Patate rosse con pancetta, un piatto equilibrato

Patate rosse con pancetta

Patate rosse con pancetta, uno splendido abbinamento

Le patate rosse con pancetta sono il classico contorno sfizioso, molto gustoso, ricco di sapore e nutrimento. Ovviamente, non stiamo parlando di un piatto dietetico, anche perché la lista degli ingredienti comprende non solo le patate ma anche la pancetta. Tuttavia, stiamo parlando di una ricetta equilibrata dal punto di vista nutrizionale. Infatti, apporta quasi in egual misura carboidrati, proteine, sali minerali e vitamine. La ricetta, come da tradizione per i contorni veloci, è davvero semplice, infatti si tratta di riunire gli ingredienti in una pirofila e cuocerli al forno, guarnendoli con i giusti condimenti e con un rametto di rosmarino. La partita, quindi, non si gioca su chissà quale metodo di cottura o trattamento, ma piuttosto su una scelta azzeccata degli ingredienti. Le protagoniste di questo contorno sono, però, le patate rosse.

Si tratta di una varietà tropicale, coltivata soprattutto nelle americhe, ma presenti nel territorio europeo e in particolar modo italiano. Le patate rosse si caratterizzano per una polpa soda ma molto morbida, che tende decisamente all’arancione, mentre la buccia assume spesso una coloritura rossastra. Il sapore è leggermente dolce, ma sufficientemente sapido da valorizzare alimenti di origine animale. Dal punto di vista nutrizionale, le patate rosse si difendono molto bene. Sono ricche di vitamine, e in particolar modo della vitamina A e della C. Lo stesso si può dire per i sali minerali, con esplicito riferimento al potassio, al manganese e al magnesio. Nonostante il sapore dolce, le patate rosse possono essere considerate un toccasana per chi soffre di diabete, in quanto impattano in maniera positiva sulla glicemia. L’apporto calorico è simile alle altre patate, pari a 80 kcal per 100 grammi.

Le proprietà organolettiche e nutrizionali dei peperoni

La lista degli ingredienti delle patate rosse con pancetta si arricchisce della presenza dei peperoni. L’abbinamento patate e peperoni non è certamente un’esclusiva di questa ricetta, anzi rappresenta quasi un must per molti contorni. Ad ogni modo, in occasione della preparazione delle patate rosse con pancetta, consiglio di optare per i peperoni gialli. Non tanto per una questione di gusto, quanto per l’impatto visivo, infatti il giallo (tendente all’arancione) delle patate, si sposa alla perfezione con il giallo brillante dei peperoni.

Patate rosse con pancetta

Questioni cromatiche a parte, la presenza dei peperoni gialli valorizza la ricetta non solo dal punto di vista organolettico, ma anche da quello nutrizionale. In buona sostanza, i peperoni gialli (come tra l’altro quelli rossi e verdi) possono essere considerati degli ottimi alimenti. Il riferimento è alla concentrazione piuttosto elevata di vitamina C, che non ha nulla da invidiare a quella delle arance e degli altri agrumi. Inoltre, i peperoni sono ricchi di sali minerali e in particolare di potassio. I peperoni non è vero che siano difficili da digerire, infatti è sufficiente sbucciarli a dovere per renderli pienamente digeribili. Per giunta non sono affatto grassi, piuttosto ad incidere in tal senso è come sempre il metodo di cottura. Molto spesso i peperoni vengono fritti, anche se in questa ricetta vengono semplicemente cotti al forno.

La pancetta è un alimento poco salutare?

Le patate rosse hanno tra gli ingredienti anche la pancetta. Molti avranno storto il naso una volta verificata la presenza della pancetta nella lista degli ingredienti. Infatti, la pancetta non gode di buona fama presso i salutisti. Nello specifico, è considerato un alimento dannoso per la salute. A incidere sarebbe la concentrazione di grassi e sostanze non esattamente salutari, come i nitriti e i nitrati, tradizionalmente associati ai derivati dalla carne. Ebbene, che la pancetta sia grassa non c’è dubbio, tuttavia è sufficiente non esagerare con le dosi per godersi l’alimento senza il timore di pregiudicare la propria linea.

Tra l’altro, le dosi suggerite in questa ricetta sono più che equilibrate: un etto e mezzo di pancetta per un’intera teglia di patate. Per quanto concerne la presenza di nitriti e nitrati, la loro concentrazione è piuttosto scarsa, dunque il problema non si pone. Va considerato, poi, che la pancetta è comunque un’ottima fonte di proteine, persino più abbondante rispetto alla carne non trattata. Dunque, è bene prendere in considerazione il consumo di questo alimento senza esagerare.

La pancetta contiene glutine? Un celiaco può mangiare la pancetta? Basta prendere qualche accorgimento per gestire con serenità la propria battaglia contro il glutine. Una battaglia che, come ben sapete, si gioca non sullo scontro ma sulla fuga, infatti i celiaci non possono far altro che evitare il glutine, escludendolo dalla propria dieta. Come fare quando anche gli alimenti più insospettabili, come insaccati e salumi, possono contenere glutine? Il consiglio in questi casi è quello di leggere per bene l’etichetta. Stando alla normativa vigente, chi vende deve sempre avvertire della presenza eventuale del glutine, anche solo teorica.

La dicitura “può contenere tracce di glutine”, per esempio, sta proprio a indicare il rischio di contaminazioni incrociate. Le stesse dinamiche informative coinvolgono anche i produttori di salumi o di insaccati. Ovviamente in commercio vi sono tantissimi salumi e insaccati che – anche diversi dal prosciutto crudo – sono pensati appositamente per i celiaci, o per chi preferisce non esagerare con il glutine. Per quanto riguarda il rischio al momento del taglio, vi è un’unica soluzione, ossia chiedere all’addetto di porre la massima attenzione, avvertendolo della propria condizione.

Ecco la ricetta delle patate rosse con pancetta e peperoni:

Ingredienti per 4 persone:

  • 10-12 patate rosse,
  • 2 peperoni gialli,
  • 150 gr. di pancetta affumicata,
  • un rametto di rosmarino,
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale e pepe.

Preparazione:

Per la preparazione delle patate rosse con pancetta iniziate lavando le patate e sbucciandole per bene, poi fatele a fette e mettetele in un contenitore pieno d’acqua. Ora lavate i peperoni e sbucciateli, poi tagliateli a pezzi e asciugateli accuratamente. Intanto, preriscaldate il forno a 200 gradi e fate la pancetta a dadini.

Coprite una teglia con carta da forno, adagiate le patate (dopo averle scolate), poi aggiungete i peperoni a pezzi, la pancetta, un po’ di rosmarino, sale, pepe e condite il tutto con olio extravergine d’oliva. Cuocete per 40 minuti a 200 gradi. Servite le patate al forno con pancetta e buon appetito!

3/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cipolle speziate al forno

Cipolle speziate al forno, un contorno fuori dal...

Cipolle speziate al forno, un contorno leggero e dal sapore spiccato Le cipolle speziate al forno sono un contorno facile da preparare, nonché una squisita variazione sul tema delle classiche...

Curry di verdure al forno

Curry di verdure al forno, un contorno speziato

Curry di verdure al forno, un contorno esotico Il curry di verdure al forno è un piatto che si ispira alla cucina indiana. Può essere considerato come un contorno molto speziato, o come un primo...

Polenta fritta

Polenta fritta, un eccellente piatto di recupero

Polenta fritta, un’idea semplice da fast food La polenta fritta è uno splendido esempio di cucina di recupero, infatti si prepara con gli avanzi della polenta, che vanno tagliati a fette o a...

colazione per gli studenti

Melanzane e zucchine alla scapece, un piatto napoletano

Melanzane e zucchine alla scapece, un contorno semplice e gustoso Le melanzane e le zucchine alla scapece sono due piatti tipici della cucina napoletana. Sono famosi in tutta Italia, soprattutto...

cianfotta

La cianfotta, una versione vegetariana

La cianfotta, una pietanza che unisce mezza Italia La cianfotta o ciambotta è un piatto della tradizione italiana. E’ preparata soprattutto al Sud, dalla Campania alla Sicilia, tuttavia le...

Melanzane a funghetto

Melanzane a funghetto, un contorno anti intolleranze

Melanzane a funghetto, semplicità e versatilità per un contorno speciale Oggi vi presento le melanzane a funghetto, un delizioso contorno tipico campano facile da preparare e salutare, realizzato...

15-09-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti