Fusilloni con passata di pomodorini gialli e speck

fusilloni con passata di pomodorini gialli
Commenti: 0 - Stampa

Fusilloni con passata di pomodorini gialli e speck, un primo squisito.

La ricetta dei fusilloni con passata di pomodorini gialli e speck ripercorre la tradizione italiana, almeno per quanto concerne i primi di pasta. Tuttavia, propone due variazioni sul tema: la passata (di pomodorini gialli anziché di pomodoro rosso) e la pasta (gluten-free). Nello specifico, sto parlando dei fusilloni senza glutine Garofalo. E’ una pasta squisita, realizzata con farina di mais e farina di riso integrale. Si tratta di due ottimi ingredienti, capaci di sostituire degnamente la farina di frumento e di garantire un ricco apporto di vitamine e sali minerali.

Tra l’altro, è realizzata come tradizione pastaia vuole, dunque si fregia della trafilatura in bronzo e di una lunga essiccazione. Proprio la trafilatura in bronzo consente di rinunciare alla superficie liscia, proponendo quella rigata, in grado – almeno in questo – di trattenere meglio il sugo. D’altronde, Garofalo ci ha abituati a questo tenore di qualità, che si ravvisa in tutti i suoi prodotti, siano essi gluten-free o meno. Nello specifico di questi fusilloni, visto il formato extra-large, il tempo di cottura è un po’ più lungo del solito (13 minuti).

sole e terra del vesuvio

Una passata di pomodori davvero speciale

La ricetta dei fusilloni con passata di pomodorini gialli e speck si fregia della presenza di un condimento davvero particolare: il Pomodorino Giallo Campano di Sole e Terra del Vesuvio. Si tratta, appunto, di una passata realizzata con i pomodorini gialli, varianti dei classici pomodori rossi che inebriano per il loro retrogusto dolce e per l’estrema morbidezza. Non a caso la texture di questa passata è molto uniforme e adatta a condire la pasta. I pomodorini gialli, in quanto a proprietà nutrizionali, sono molto simili alle altre varietà di pomodori. Tuttavia, si caratterizzano per l’abbondanza di betacarotene, che da un lato è responsabile della tonalità giallo-arancio, dall’altro funge da precursore della preziosa vitamina A.

Il Pomodorino Giallo Campano in Conserva non è l’unica meraviglia che Sole e Terra del Vesuvio offre. La sua linea è davvero abbondante e propone conserve, sott’oli, salse e confetture realizzate con le migliori materie prime. D’altronde, i prodotti di Sole e Terra del Vesuvio sono prodotti nel Parco Nazionale del Vesuvio, che gode di un suolo e di un clima davvero unici. In particolare, tra le passate troviamo anche quelle di pomodorini del Piennolo DOP, oltre alle conserve sott’olio di carciofini, di melanzane, di funghi e di peperoni. Molto interessanti sono anche i pesti, che vengono realizzati con ingredienti poco consumati al di fuori della Campania, come i friarielli.

I valori nutrizionali dello speck

I fusilloni con passata di pomodorini gialli e speck sono un piatto completo, caratterizzato da due prodotti davvero eccellenti: i fusilloni e la passata. Tuttavia, ho voluto aggiungere un tocco di sapore in più con lo speck, in una prospettiva di croccantezza e in contrasto con la naturale morbidezza della pasta e della passata. Lo speck va tagliato a cubetti e rosolato in un sottile strato di olio in quanto cede i suoi grassi. La pasta va saltata proprio nella padella con lo speck, in modo da acquisirne il sapore. Tuttavia, alcuni cubetti vanno conservati per dopo, in modo che fungano da colorata e squisita guarnizione.

Lo speck è un’aggiunta giustificata dalla sua consistenza, dal suo sapore ma anche dai suoi valori nutrizionali. Certo, è salume, e in quanto tale il consumo dovrebbe essere moderato. Tuttavia, è a suo modo salutare, almeno in confronto ad gli altri prodotti della sua categoria. Il riferimento è all’apporto di proteine, che supera di gran lunga quello della carne fresca, come anche alla ridotta presenza di grassi. Anche per questo motivo, lo speck non è poi così calorico, infatti un etto contiene meno di 300 kcal, un valore di gran lunga inferiore rispetto al salame e alla mortadella.

fusilloni con passata di pomodorini gialli

Ecco la ricetta dei fusilloni con passata di pomodorini gialli e speck:

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 gr. di fusilloni Garofalo senza glutine,
  • 150 gr. di speck,
  • 1 scalogno,
  • 500 gr. di Pomodorino Giallo Campano Intero in passata,
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale,
  • q. b. di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione dei fusilloni con passata di pomodorini gialli e speck iniziate pelando lo scalogno e facendolo a fette sottili. Poi, scaldate un po’ di olio in una padella e imbionditeci lo scalogno, dopodiché unite la passata. Cuocete per 15 minuti, aggiustando con un po’ di sale e di pepe. Intanto cuocete la pasta in acqua leggermente salata.

Tagliate lo speck a dadini e versateli in una padella unta con un filo d’olio d’oliva. Rosolate lo speck, poi spegnete il fuoco e mettete da parte due o tre cucchiai di speck, serviranno alla fine. Scolate la pasta e versatela nella padella con lo speck, mescolate per insaporire, poi unite anche il sugo e fate scaldare nuovamente per pochi minuti. A questo punto servite, guarnendo con i cubetti di speck croccanti messi da parte.

4/5 (2 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

cock a leekie

Cock a leekie, la zuppa di pollo della...

Cock a leekie, un pasto completo e squisito Il cock a leekie è un piatto tipico della cucina scozzese. Si tratta di una cucina che è capace di regalare degli spunti interessanti, diversi da quelli...

Vellutata di finocchi e gamberi

Vellutata di finocchi e gamberi, una crema insolita

Vellutata di finocchi e gamberi, un abbinamento davvero unico La vellutata di finocchi e gamberi è un primo piatto tra il raffinato e il rustico. Si caratterizza non solo per una texture...

fagottini ripieni con carne di gallina

Insoliti fagottini ripieni con carne di gallina e...

Fagottini ripieni, un primo antispreco. I fagottini ripieni con carne di gallina e Grana Padano sono un primo piatto molto particolare. A prima vista, e anche al primo assaggio, appaiono come una...

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Gnocchetti tricolore con stracchino

Sfiziosi Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante

Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante, una meravigliosa sinfonia di sapori Gli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante sono un primo piatto molto particolare. In primis perché...

Maccheroncini di Campofilone al ragu

Maccheroncini di Campofilone al ragù, un primo gustoso

Maccheroncini di Campofilone al ragù, quando la semplicità incontra il gusto I maccheroncini di Campofilone al ragù sono un classico della cucina marchigiana e, per la precisione, del comune di...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


19-02-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti