logo_print

Insalata di barbabietole e carote, un mix nutriente

insalata di barbabietole e carote
Stampa

L’ insalata di barbabietole e carote è un piatto fresco, veloce e molto nutriente. Si presenta come un pasto facilmente digeribile, ideale da proporre come contorno ad una cena in compagnia di amici e parenti, o per ricaricarsi di energie durante la pausa pranzo dal lavoro. Ecco le proprietà dei suoi ingredienti e le modalità di preparazione.

Alla scoperta della barbabietola

La barbabietola, scientificamente conosciuta come Beta Vulgaris, è una pianta erbacea biennale che possiamo inserire frequentemente nei nostri pasti, approfittando così del suo elevato contenuto di sali minerali e vitamine.

Questo vegetale è costituito prevalentemente da acqua e per questo produce effetti diuretici e depurativi, ideali per coloro che soffrono di ritenzione idrica, ma anche per tutti gli altri, in quanto contribuisce al naturale smaltimento delle tossine dal nostro corpo. L’acqua è un componente che la rende facilmente digeribile e perfetta anche per le persone colpite da intolleranze alimentari e sintomi relativi all’apparato gastrointestinale.

Tra i minerali contenuti nella barbabietola rossa troviamo il ferro, il sodio, il potassio, il calcio e il fosforo, mentre per quanto riguarda le vitamine, questo ortaggio si presenta come un’ottima fonte di vitamina A, C e di alcune vitamine del gruppo B. Perciò, offre il benefico effetto degli antiossidanti, che proteggono l’organismo dai radicali liberi.

La vitamina A è comunemente riconosciuta come un elemento essenziale per proteggere la vista, mentre l’acido folico, contenuto nella barbabietola (vitamina B9), è perfetto per la gravidanza e per rinforzare tutti coloro che soffrono di anemia.

insalata barbabietole ver

Tuttavia, ci sono altre informazioni che potrebbero invogliarti a mangiare questo ortaggio: alcune ricerche hanno affermato che il consumo di barbabietola è una delle migliori soluzioni per prevenire i tumori (soprattutto al colon) e la maggior parte dei disturbi cardiovascolari. Questo è dovuto alla notevole quantità di antiossidanti e vitamine contenute in questo vegetale. Perciò, è ovvio che le proprietà della barbabietola, unite a quelle della carota, formeranno un mix perfetto di salute, energia e prevenzione. Scopriamo in che modo.

La carota: energia e miglioramento della vista

I botanici la conoscono come Daucus Carota, mentre i greci la conoscevano come Karoton. Tutti nomi similari che indicano lo stesso gustoso e salutare ortaggio, che si pensa sia stato coltivato inizialmente nel Medioriente, per poi essere stato scoperto dai Romani e portato in tante altre parti del mondo dai Greci. Questa è stata davvero una fortuna, in quanto la carota comporta degli importanti benefici per la nostra salute.

Fin dall’antichità, veniva usata per nutrire gli animali, per curare alcune malattie e per altri scopi particolari. Ad esempio, i Romani ne usufruivano soprattutto per le sue proprietà diuretiche, ma pensavano anche che si rivelasse un ottimo afrodisiaco o un rimedio per abortire in maniera naturale. Gli egiziani, invece, la usavano per cicatrizzare le ferite, e le popolazioni medioevali pensavano che fosse in grado di curare i calcoli renali. Recenti ricerche hanno confermato che la carota è in grado di trattare le problematiche relative all’apparato gastrointestinale, aiutare la pelle ad abbronzarsi e non solo.

Attualmente abbiamo a disposizione diverse tipologie di carote: quella di colore arancione (che contiene molta vitamina A), quella viola (ricca di antiossidanti), quella rossa (ottima fonte di licopene), quella gialla (piena di luteina) e quella bianca (un rimedio naturale contro i tumori). Perciò, con un po’ di pazienza e fantasia, puoi scegliere tra tutti questi tipi di carota, acquistare la tua preferita e provarla.

Tuttavia, quella più comune e reperibile più facilmente è quella arancione. Quest’ultima, essendo ricca di vitamina A, è ottima per proteggere gli occhi e salvaguardare la nostra vista e, grazie alle altre sostanze in essa contenute, si rivela perfetta per donarci ulteriore energia, per depurare il nostro organismo e lenire, idratare e rinforzare l’epidermide.

Insalata di barbabietole e carote, un mix nutriente

Questa insalata si rivela molto particolare, in quanto uno degli altri ingredienti è la mela. Quest’ultima è ipocalorica, ricca di fibre e assolutamente digeribile. L’aggiunta di succo di limone è in grado di massimizzare gli effetti depurativi di carota e barbabietola, aiutando inoltre il nostro corpo ad assorbire il ferro contenuto soprattutto nella barbabietola.

Grazie a questa insalata potrai usufruire anche delle proprietà antiossidanti dell’olio extra vergine di oliva e degli Omega-3 contenuti nelle noci, perfetti per proteggere il tuo apparato cardiovascolare.

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 barbabietole precotte
  • 1 mela rossa
  • 2 carote
  • una manciata di noci
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • il succo di 1 limone
  • q.b. sale

Preparazione

Preparare questa insalata si rivelerà molto semplice e veloce.Lavate  e tagliato le carote alla julienne, lavate e tagliate la mela a cubetti e lo stesso fate con la barbabietola. Sbriciolate le noci

Preparate una citronette con l’olio, il sale e il succo di limone. Riunite tutte le verdure in un’insalatiera, versate la citronette e come ultimo tocco versate le noci sbriciolate.

Un piatto gustoso, nutriente e, allo stesso tempo, molto leggero.

 


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


03-04-2015
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti