bg header
logo_print

Crostata agli agrumi e melagrana: vera delizia!

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Crostata light agli agrumi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 35 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (2 Recensioni)

Una fantastica crostata agli agrumi e melagrana

Mentre si sta rientrando a casa, cosa c’è di più buono del dolce profumo di una crostata agli agrumi e melagrana appena sfornata. Un aroma incantevole e capace di attrarre chiunque con la sua bontà e delicatezza, può catturare la nostra attenzione anche al mattino, dopo i pasti principali, a una festa e in qualunque altra occasione. Perciò, è arrivato il momento di assaporare questo dessert, non credete?

Ricetta Crostata agli agrumi e melagrana

Preparazione Crostata agli agrumi e melagrana

Riunite in una terrina tutti gli ingredienti e impastateli fino a quando l’impasto diventerà liscio e compatto. Formate una palla, ricoprite con della pellicola e riponete in frigorifero per due ore.

Una volta trascorso questo tempo, preriscaldate il forno a 180 gradi. Stendete l’impasto con il mattarello fino ad uno spessore di circa 1/2 cm ed adagiatelo in una tortiera ricoperta con della carta da forno bagnata e strizzata in modo che aderisca perfettamente, foderate la teglia con ⅔ dell’impasto di pasta frolla.

Con il rimanente impasto della paste frolla fate delle striscioline e formine con i coppapasta che copriranno tutta la farcitura. Coprite la pasta frolla con la confettura e sopra adagiatevi le strisce o formine di pasta frolla

Bucherellate la base con una forchetta e ricoprite con marmellata di arance amare. Livellate bene e ripiegate i bordi sulla marmellata.

Infornate a 180-200°C per 30-35 minuti. Estraete dal fondo, lasciate raffreddare e decorate a piacere con gli spicchi dei mandarini privati dei filamenti bianchi e i chicchi di melagrana.

Infornate a 180-200°C per 30-35 minuti. Estraete dal fondo, lasciate raffreddare e decorate a piacere con gli spicchi dei mandarini privati dei filamenti bianchi e i chicchi di melagrana.

Ingredienti Crostata agli agrumi e melagrana

  • 180 g farina di quinoa
  • 75 g amido di riso
  • 120 g zucchero di canna bianco
  • 80 g uova
  • 80 g olio di riso
  • q.b. limone grattugiato
  • 1 vasetto di marmellata di arancia amara senza zucchero
  • 4 mandarini
  • 1 melagrana

Quello che vi propongo oggi è un dolce all’apparenza complesso da realizzare, ma molto più semplice di ciò che sembra e, soprattutto, soddisfacente per vista e palato. Analizzando i principali ingredienti della crostata agli agrumi e melagrana, ci si rende facilmente e rapidamente conto di quanti benefici siano capaci di apportare con anche un solo boccone: oltre alla bontà, c’è molto di più!

Un tripudio di colori e nutrimento in ogni porzione!

La melagrana è un frutto speciale, che propone un basso apporto calorico, tanto da poter essere facilmente introdotto in una dieta ipocalorica (circa 65 Kcal ogni 100 grammi). Si tratta di uno dei frutti più ricchi di antiossidanti e, pertanto, il suo consumo, anche grazie alla crostata light agli agrumi e melagrana, contribuisce a contrastare l’azione infausta dei radicali liberi, combattendo l’invecchiamento precoce e aiutando nella prevenzione di molti tipi di tumori e numerose patologie.

Crostata light agli agrumi

Eccellente fonte di vitamine (in primis vitamina A e C) e sali minerali, questo frutto si rivela un alimento ottimale per stimolare la diuresi e depurare l’organismo dalle scorie in eccesso. Sono inoltre ben note le capacità vermifughe e antielmintiche di alcune sostanze presenti nella scorza della melagrana: esse svolgerebbero un’azione paralizzante, che sembrerebbe essere particolarmente efficace nei confronti delle tenie. Tuttavia, per preparare la crostata light agli agrumi e melagrana, abbiamo bisogno di altri ingredienti!

Crostata agli agrumi e melagrana e il benessere è assicurato!

Non bisogna dimenticarsi degli agrumi: altro importante componente di questo dolce aromatico e gustoso. Essendo caratteristicamente molto ricchi di acido ascorbico (vitamina C), potassio e acqua, sono estremamente utili al mantenimento dell’equilibrio idrosalino dell’organismo, e la presenza di acido citrico aiuta a prevenire la formazione dei calcoli renali. L’assunzione regolare di questi frutti, che possiamo assaporare anche con la crostata agli agrumi e melagrana, ci offre anche una buona dose di pectina.

Secondo le ricerche, questa sostanza dovrebbe nutrire la flora microbica intestinale, determinando così la selezione di ceppi batterici (non fa attecchire i batteri troppo aggressivi), con conseguenti effetti benefici per tutto l’organismo. Insomma, la nostra crostata agli agrumi e melagrana è saporita e leggera, ma soprattutto ricca di nutrienti e peculiarità da non sottovalutare. I vostri ospiti e familiari non potranno fare a meno di complimentarsi… D’altronde si sa, per far colpo, si passa prima dallo stomaco!

Le origini e la tradizione della crostata

La crostata fatta in casa è un classico dolce che affonda le sue radici nella tradizione culinaria di molte culture. Questo dessert, noto per la sua base di pasta frolla e il riempimento di frutta o marmellata, ha una storia affascinante e una lunga tradizione familiare.

Origini Medioevali: Le origini della crostata possono essere fatte risalire al Medioevo, quando la pasta frolla era spesso usata come involucro per conservare e cuocere la carne. In questo periodo, le crostate non erano necessariamente dolci, ma erano comunque dei contenitori di pasta con vari ripieni.

Rinascimento: Nel Rinascimento, la crostata iniziò a evolversi verso una preparazione più vicina a quella che conosciamo oggi. Furono introdotti ingredienti dolci nei ripieni, come marmellate e confetture, e la crostata cominciò a essere associata anche ai dessert.

Europa: Nel corso dei secoli, la crostata divenne parte integrante della cucina europea. In Italia, ad esempio, la “crostata” è diventata un elemento centrale della pasticceria tradizionale, spesso preparata con frutta fresca, marmellata o crema pasticcera. In Francia, una variante nota come “tarte” è altrettanto popolare, con tipi di ripieno che variano da frutta a cioccolato.

Cucina Americana: Negli Stati Uniti, la crostata è diventata un’iconica pietanza del Sud, spesso preparata con frutta di stagione come mele, pesche e more. La “pie”, come è conosciuta in inglese, è un piatto tradizionale nelle festività americane, come il Ringraziamento.

Tradizione Familiare: La crostata fatta in casa ha una forte connessione con la tradizione familiare. Molte ricette di crostate sono passate di generazione in generazione, trasmettendo segreti di preparazione e varianti personalizzate. Spesso, le crostate fatte in casa sono associate a momenti di condivisione e riunione familiare, creando un legame emotivo con il passato e il presente.

Oggi, la crostata fatta in casa è ancora un dolce amatissimo e preparato in tutto il mondo. Le varianti sono infinite, con diversi tipi di frutta, creme e persino ingredienti insoliti. Questo dolce dal sapore nostalgico e dalla ricca storia continua a riunire le persone intorno a tavole imbandite e a evocare un senso di calore e familiarità.

Ricette crostate ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

crostata banane e cioccolato

Pasta frolla senza burro, un’ottima base senza lattosio

Come preparare la pasta frolla? La pasta frolla senza burro è davvero speciale e diversa dalle altre, allo stesso tempo è anche semplice da realizzare. E’ sufficiente creare un mix secco con...

Muffin alle mele e farina di patate

Muffin alle mele e farina di patate, dei...

I pregi della farina di patate La farina di patate incide parecchio sull’impasto dei muffin alle mele, anche perché se ne utilizza una quantità importante. E’ frutto del processo di...

Viennetta fatta in casa

Viennetta fatta in casa alla panna, una ricetta...

Quale cioccolato fondente utilizzare? Tra gli ingredienti più importanti della mia viennetta fatta in casa spicca il cioccolato fondente. Esso compare in due momenti distinti: durante la...