bg header
logo_print

Vincitori del contest “Le intolleranze? Le cuciniamo!”

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

contest
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (17 Recensioni)

Eccoci arrivati alla Proclamazione vincitori del contest “Le intolleranze? Le cuciniamo!” . Difficile trovare le parole adatte a descrivere le sensazioni che ci ha regalato la giornata di venerdì 19 febbraio all’Hotel De La Ville di Monza.

L’evento organizzato dall’Ass. “Il Mondo delle Intolleranze” è stata l’occasione per premiare i vincitori del contest di ricette “Le intolleranze? Le cuciniamo!”.

La kermesse è stata un punto d’arrivo e allo stesso tempo di ripartenza, l’occasione per ritrovare persone che condividono il nostro progetto. E ad essere sinceri, non poteva andare meglio di così!

Per partecipare alla serata sono arrivate persone da tutta Italia mosse da una passione comune e capaci di aggregare energie e smuovere coscienze per rimettere al centro il tema delle intolleranze alimentari.

Abbiamo ricevuto centinaia di attestati di stima per come si è svolto l’evento. Ma il merito va esteso a tutti gli amici che hanno partecipato e ai relatori di prestigio che hanno condiviso e stanno condividendo con noi un percorso straordinario.

Vi propongo la ricetta della Torta chiboust cuor di loto e cioccolato. Una torta moderna che raccoglie i sapori di un autunno caldo in Sicilia. Dove, durante ore di pasticceria trascorse tra risate e complicità, si è cercato di sposare la vellutata morbidezza del loto, o cachi, con la golosità di una torta al cioccolato.

Una torta a strati che gioca con le intolleranze ed unisce la dolcezza del loto al gusto deciso del cioccolato fondente. Abbiamo usato la meringa italiana per addolcire e dare volume alle creme, sfruttando la crema chibouste per ottenere una torta a strati che fa dimenticare l’assenza di lattosio.

TORTA CHIBOUST

Ricetta Torta chiboust cuor di loto e cioccolato

Preparazione Torta chiboust cuor di loto e cioccolato

Preparate il biscuit al cacao: separate tuorli e albumi, montate gli albumi in planetaria e a metà processo, incorporate lo zucchero, lentamente, e il sale. Montate i tuorli, unite le masse montate con delicatezza aggiungendo il cacao setacciato.
Dividete l’impasto in due tortiera da 22 cm e cuocete per circa 9 minuti a 190°C. Una volta raffreddate passate le torte nel congelatore per facilitare il taglio. Ben fredde tagliate le due torte in due cerchi da 16 cm.

Preparate la meringa italiana: mettete gli albumi nella planetaria, prendete un pentolino e mettete l’acqua e lo zucchero, portate la temperatura a 117°C e accende nella planetaria, cominciando così a montare gli albumi. Quando la temperatura raggiunge i 121°C versate lo sciroppo sulla massa montata, lentamente, e lasciate montare fino a raffreddamento.

Per la crema chibouste ai loti: portate a bollore la polpa di loti setacciata, mentre a parte miscelate i tuorli con l’amido. Unite la polpa ancora calda al composto di tuorli e amido e portate sul fuoco per ottenere una crema. Togliete dal fuoco e aggiungete la colla di pesce, precedentemente ammorbidita nell’acqua fredda e strizzata, e l’olio. Incorporate la meringa dolcemente per non smontare la massa.

Create l’elemento centrale della torta. Prendete un anello in acciaio, fissate la dimensione a 16 cm e inserite un cerchio di biscuit al cacao, la chibouste ai loti e un cerchio di biscuit. Mettete il tutto in congelatore per minimo 2 ore.

Per la crema chibouste al cioccolato: sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria o nel micronde. Portate a bollore l’acqua e l’olio, mentre a parte amalgamate i tuorli e l’amido. Unite le tre preparazioni, aggiungete la colla di pesce, ammorbidita e strizzata, infine incorporate la meringa.

Preparate la glassa a specchio: unite a caldo l’acqua, il glucosio e il cioccolato fuso ottenendo una crema, unite la colla di pesce, ammorbidita e strizzata. Lasciate raffreddare.

Componete il dolce: posizionate l’anello a dimensione di circa 20 cm, versate parte della crema chibouste al cioccolato sul fondo; posizionate il disco di inserimento centrale; con l’aiuto di una sac à poche riempite i bordi intorno all’inserto di crema. Congelate il tutto, quindi estraete la torta dal cerchio e ribaltatela in modo da avere il biscuit sul fondo della torta. Siamo pronti per glassarla. Preparate una caraffa con la glassa a specchio e versatela sulla torta, posizionata su una griglia.

Ripassate la torta in congelatore un paio di minuti e ripetete l’operazione altre due volte. Decorate a piacere

Ricetta di Anna e Sabastiana Ferro

per una tortiera di 20 cm diametro

per il Biscuit al cacao

  • 6 uova
  • 175 gr zucchero
  • 50 gr cacao
  • un pizzico sale

per la Chiboust ai loti

  • 250 gr polpa di loti setacciata
  • 100 gr tuorli
  • 15 gr amido
  • 12 gr olio di semi
  • 10 gr colla di pesce
  • 280 gr meringa italiana

per la Chiboust al cioccolato

  • 180 gr cioccolato fondente al 70%
  • 75 gr tuorli
  • 10 gr amido
  • 11 gr olio di semi
  • 6 gr colla di pesce
  • 125 gr acqua
  • 150 gr meringa italiana

per la Meringa italiana

  • 200 gr albumi
  • 300 gr zucchero semolato
  • 90 gr acqua

per la Glassa a specchio

  • 200 gr glucosio
  • 250 gr acqua
  • 300 gr cioccolato fondente al 70%
  • 29 gr colla di pesce

La Proclamazione vincitori è stata un successo!

Come Sonia Peronaci, cuoca, scrittrice, blogger famosissima, nelle vesti di madrina dell’evento. O come Claudio Sadler, chef del ristorante stellato Sadler di Milano nelle vesti di padrino e di giudice del contest. Personaggi conosciuti al grande pubblico, che si meritano tutto il successo che hanno.

E poi Alberto Lupini, direttore di Italia a tavola, Massimo Bonanomi pastrychef de La Pastizzeria, nelle vesti di giudici con il difficile compito di eleggere i vincitori del contest suddiviso in varie categorie.

Durante il convegno, moderato in modo egregio dalla food digital strategist Paola Sucato, abbiamo premiato i vincitori. Sono state tantissime le persone che hanno partecipato al concorso inviando le loro ricette, a testimonianze della volontà di vivere le intolleranze senza rinunciare al gusto.

Ed è questo quello che è emerso dal contest: voglia di sperimentare, originalità, abbinamenti innovativi e pregevoli. Scegliere è stato veramente arduo perché ogni proposta aveva un costrutto, un’intuizione. Tante e tante delizie non hanno trovato posto tra i premiati, ma meritano comunque un applauso enorme.

Tra i progetti di cui abbiamo parlato, e che approfondiremo con articoli specifici prossimamente, va segnalato quello del crowfunding per mettere in piedi l’Accademia delle Intolleranze. Un progetto che ha l’ambizione di dare vita a un vero e proprio punto di riferimento per il settore. Attraverso il sistema Eppela sarà possibile versare un’offerta libera a partire da 5 euro.

Al termine del convegno ci siamo trasferiti nella sala buffet per una degustazione di prodotti d’eccellenza offerti dagli sponsor. Il menu proposto da Fabio Silva, chef del Derby Grill di Monza, studiato appositamente per la serata con gli alimenti donati dagli sponsor, è stato a detta di tutti eccezionale.

Fabio Silva è un giovane e brillante chef con diversi anni d’esperienza, ha collezionato moltissimi riconoscimenti e apprezzamenti, insomma, è un professionista e un amico che stimo tantissimoPer questo, mi voglio vantare un po’: è anche grazie a me che si è avvicinato ai temi delle intolleranze alimentari, facendomi l’onore e il piacere di collaborare, inizialmente, alla stesura del mio primo libro Nichel. L’intolleranza? La cuciniamo e, poi, anche al secondo, uscito di recente, sull’intolleranza al lattosio, Lattosio. L’intolleranza? La cuciniamo.

Posso dire, quindi, di aver arruolato un grande chef tra coloro che combattono le intolleranze e promuovono la salute ai fornelli!

Fabio Silva è diventato lo chef del Derby Grill nel 2011, da allora propone menù che s’ispirano alle tradizioni regionali, in particolare, quelle lombarde, nonostante le sue origini siano napoletane. Infatti, Fabio è nato e cresciuto a Napoli, dove, eredita la passione per la cucina dalla famiglia e acquisisce la formazione professionale presso l’istituto alberghiero Ippolito Cavalcanti, dove si diploma nel 1996. Da allora, gira e fa esperienze in diverse cucine sparse per lo Stivale, fino ad arrivare a Monza.

Grazie di cuore a tutti: in primis a Tany Nardi e tutto lo staff dell’Hotel de la VIlle, poi a Fabio Silva e Massimo Bonanomi per le leccornie che ci hanno preparato. A tutti i partecipanti e a tutti i partner!!! E’ stata una serata che rimarrà nella mia memoria per molto molto tempo. La condivisione è l’anima di chi fa il mio lavoro ed è importantissimo conoscere chi ci mette tanto impegno. Una location straordinaria, il personale che, come sempre, è stato all’altezza e vedere gli ospiti tutti sorridenti e gioiosi è stato confortante.

E’ stato difficilissimo scegliere le ricette vincitrici. I nostri giurati si sono impegnati molto e non sapevano di chi fosse. Hanno votato al buio guardando ingredienti e preparazioni.

Queste sotto sono le ricette nominate dai Giudici nelle varie sezioni e in ordine alfabetico. Fra queste verranno  scelte le 13 ricette vincitrici del contest.

E’ stato davvero un compito arduo e ci spiace veramente per le ricette che non rientrano in questo elenco ma comunque validate e ottime. Ci spiace altresi per le moltissime ricette scartate perchè proprio non rispettavano nessuna intolleranza.

Sei stato nominato!!!

L’elenco delle ricette finaliste

  • Alessandra Tommasone “Crostata con marmellata di castagne,Whisky e crema frangipane”
  • Alessandra Tommasone “Nuvole al limone”
  • Alessandra Uriselli “Amore di zuppa inglese”
  • Alessandra Uriselli “Torta sogno al cocco e corniole”
  • Angela Simonelli “Coccola tiepida dai colori d’autunno”
  • Angela Simonelli “Triglie in vacanza in Austria”
  • Anna Bonera “Bicchierini di mela,crema chantilly e crumble”
  • Anna Contesini “Gnocchi di patate marinare al profumo di zafferano”
  • Anna Ferro “Torta chibouste cuor di loto e cioccolato”
  • Arianna Rogina “Baccalà cotto e crudo”
  • Arianna Rogina “Risotto finocchio e rapa con castagna,limone candito e pepe selvatico”
  • Arianna Rogina “Sformato di zucca con gelato al Parmigiano”
  • Cecilia Concari “Pancakes con latte di cocco e ananas sciroppato”
  • Doriana Tucci “Riso carnaroli autentico con ragù di coniglio alla salvia e crema di peperoni rossi”
  • Eleonora D’agati “Lasagne al bosco”
  • Elisa Caimi “Bocconcini di tonno al timo limone e zucchine con crema di lupini,aglio nero e latte di riso”
  • Elisa di Rienzo “Crostata di quinoa al rosmarino con albicocche”
  • Elisabetta Origgi “Bicchierini di cheesecake al dulce de leche al cocco e salsa ai mirtilli”
  • Elisabetta Origgi “Gnocchetti di soia crema alle nocciole e chips di rapa rossa”
  • Eva Sprocatti “Crema di zucca e cipollotto con salsiccia e crostini di polenta”
  • Francesca Riva “Assemblato non shakerato”
  • Germana Busca “Crostata di grano saraceno all’olio con mele e frutta secca caramellata”
  • Giovanna Hoang “ Christmas pudding: un dolce che accontenta tutti”
  • Laura Rossi Prêt à manger “Cialde alle castagne, ricotta e coulis di cachi”
  • Laura Rossi Prêt à manger “Gnocchi di castagne e ragù di quaglie”
  • Marco Barbierato “Arance incontrano l’olio”
  • Marco Barbierato “Prato di casa mia”
  • Marina Riccitelli “Fluffosa alla camomilla”
  • Martina Reggia “Manzo all’olio e polenta”
  • Michela Festa “Babà con crema e bagna al limoncello, molto fresca e gustosa”
  • Miria Onesta “Risotto agnello e arancia profumato al finocchietto”
  • Monica Cazzaniga “Ravioloni rustici ripieni di ricotta e speck con crema di radicchio e cialde di parmigiano”
  • Nicola Territo “Gnocchi al gorgonzola speck e liquirizia”
  • Nicola Territo “Ravioli al cocco di fine estate”
  • Nicole Scevaroli “Cake di pinoli e crema pasticcera alla vaniglia”
  • Nicole Scevaroli “Soda bread con grano kamut, fiocchi di quinoa e cubetti di mela verde”
  • Passione Cooking “Crostata finta sfoglia al grano saraceno con porri e crudo”
  • Raffaella Nordio “Riso con calamari cassopipa e mandorle”
  • Ricette Magiche “Crema pasticcera con farina di castagne, cialda di cocco e frutti rossi”
  • Ricette Magiche “Gnocchi di melanzane alla farina di ceci, burro chiarificato, noci e piccola quenelle di Parmigiano”
  • Ricette Magiche “Risotto alla crema di peperoni e zeste di limone”
  • Romina Troncone “Ravioli di carne bufalina con crema di formaggi”
  • Rosa D’Anna “Pudding alla ricotta e limone con sciroppo al limone e timo”
  • Simona Anghileri “Pancake di riso aromatizzati alle erbe”
  • Simona Deschino “Risotto cavolo viola e salsiccia”
  • Sonia “Tartara di melanzane si crema di fave con polpo alla piastra”
  • Stefania Conti “Dolce al cioccolato e pistacchio”
  • Stefania Olivieri “Risotto salsiccia mele stracchino e rosmarino”
  • Tamara Marongiu “Percorso senza lattosio”
  • Timo e Lenticchie “Brisèe d’autunno
  • Welda Bertorelli “Cupole con crema di marroni all’acqua di cioccolato amaro”

Ed ecco le ricette vincitrici del contest

Ricetta innovativa: Alessandra Tommasone “Nuvole al limone”

Miglior fotografia: Giovanna Hoang “ Christmas pudding:un dolce che accontenta tutti” 

Miglior ricetta gourmet: Tamara Marongiu “Percorso senza lattosio” 

Miglior ricetta per tutte tre le intolleranze: Michela Festa “Babà con crema e bagna al limoncello,molto fresca e gustosa” 

Categoria senza Glutine

  1. Laura Ripamonti Prèt a manger “Gnocchi di castagne e ragù di quaglie”
  2. Arianna Rogina “Risotto finocchio e rapa con castagna,limone candito e pepe selvatico” 
  3. Stefania Conti “Dolce al cioccolato e pistacchio”  

Categoria senza Lattosio

  1. Anna Ferro “Torta chibouste cuor di loto e cioccolato”
  2. Elisa Caimi “Bocconcini di tonno al timo limone e zucchine con crema di lupini,aglio nero e latte di riso 
  3. Angela Simonelli “Triglie in vacanza in Austria” .

Categoria senza Nichel

  1. Francesca Riva “Assemblato non shakerato”
  2. Rosa D’Anna “Pudding alla ricotta e limone con sciroppo al limone e timo” 
  3. Romina Troncone“Ravioli di carne bufalina con crema di formaggi” 

Ricette dolci ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (17 Recensioni)
Riproduzione riservata

7 commenti su “Vincitori del contest “Le intolleranze? Le cuciniamo!”

  • Sab 20 Feb 2016 | Elisa ha detto:

    Emozionante… veramente emozionante. Passione e creatività, impegno e professionalità. Una location elegantissima e tanto cuore. Congratulazioni per l’ottima riuscita di questo evento, non avevo dubbi che sarebbe stato qualcosa di speciale!

    • Sab 20 Feb 2016 | Tiziana ha detto:

      Grazie Elisa, ho sentito la tua mancanza!

  • Sab 20 Feb 2016 | Anna ha detto:

    Gent.ma Tiziana,
    Le faccio i complimenti per il contest. Ieri sera non ero presente ma per me è stato un onore comparire nella lista dei finalisti, ho un blog da pochissimo tempo ed è stata una grande soddisfazione vedere il mio nome pubblicato accanto a quello di foodblogger bravissime. Ho solo una domanda…Curiosando in rete sui blog delle vincitrici in cerca di ispirazione mi sono accorta che alcune delle loro ricette sono state pubblicate prima della fine del contest,mentre il regolamento non lo consentiva.
    Vi ringrazio se vorrete spiegarmi questo.
    Cordiali saluti

    • Sab 20 Feb 2016 | Tiziana ha detto:

      Anna sono state pubblicate le foto con l’indicazione su dove trovare la ricetta e da stamattina chiunque puo’ pubblicare la ricetta!! Erano state verificate tutte ed erano cosi.

  • Dom 21 Feb 2016 | 2 Amiche in Cucina ha detto:

    Rivedere le immagini della serata mi fa rivivere l’emozione di quei momenti, grazie per la bellissima serata.
    Miria

  • Lun 22 Feb 2016 | Marinella ha detto:

    Splendido serata. Complimenti alle vincitrici e a Tiziana per l’organizzazione!

  • Lun 22 Feb 2016 | Ale -Dolcemente Inventando ha detto:

    È stato davvero bellissimo, tutto…grazie per quello che sei riuscita a creare cara Tiz

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Banane in sfoglia con crema alle nocciole

Banane in sfoglia con crema alle nocciole, un...

La banana, un frutto dalle tante potenzialità Vale la pena parlare della banana, il vero protagonista della ricetta delle banane in sfoglia con crema alle nocciole. La banana è un frutto...

Gulab jamun

Gulab jamun, i dolcetti al latte della tradizione...

Un impasto fuori dal comune L’impasto dei gulab jamun è fuori dal comune per almeno due motivi. In primo luogo perché viene valorizzato dal cardamomo, una spezia che raramente compare negli...

Mousse di granadilla

Mousse di granadilla, un dessert per viaggiare con...

Cosa sapere sulla granadilla Vale la pena parlare della granadilla, che è l’ingrediente principale di questa deliziosa mousse. Inizio col dire che è un frutto raro a tutti gli effetti,...