Strudel ripieno di ricotta, zucchine e carote

Strudel ripieno di ricotta zucchine e carote
Commenti: 0 - Stampa

Le mille varianti dello strudel

Lo strudel ripieno di ricotta, zucchine e carote è una delle mille opzioni che ci mette a disposizione questo piatto tradizionale. Strudel classico, dolce, salato, con diversi tipi di ripieno e di pasta da arrotolare…esiste uno strudel per ogni esigenza! In questa ricetta vi proponiamo una versione salata ripiena di ricotta, zucchine e carote, arrotolate in una sfoglia senza glutine.

Vi proponiamo di sfoglia già pronta per comodità ma nessuno impedisce di farla in casa.  Lo strudel ripieno di ricotta zucchine e carote è un’ottima alternativa da utilizzare come antipasto o come secondo piatto per tutta la famiglia o durante un pranzo o una cena in compagnia di amici e parenti.

Strudel, una ricetta che unisce oriente e occidente

Nonostante colleghiamo lo strudel con i paesi del nord Europa e con l’Italia stessa (specialmente il Trentino-Alto Adige), in realtà, discende dalla baklava, un dolce tipico turco. Furono gli ottomani, secoli fa, in territorio ungherese, a diffondere questo dolce che, nelle epoche successive, si trasformò nella pietanza che conosciamo oggi. Da allora, sono state create numerose varianti, proprio come il nostro strudel  ripieno di ricotta, zucchine e carote.

Tuttavia, la parola “strudel” deriva dal tedesco e significa “vortice”, dovuto alla forma arrotolata che lo caratterizza e che rimane invariata nonostante esistano diverse ricette con questo nome.

Strudel ripieno di ricotta, zucchine e carote: il ripieno

Per elaborare il ripieno avrete bisogno di zucchine, carote, prezzemolo, sale e pepe. In più, per rendere ancora più gustoso lo strudel ripieno di ricotta, zucchine e carote sarà necessario aggiungere anche della ricotta, prodotto originario del sud Italia. Classificato solitamente come formaggio, in realtà questo ingrediente viene prodotto attraverso l’utilizzo del siero del latte.

La ricotta viene usata sia in piatti salati, come in questo strudel, ma anche in piatti dolci, come la tradizionale pizza. In questo caso, questo ingrediente rende soffice lo strudel e si amalgama perfettamente con i vegetali presenti del ripieno. Il risultato sarà un rotolo morbido e dai sapori delicati.

Le verdure hanno una funzione importantissima per il nostro organismo; sono infatti indispensabili per il buon funzionamento dell’intestino e danno un apporto di vitamine, di fibre e di sali minerali. Contribuiscono anche a dare un senso di sazietà, senza appesantire di  molto l’apporto di calorie complessive nella dieta.

Quasi tutte le verdure presentano un elevato contenuto di acqua, sono sapide e devono essere condite per essere consumate. Le verdure consumate crude risultano più ricche di vitamine, mentre cotte sono più digeribili

I benefici delle carote, alleate della giovinezza e amiche della salute della pelle

Questo strudel  è un vero toccasana per la salute! A dimostrarlo ci pensa anche la presenza delle carote tra gli ingredienti. Cosa le rende speciali? In questo caso ci sarebbe davvero da scrivere un libro! Le loro proprietà riguardano infatti la presenza del beta carotene, un pigmento vegetale amico della bellezza della pelle. La sua azione è fondamentale anche per la salute dell’apparato cardiovascolare.

Dietetiche e ricche di fibre, le carote sono l’ideale per chi vuole risolvere il problema della stitichezza e tenere sotto controllo la velocità di rilascio degli zuccheri nel sangue. Adesso basta parlare, però!

Ora è il momento di correre in cucina e di lasciarsi inebriare dal profumo e dai colori delle verdure. Sono loro le meravigliose alleate nella preparazione di questa ricetta, una vera delizia che conquisterà i vostri ospiti e vi permetterà di portare a tavola un piatto davvero buono e sano! Provare per credere! Non ve ne pentirete e riproporrete diverse volte questo secondo speciale, un vero inno alla buona cucina.

Ed ecco la ricetta dello Strudel ripieno di ricotta, zucchine e carote

Ingredienti per 8 persone:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia consentita
  • 3 patate
  • 2 carote
  • 3 zucchine
  • un ciuffo di crescione
  • 1 lt di latte intero consentito
  • 150 gr. di ricotta consentito
  • burro chiarificato
  • 2 uova + 1 tuorlo
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Riducete in purè 2 patate (affettate quella rimasta, salatela e pepatela). In una ciotola incorporate al purè il latte, la noce moscata, sale e pepe.

Tritate  il crescione, e unitela alle patate. Tagliate a julienne carote e zucchine, saltatele in padella per 5 minuti e salatele.

Srotolate la sfoglia e spennellatela di burro fuso. Spalmate metà del purè sulla pasta, lasciando liberi 5 cm di bordo su un lato corto e 2 cm sugli altri 3. Distribuitevi sopra uno strato di carote, poi uno di zucchine e infine le patate a fette tenute da parte. Cospargete di ricotta sbriciolata e coprite con il purè.

Spennellate d’acqua i bordi e arrotolate lo strudel sul lato corto di burro aiutandovi con il telo e terminando sul lato con i 5 cm di bordo libero. Trasferite lo strudel sulla placca, spennellatelo col tuorlo, bucherellatelo e cuocetelo in forno già caldo a 2000 per 40 minuti.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Tacos con speck e funghi

Tacos con speck e funghi, un fast food...

Tacos con speck e funghi, quando la tradizione messicana incontra i sapori mediterranei I tacos con speck e funghi rappresentano l’unione tra la tradizione messicana e quella italiana. I tacos...

Coulibiac di salmone

Coulibiac di salmone, una meraviglia della cucina russa

Coulibiac di salmone, una torta salata di origine russa Il coulibiac di salmone è un'istituzione in Russia e nei paesi limitrofi. Infatti è uno dei piatti tipici più antichi. Si narra che sia...

samosa

I samosa, un gradevole esempio di rosticceria indiana

I samosa, la cucina indiana che non ti aspetti I samosa sono degli antipasti tipici della cucina indiana, assimilabili ai nostri pezzi di rosticceria. Sono esponenti di un volto poco conosciuto...

Focaccia con filetto di maiale tonnato

Focaccia con filetto di maiale tonnato per intenditori

Focaccia con filetto di maiale tonnato, una sofisticata combinazione di sapori La focaccia con filetto di maiale tonnato, pomodorini gialli e puntarelle può essere considerata, a secondo degli usi,...

Tacos vegetariani

Tacos vegetariani, variante per chi non ama la...

Tacos vegetariani, una lista di ingredienti perfetta Il concetto stesso di tacos vegetariani potrebbe far storcere il naso a molti, soprattutto agli amanti della cucina messicana. D’altronde, i...

Millefoglie di tortillas con pollo

Millefoglie di tortillas con pollo e peperoni, una...

Millefoglie di tortillas con pollo e peperoni, un’idea geniale e gustosa La millefoglie di tortillas è un modo alternativo per valorizzare le celebri tortillas messicane. D’altronde, lo si...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


10-01-2011
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti