Christmas Pudding: un dolce che accontenta tutti!!

“Essere costretti a rinunciare a determinati alimenti per motivi di salute, non vuol dire necessariamente vivere una vita senza gusto”.

Christmas Pudding: un dolce che accontenta tutti!! Non sono intollerante al lattosio, non sono intollerante al glutine ne tanto meno al nichel, ma ho provato a mettermi nei panni di chi purtroppo ne soffre, come alcuni cari amici. Ho provato a pensare al loro Natale, a come sarebbe triste passarlo senza neanche un piccolo dolcetto. E così, per coccolare le loro papille gustative nel periodo più bello dell’anno, ho deciso di rivisitare una vecchia ricetta vietnamita e di mescolarla ai sapori occidentali in un unico dessert.

Latte di cocco

Il cocco (Cocos nucifera) appartiene alla famiglia delle palme (Arecaceae), cresce in abbondanza in Malesia, Polinesia e nell’Asia meridionale. È una fonte incredibile non solo di nutrienti ma anche di materiale per arredamenti e decorazioni; tant’è che in sanscrito, la palma da cocco è conosciuta come kalpa vriksha “albero che dà tutto ciò che è necessario per una vita”, perché quasi tutte le parti possono essere usate, l’acqua, il latte, la polpa, lo zucchero e l’olio.

Dal cocco inoltre si ricava una bevanda vegetale ottima da essere sostituita al latte vaccino per via delle molteplici proprietà nutrizionali. Questa bevanda si ricava dalla polpa del cocco e non è da confondere con il latte di cocco, il liquido che si trova all’interno della noce di cocco.

Vediamo cosa rende il latte di cocco una bevanda così popolare.

Partiamo dalla caratteristica che ci interessa di più. Il latte di cocco è senza lattosio quindi può essere utilizzato tranquillamente da chi soffre d’intolleranza al lattosio. Si tratta, inoltre, di una scelta molto popolare per i vegani perché è la base ideale per frappé e frullati, in più si presta bene per la preparazione di dolci e torte al posto del latte vaccino.

Consumando il cocco, e quindi il suo latte, assicuriamo all’organismo una buona quantità di fibre, vitamina C, E, B1, B3, B5 e B6 e numerosi Sali minerali come ferro, selenio, sodio, calcio, magnesio e fosforo.

Contest – Le intolleranze? Le cuciniamo

Ingredienti per 6 persone

  • 400 gr latte di cocco
  • 400 gr acqua
  • 80 gr perle di tapioca
  • 100 gr zucchero

Per le arance in sciroppo

  • 4 pezzi arance
  • 1 pezzo pompelmo rosa
  • 1 pezzo anice stellato (un fiore intero)
  • 100 gr zucchero
  • 1 cucchiaio miele di acacia

Procedimento

Portate a bollore l’acqua in un pentolino. Versate le perle di tapioca, abbassate la fiamma e cuocetele per 10 minuti mescolando di tanto in tanto. Poi, aggiungete lo zucchero e il latte di cocco. Mescolate e continuate la cottura per altri 7-10 minuti fino a quando le perle di tapioca non saranno diventate completamente trasparenti.

Spremete il pompelmo e tenete da parte il succo.Pelate a vivo le arance con un coltello ben affilato.
Tagliate le estremità dell’arancia, poi seguendo la naturale forma del frutto eliminate tutta la buccia tagliando via anche la parte bianca. Fate delle incisioni a “V” tra una membrana e l’altra per ricavare delle fettine di arancia pulite e senza pellicina.

Spremete il succo di quel che rimane del frutto e unitelo al succo di pompelmo.

Versate in un pentolino il succo di pompelmo e quello delle arance recuperato durante la lavorazione. Aggiungete lo zucchero, il miele, l’anice stellato e fate sobbollire fino a quando il liquido non si sarà ridotto della metà. Togliete il pentolino dal fuoco, aggiungete le fettine di arancia e lasciatele in infusione per 15 minuti.

Distribuite le fettine di arancia sul fondo dei bicchieri con un po’ di sciroppo, poi ricopriteli con un abbondante strato di perle di tapioca e latte di cocco.

Servite il dessert tiepido o freddo a piacimento.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

2 commenti a “Christmas Pudding: un dolce che accontenta tutti!!

  1. Pingback: Proclamazione delle ricette vincitrici del contest "Le intolleranze? Le cuciniamo!"

  2. Pingback: Le Intolleranze? Le cuciniamo! | Cucina con Stile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *