Christmas Pudding: un dolce che accontenta tutti!

Christmas pudding
Commenti: 0 - Stampa

Christmas Pudding: un dolce che accontenta tutti!

Christmas Pudding: un dolce che accontenta tutti!! Non sono intollerante al lattosio, non sono intollerante al glutine ne tanto meno al nichel, ma ho provato a mettermi nei panni di chi purtroppo ne soffre, come alcuni cari amici. Ho provato a pensare al loro Natale, a come sarebbe triste passarlo senza neanche un piccolo dolcetto. E così, per coccolare le loro papille gustative nel periodo più bello dell’anno, ho deciso di rivisitare una vecchia ricetta vietnamita e di mescolarla ai sapori occidentali in un unico dessert.

“Essere costretti a rinunciare a determinati alimenti per motivi di salute, non vuol dire necessariamente vivere una vita senza gusto” 

Latte di cocco

Il cocco (Cocos nucifera) appartiene alla famiglia delle palme (Arecaceae), cresce in abbondanza in Malesia, Polinesia e nell’Asia meridionale. È una fonte incredibile non solo di nutrienti ma anche di materiale per arredamenti e decorazioni; tant’è che in sanscrito, la palma da cocco è conosciuta come kalpa vriksha “albero che dà tutto ciò che è necessario per una vita”, perché quasi tutte le parti possono essere usate, l’acqua, il latte, la polpa, lo zucchero e l’olio.

Dal cocco inoltre si ricava una bevanda vegetale ottima da essere sostituita al latte vaccino per via delle molteplici proprietà nutrizionali. Questa bevanda si ricava dalla polpa del cocco e non è da confondere con il latte di cocco, il liquido che si trova all’interno della noce di cocco.

Vediamo cosa rende il latte di cocco una bevanda così popolare.

Partiamo dalla caratteristica che ci interessa di più. Il latte di cocco è senza lattosio quindi può essere utilizzato tranquillamente da chi soffre d’intolleranza al lattosio. Si tratta, inoltre, di una scelta molto popolare per i vegani perché è la base ideale per frappé e frullati, in più si presta bene per la preparazione di dolci e torte al posto del latte vaccino.

Consumando il cocco, e quindi il suo latte, assicuriamo all’organismo una buona quantità di fibre, vitamina C, E, B1, B3, B5 e B6 e numerosi Sali minerali come ferro, selenio, sodio, calcio, magnesio e fosforo.

Contest – Le intolleranze? Le cuciniamo

Ricetta di Giovanna Hoang

Ingredienti per 6 persone

  • 400 gr latte di cocco
  • 400 gr acqua
  • 80 gr perle di tapioca
  • 100 gr zucchero

Per le arance in sciroppo

  • 4 pezzi arance
  • 1 pezzo pompelmo rosa
  • 1 pezzo anice stellato (un fiore intero)
  • 100 gr zucchero
  • 1 cucchiaio miele di acacia

Procedimento

Portate a bollore l’acqua in un pentolino. Versate le perle di tapioca, abbassate la fiamma e cuocetele per 10 minuti mescolando di tanto in tanto. Poi, aggiungete lo zucchero e il latte di cocco. Mescolate e continuate la cottura per altri 7-10 minuti fino a quando le perle di tapioca non saranno diventate completamente trasparenti.

Spremete il pompelmo e tenete da parte il succo.Pelate a vivo le arance con un coltello ben affilato.
Tagliate le estremità dell’arancia, poi seguendo la naturale forma del frutto eliminate tutta la buccia tagliando via anche la parte bianca. Fate delle incisioni a “V” tra una membrana e l’altra per ricavare delle fettine di arancia pulite e senza pellicina.

Spremete il succo di quel che rimane del frutto e unitelo al succo di pompelmo.

Versate in un pentolino il succo di pompelmo e quello delle arance recuperato durante la lavorazione. Aggiungete lo zucchero, il miele, l’anice stellato e fate sobbollire fino a quando il liquido non si sarà ridotto della metà. Togliete il pentolino dal fuoco, aggiungete le fettine di arancia e lasciatele in infusione per 15 minuti.

Distribuite le fettine di arancia sul fondo dei bicchieri con un po’ di sciroppo, poi ricopriteli con un abbondante strato di perle di tapioca e latte di cocco.

Servite il dessert tiepido o freddo a piacimento.

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cheesecake ai mirtilli

Ricetta dolce: Cheesecake ai mirtilli

Ricetta dolce: Cheesecake ai mirtilli. Con l'inverno che avanza le cene a casa tra amici sono un rito che accomuna tutti e niente è meglio di una fetta di dessert per concludere in bellezza una...

contest

Vincitori del contest “Le intolleranze? Le cuciniamo!”

Eccoci arrivati alla Proclamazione vincitori del contest "Le intolleranze? Le cuciniamo!" . Difficile trovare le parole adatte a descrivere le sensazioni che ci ha regalato la giornata di venerdì 19...

pan brioche

Pan Brioche senza latticini e senza uova

La colazione è il pasto più importante della giornata ma se hai un intolleranza alimentare può trasformarsi nel pasto più noioso... abbasso la noia con questo pan brioche che, oltre a essere...

Ravioli al teff con salmone

Ravioli al teff con salmone, olive nere in...

Questi ravioli al teff con salmone, olive nere in salsa di noci sono primo piatto di pasta fresca, non è un piatto fatto con con farine dietoterapeutiche, ma ho cercato di provare a fare un...

Banana Bread al cioccolato

Banana Bread al cioccolato e tutto cambia gusto!

Banana Bread al cioccolato e le pietanze cambiano gusto! Phyllis Bottome diceva “Ci sono due modi di affrontare le difficoltà. Modificare le difficoltà o modificare te stesso in modo da...

Ciambelline al cocco e caffe

Ciambelline al cocco e caffè senza uova e...

Ciambelline al cocco e caffè senza uova e senza latte.Intolleranze, problemi di salute o scelte etiche possono avvicinarci ad una cucina priva di latte e uova; qualunque sia la motivazione, è certo...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


15-11-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti