Tartare di prosciutto con crema di melone, il piatto giusto per l’estate

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo di Preparazione
    15 Minuti
  • Tempo di Cottura
    15 Minuti
  • Tempo Totale
    30 Minuti
tartare di prosciutto

Un antipasto, fresco, gustoso, ma molto delicato

Tartare di prosciutto con crema di melone, il piatto giusto per l’estate.Il melone è un frutto dolce e gustoso, dalla polpa succosa e molto profumata che si consuma spesso,  in particolare durante la stagione estiva.

Appartiene alla stessa famiglia dei cetrioli e delle zucche gialle, ma la differenza è che i primi vengono consumati come ortaggi, mentre il melone  viene consumato come frutto, per via della dolcezza della sua polpa.

La polpa del melone può variare dal colore  bianco, al giallo, all’arancio, a seconda della varietà del frutto, mentre la cavità centrale è  fibrosa e ricca di semi.

Ricco di vitamine A B C e sali minerali benefici per la nostra salute, quali il ferro, il calcio e il fosforo,  contiene una alta percentuale di acqua, pari al 95% circa; questo spiega il motivo per il quale  il melone regala una sensazione di freschezza dia sollievo dalla calura estiva.

Il melone offre  anche dei benefici per la salute: è  utile per  la prevenzione del cancro, poiché è ricco di carotenoidi,  grazie ai minerali in esso contenuto stimola la digestione ed elimina l’acidità in eccesso all’interno dello stomaco e favorisce la mobilità intestinale; utile per depurare i reni in quanto il suo elevato contenuto d’acqua ha un buon potere diuretico, inoltre contiene anche un agente anticoagulante, che permette di prevenire la formazione di grumi nel sangue, che possono causare infarto o ictus.

Il melone comunemente si consuma  crudo servito come antipasto o come  frutto o dessert, ma con la sua polpa si possono preparare delle ottime confetture e composte.

Al momento dell’acquisto per riconoscere  se un melone è maturo, basta batterlo leggermente sulla sua superficie: se il suono che emette è un suono sordo, il melone è maturo, se invece emette un rimbombo è meglio aspettare qualche giorno prima di consumarlo. Altri segni da osservare per capirne il grado di maturazione del melone sono il profumo che deve essere accentuato e il picciolo che a giusta maturazione tende a staccarsi.

Provate a preparare la tartare di melone e vedrete che fresca bontà

 

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr. di prosciutto crudo tagliato a fette
  • 150 gr. di mozzarella di bufala (senza lattosio)
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • q.b. di olio d'oliva extravergine
  • 2 cucchiai di aceto di riso
  • q.b. di sale
  • q.b. timo

Procedimento

  1. Lavare e tritate l'erba cipollina. Pulire e tagliare a pezzetti il melone. Frullare con un mixer ad immersione con un pizzico di sale. Lasciare raffreddare in frigorifero prima di comporre in piatto
  2. Tagliate la mozzarella a dadini e trasferirla nel mixer, unitevi olio e sale e frullate fino ad ottenere la consistenza desiderata e tenete da parte.
  3. Tagliate le fette di prosciutto a cubetti piccolissimi e metteteli in una ciotola, condite con un filo d'olio, l'erba cipollina e aggiustate di sale. Mescolate delicatamente e formate la tartare con una formina tonda o quadrata del diametro di cinque centimetri, sul fondo di un piatto piano
  4. Finite di comporre il piatto versando sul fondo la crema di melone e sopra la tartare un cucchiaio di crema di mozzarella, spolverate con del timo al momento e un ciuffetto di aneto o di finocchietto e servite in tavola

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *