bg header
logo_print

Caprese con melone, l’insalata che non ti aspetti

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Caprese con melone
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (2 Recensioni)

La caprese con melone è molto più sfiziosa della classica caprese, l’insalata di origine napoletana realizzata con pomodoro e mozzarella. La variazione sul tema non è data, in questo caso, dalla sostituzione di alcuni ingredienti con altri, ma dall’aggiunta del prosciutto crudo e del melone. La ricetta, quindi, può essere considerata come una commistione tra la caprese e il classico prosciutto e melone, che è probabilmente l’antipasto agrodolce più famoso in assoluto. L’idea, per quanto possa apparire strana a primo acchito, risulta azzeccata e in grado di farsi apprezzare da tutti i palati. Ovviamente, la ricetta è piuttosto semplice in quanto consiste nel mettere insieme gli ingredienti.

Ricetta caprese con melone

Preparazione caprese con melone

Per la preparazione della nostra caprese iniziate lavando il melone, poi tagliatelo in due e togliete i semi e la parte centrale. Ora porzionatelo per bene utilizzando uno scavino, quindi create delle sfere e mettetele da parte. Intanto, scolate le mozzarelline e asciugatele con carta da cucina tamponandole con delicatezza. Poi lavate i pomodorini, senza tagliarli né sbucciarli.

Procuratevi un’insalatiera e mettete all’interno le sfere di melone, poi versate anche le mozzarelline e i pomodorini. Adagiate sopra le fette di prosciutto crudo e guarnite con un po’ di origano e qualche foglia di menta. Mettete un po’ di olio d’oliva, un pizzico di pepe, un po’ di sale e servite.

Ingredienti caprese con melone

  • 1 melone
  • 200 gr. di mozzarelline consentite
  • 300 gr. di pomodorini misti gialli e rossi
  • 100 gr. di prosciutto crudo tagliato sottile
  • 10 ravanelli
  • qualche fogliolina di menta e origano fresco
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale
  • q. b. di pepe.

Caprese con melone, un classico italiano rivisitato in prospettiva agrodolce

L’unico elemento di difficoltà della caprese con melone riguarda la scelta delle dosi degli ingredienti stessi. Il consiglio è di seguire le indicazioni in maniera fedele e di non riservarsi alcun margine di discrezione in merito. Qualsiasi cambiamento, infatti, potrebbe pregiudicare l’equilibrio dei sapori e dei sentori, che in questo caso sono molto delicati. Per quanto riguarda le mozzarelle, ovviamente, potete utilizzare quelle che preferite. Se soffrite di intolleranza al lattosio, vi consiglio di non esitare e di optare per quelle delattosate, piuttosto che rinunciare a preparare questo delizioso antipasto. Infatti, le mozzarelle delattosate sono buone esattamente come quelle che contengono il lattosio, in quanto il processo di rimozione di questa sostanza non influenza in alcun modo il sapore.

L’essenziale contributo del melone

La presenza del melone contribuisce a rendere ancora più suggestiva la caprese, introducendo un sapore non comune tra gli antipasti salati. Infatti, la dolcezza del melone, che può essere considerata più corposa rispetto al solito, si sposa alla perfezione con gli altri ingredienti, a prescindere dal loro grado di sapidità. Non è un caso che spesso venga abbinato con prodotti di carne, in particolare con il prosciutto crudo, insieme al quale forma un delizioso antipasto, capace di farsi apprezzare anche da chi non è avvezzo all’agrodolce. Tra l’altro, il melone è anche un alimento prezioso e ricco di nutrienti essenziali. Il riferimento è al carico di sali minerali e vitamine che apporta.

Caprese con melone

Il melone, infatti, contiene tantissimo potassio, più della maggior parte della frutta abitualmente consumata. Stesso discorso per il calcio e per il fosforo, elemento – quest’ultimo – difficile da trovare negli alimenti vegetali. Per quanto concerne le vitamine, invece, si segnalano concentrazione apprezzabili di vitamina C e di vitamina B3. Tra l’altro, la B3 svolge una funzione antiossidante, dunque contribuisce a contrastare gli effetti dei radicali liberi e a prevenire il cancro. Nonostante sia un frutto decisamente zuccherino, il melone si caratterizza per un apporto calorico basso, infatti 100 grammi di alimento apportano solamente 37 kcal. Ciò è dovuto alla quasi totale assenza di grassi, proprio per questo e per il suo potere saziante, il melone è l’alimento perfetto per le diete ipocaloriche e dimagranti.

Quali pomodori utilizzare?

La caprese con melone, sicuramente lo saprete già, è realizzata con la mozzarella e il pomodoro. La versione che vi propongo oggi, però, è abbastanza sui generis, e non solo per la presenza del melone e del prosciutto crudo. A determinare una certa diversità rispetto alla versione standard è anche la presenza dei pomodorini gialli. Perché proprio questa scelta? Il motivo risiede nel loro sapore, che si differenzia notevolmente dai classici pomodori rossi. Se questi ultimi sono abbastanza sapidi e leggermente aciduli, i pomodorini gialli si caratterizzano per una spiccata dolcezza. Dunque, si sposano alla perfezione con il melone, facendo di questa insalata una pietanza perfettamente agrodolce, ben calibrata ed equilibrata.

Tra l’altro, i pomodorini gialli si caratterizzano per l’elevata concentrazione di antiossidanti che, come abbiamo visto, fanno davvero bene alla salute. Inoltre, sono molto ricchi di vitamina C e di sali minerali. La loro presenza è dunque preziosa, sia dal punto di vista organolettico che più squisitamente nutrizionale. Il consiglio è di non sbucciarli e non tagliarli, ma di inserirli nell’insalata così come sono.

Ricette con melone ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata con arrosto di alce

Insalata con arrosto di alce, un secondo intenso...

Cosa sapere sulla carne di alce La ricetta dell'insalata con arrosto di alce ci permette di spendere qualche parola sulla carne di alce, così poco diffusa dalle nostre parti eppure così buona. Il...

Bowl con capesante

Bowl con capesante, come valorizzare il celebre mollusco

Le proprietà del riso venere Il riso gioca un ruolo di fondamentale importanza per la bowl con capesante, infatti funge da base e allo stesso tempo da fonte di carboidrati. Il consiglio è di...

Insalata di tacchino e fagiolini

Insalata di tacchino e fagiolini, una ricetta light...

Perché preferire il tacchino al pollo? Spesso preferire il tacchino al pollo è una questione di gusto, ma non di rado la questione è oggettiva. In questa insalata di tacchino e fagiolini la...