerosi consigli per la preparazione, ma quello che non dovrà mancare nella vostra cucina è decisamente la pazienza… Ma non vi spaventate: una volta pronti, vi renderete conto che ne sarà valsa la pena!

Gli ingredienti perfetti per ottenere un risultato unico

Per questa preparazione, è stata rielaborata una ricetta di Luca Montersino e abbiamo scelto comunque degli alimenti di qualità e adatti anche agli intolleranti. Utilizzeremo l’amido di mais, la fecola di patate, un po’ di sale, il lievito di birra, le uova, lo zucchero, la scorza di limone, la farina di riso, e il latte e il burro senza lattosio. Vi consigliamo vivamente di scegliere prodotti genuini e di armarvi di un po’ di tempo. Facendo così, vedrete che il risultato sarà eccellente!

Infatti, i croissant sfogliati senza glutine e senza lattosio vi daranno molta soddisfazione: se seguirete la ricetta passo dopo passo, potrete portare in tavola una colazione gustosa, ma soprattutto digeribile e altamente nutriente. Avvalendoci di alimenti ben selezionati e, in particolare, della farina di riso, possiamo preparare un dolce molto più leggero del solito, nonché aggiungere sostanze nutritive importanti nella nostra colazione o merenda che, unite a quelle delle bevande che porterete in tavola, renderanno il nostro pasto ancor più completo e saziante!

croissant sfogliati senza glutine e senza lattosio

Potrete gioire di un valido apporto di proteine, minerali e vitamine, e fare il pieno di amidi che, in questo caso, aiutano l’organismo a digerire meglio e a stimolare la formazione dei carboidrati complessi. Questi ultimi si rivelano una potente forma di energia fisica e mentale, e favoriscono il benessere dei muscoli. Perciò, non possiamo fare a meno di pensare che si tratta di una colazione deliziosa per il palato e notevole per il nostro corpo!

Portiamo in tavola i croissant sfogliati senza glutine e senza lattosio!

A questo punto, vi sarete fatti un’ottima idea di questa colazione fatta in casa e, probabilmente, vi sarà anche venuta l’acquolina in bocca… Quindi, non vi resta che fare la lista della spesa e approfittare di una giornata in cui avete abbastanza tempo da dedicare alla preparazione di questo dolce. Magari, potrete farvi aiutare dai vostri bambini e passare con loro del tempo di qualità!

I croissant sfogliati senza glutine e senza lattosio potranno piacere a tutti e, naturalmente, li potranno mangiare persino coloro che non soffrono di intolleranze alimentari. Rimarranno tutti soddisfatti… È una promessa e già un dato di fatto!

Ingredienti per l’impasto:

  • 150 g di amido di mais (maizena)
  • 300 g di fecola di patate
  • 500 g di Burro Alleggerito Granarolo
  • 20 g di sale
  • 44 g di lievito di birra fresco
  • 400 g di Latte Accadì Intero a lunga conservazione
  • 800 g di uova intere
  • 300 g di zucchero semolato
  • 600 g di farina di riso
  • 500 g di fecola di patate
  • 12 g di xantano
  • 10 g di guar
  • 30 g di lievito chimico o  istantaneo
  • 6 g di scorza di limone

Per le pieghe:

  • 200 g di Burro Alleggerito Granarolo
  • Ingrediente necessario: tanta pazienza!

Preparazione per l’impasto:

Portate a bollore 100 g. di latte insieme al burro e il sale. Sciogliete i rimanenti 300 g. di latte freddo, 300 g. di fecola di patate e 150 g. di amido di mais che avrete setacciato insieme.

Quando il latte e il burro arriveranno a bollore, versateci dentro la pastella di amidi e cuocete per pochi minuti fino a far addensare il tutto. Trasferite l’impasto nella ciotola della planetaria con la foglia e iniziate ad incorporare le uova poco per volta.

Aggiungete lo zucchero e la farina di riso, miscelata con lo xantano e il guar, e l’altra fecola di patate. Impastate bene il tutto con la planetaria fino a far raffreddare l’impasto.

A questo punto, aggiungete il lievito di birra, il lievito chimico o istantaneo e la scorza di limone grattugiata.

Impastate bene, in modo da ottenere un impasto ben amalgamato e poi lasciate raffreddare in frigorifero.

Per le pieghe:

Stendete la pasta fredda di frigo su un piano di lavoro di legno a circa 1.5 centimetri di spessore, cercando di dargli una forma rettangolare. Spennellatela con abbondante burro fuso, piegate in tre la pasta e stendete nuovamente a forma di rettangolo.

Spennellate di nuovo con burro fuso: ripetete questa operazione per tre volte e poi lasciate riposare la pasta in frigo per minimo un’ora.

Stendete la pasta sempre a forma di rettangolo, circa 1.5/2 cm di spessore. “Pezzate” i croissant: tagliate a forma di triangolo. Incidete la base del triangolo per un centimetro con un coltello.

Arrotolate il croissant dalla base verso la punta e dategli una lieve curvatura. Lasciate lievitare nel forno spento, ma con la luce accesa. (A me ci sono volute circa 2 ore e mezza)

Cuocete per 18 minuti a 170°C, spennellando la superficie con un tuorlo d’uovo sbattuto insieme a un goccio di latte.

NOTE: Ricetta da eseguire con attenzione sia nella pesatura degli ingredienti che nello svolgimento.

Consigli: impastate bene gli ingredienti, senza avere premura di aggiungerne altri e fino a che i precedenti siano stati ben incorporati nell’impasto.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


TI POTREBBE INTERESSARE

0 commenti su “Croissant sfogliati senza glutine e lattosio

  • Lun 16 Apr 2018 | Maric ha detto:

    Ciao quanto cornetti escono con questa dose?

    • Lun 16 Apr 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Maric buonasera, ne uscirono un bel po’ ma non ricordo proprio quanti.

  • Mar 8 Mag 2018 | Eleonora ha detto:

    Ciao, quindi il panetto di burro non devo appiattirlo e inserirlo nel panetto come una sfoglia tradizionale, ma devo semplicementee scioglierlo e spennellarlo?
    Grazie

    • Mar 8 Mag 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Buonasera Eleonora esattamente come è scritto!

  • Lun 16 Lug 2018 | Daniela ha detto:

    Salve io ho una intolleranza anche al nichel , esiste una ricetta senza modo di mais, grazie

    • Lun 16 Lug 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Salve Daniela, partendo da una preparazione meno complessa potrebbe provare a sostituire l’amido di mais con l’amido di riso.

  • Mer 8 Ago 2018 | tamara ha detto:

    Buongiorno, si possono dimezzare le dosi di questa ricetta ed ottenere comunque un buon risultato? Grazie

    • Mer 8 Ago 2018 | Tiziana Colombo ha detto:

      Ciao Tamara penso proprio di si

  • Lun 22 Lug 2019 | carmen ha detto:

    Ciao è possibile sostituire i 12 g di xantano e i 10 g di guar? se si con cosa? Grazie

    • Sab 3 Ago 2019 | Tiziana Colombo ha detto:

      Questa ricetta è venuta bene con queste dosi e questi prodotti. E’ difficile ottenere dei risultati ottimali sul croissant. SI dovrebbero fare prove su prove

  • Ven 11 Set 2020 | Sibilla ha detto:

    Ciao, scusa ti chiedo una precisazione: per lievito di birra intendi fresco o secco? E il lievito chimico è quello per dolci o quello istantaneo per salati?
    Grazie

    • Sab 12 Set 2020 | Tiziana Colombo ha detto:

      Ciao il lievito di birra è fresco. Il lievito chimico o lievito istantaneo (solitamente venduto in bustine da 16 g, adatte per impasti contenenti fino a 500 g di farina), che sia per dolci o per torte salate, è un ingrediente essenziale per rendere le vostre preparazioni soffici e leggere

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti