Crostata di ananas e una non ti basterà

crostata di ananas ridotta

Perché dovreste assaporare la crostata di ananas?

Questa torta rappresenta un ottimo modo per degustare la frutta anche in inverno. Infatti, nella stagione fredda, solitamente non si ha molta voglia di mangiare frutta. Invece, con questa crostata di ananas la voglia sale alle stelle! Grazie al suo fantastico sapore, riesce a soddisfare i palati sia dei grandi che dei bambini e non vi pentirete di averla portata in tavola.

L’ananas non è un rimedio per tutti i mali, ma certo è che sia ricco di sostanze con virtù terapeutiche e chi lo mangia potrà sicuramente costatare dei benefici che sono stati provati scientificamente. Quali sono? Andiamo a scoprirlo e poi prepariamo il nostro dessert!

Le principali caratteristiche e proprietà dell’ananas

Ovviamente, non è che in un solo alimento si può trovare la soluzione per dimagrire oppure far scomparire la cellulite, possiamo dire però che l’ananas può essere un importante coadiuvante e un valido alleato,  capace di incrementare l’efficacia di molti preparati, soluzioni e rimedi per chi ha questo genere di problemi. Inoltre, è anche buono e, per questo, consumarlo è sempre un piacere, senza contare le altre sue interessanti caratteristiche che si trasformano in benefici per l’organismo in tutta la sua interezza!

Si tratta di un frutto che fornisce elevate quantità di vitamine A e C, potassio e cellulosa. Tuttavia, la prima delle sue virtù di cui potremo usufruire anche attraverso una buona fetta di crostata di ananas è data dalla presenza di bromelina. Quest’ultima è un enzima fondamentale per le funzioni metaboliche, perché favorisce la digestione, accelera l’assorbimento delle proteine e migliora il metabolismo.

In più, la bromelina promuove l’eliminazione delle tossine ed è per questo che l’ananas non può mancare nel diario alimentare di chi è a dieta o di chi combatte contro ritenzione idrica e cellulite. Perciò, quando avrete voglia di qualcosa di dolce o vorrete insaporire un piatto particolare, scegliete questo frutto e vi assicurerete l’energia giusta, ma aiuterete persino il metabolismo dell’organismo a migliorare, garantendovi forma fisica e leggerezza!

Volete provare già da oggi questa crostata di ananas?

Dosi per 4 persone:

per la pasta frolla:

  • Per la pasta frolla vedi ricetta qui
  • 300 g di ananas fresco;
  • 2 cucchiai di zucchero.

Preparazione

Preparate la palla di pasta frolla seguendo la ricetta indicata. Foderate quindi una teglia, leggermente imburrata, con la pasta, che avrete steso con il matterello a mezzo centimetro di spessore. Adagiatevi sopra le fette di ananas precedentemente tagliate a pezzetti e ricoperte con un velo di zucchero. Ponete il recipiente in forno caldo e lasciatelo per 40 minuti a calore moderato. Servite la crostata di ananas solo quando sarà raffreddata.

Tempo di preparazione: 25 minuti

Tempo di riposo della pasta frolla: 1 ora

Tempo di cottura: 40 minuti


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


09-10-2013
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti