Insalata di carote zucchine e straccetti di tacchino

Insalata di carote zucchine
Commenti: 0 - Stampa

Insalata di carote zucchine e straccetti di tacchino: ricca di benessere

Un piatto veloce che piace anche ai bambini!

Sulla tavola italiana, siamo soliti servire tutte le portate di un pasto: primo, secondo e contorni, ma a volte può essere gradevole servire soltanto un piatto unico, come l’insalata di carote zucchine e straccetti di tacchino. Preparare un piatto unico non vuol dire soltanto mettere tutti gli ingredienti all’interno di un’unica ricetta, significa soprattutto fare in modo che all’interno di quel pasto siano contenute tutte le proprietà nutrizionali di cui il nostro corpo ha bisogno.

Nel caso della ricetta sopra indicata, i tre ingredienti principali, ovvero le carote, le zucchine e la carne di tacchino, si sposano in modo tale da creare un piatto buono e gustoso da mangiare, ma anche completo per le necessità del nostro organismo. Ma andiamo a scoprirne qualcosa in più…

Le carote arancioni sono ortaggi preziosi. A prescindere dal gusto, che può piacere o non piacere (ma in genere piace) presentano caratteristiche nutrizionali notevoli. Il riferimento è in particolare all’apporto di vitamine, che è straordinario. Le carote contengono grandi quantità di vitamina C (che rafforza il sistema immunitario), B, E e soprattutto vitamina A. Proprio la presenza abbondantissima della vitamina A ha alimentato la diceria, vera in parte, secondo cui le carote fanno bene alla vista. Questo ortaggio è anche ricchissimo di sali minerali, e in particolare di potassio, fosforo, calcio, magnesio, selenio, ferro, zinco e rame.

Un’altra caratteristica fondamentale delle carote è la presenza del beta-carotene, una sostanza davvero interessante. Il beta-carotene è un precursore della vitamina A a carattere antiossidante, capace di stimolare la crescita cellulare. Insieme alla luteina e alla zeaxantina esercita una funzione di equilibrio dei meccanismi intestinali, produce un’azione depurativa, contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo, protegge la vista e si rivela utile per prevenire le malattie acute dell’apparato digerente (ad esempio le coliti).

Le proprietà nutrizionali di carote, zucchine e carne di tacchino

Questa insalatona si presenta come un piatto ben bilanciato prima di tutto perché coniuga le proteine del tacchino, che è una carne magra, con le vitamine e i sali minerali che sono contenute nelle verdure. Carote e zucchine apportano inoltre diversi benefici al nostro organismo. Le prime presentano un elevato contenuto di acqua e fibre, rivelandosi valide alleate dell’apparato digerente e capaci di stimolare una corretta transizione intestinale.

Questo ingrediente principale dell’insalata di carote zucchine e straccetti di tacchino  fornisce all’organismo molti antiossidanti, che mantengono in buona salute il cuore e le arterie, e contengono il betacarotene, che serve alla vista e al benessere della pelle. Le zucchine offrono elevati livelli di potassio, vitamina A e C, e acido folico; sono ricchissime di acqua e contengono una buona quantità di proteine vegetali.

Insalata di carote zucchine

Tutto questo le rende persino molto digeribili e per questo sono consigliate a chi soffre di problemi intestinali. Sia le carote che le zucchine sono indicate in una dieta ipocalorica e lo stesso vale per la carne di tacchino che, in questo caso, garantirà un ulteriore apporto di minerali quali ferro, zinco e selenio, proponendo pochi grassi e calorie. Inoltre, nella preparazione di questa ricetta, lo renderemo perfetto per i celiaci anche da fritto: utilizzeremo una panatura senza glutine.

L’insalata di carote zucchine e straccetti di tacchino: piatto completo!

Da quanto detto si evince con facilità che in questa pietanza c’è davvero tutto quello di cui il nostro corpo ha bisogno. Pertanto, potrà essere proposta non solo come secondo o come un antipasto sfizioso: si presenterà come un ottimo piatto unico sia per il pranzo che per la cena, ideale anche da assaporare in spiaggia o durante un picnic in famiglia.

Insomma, l’insalata di carote zucchine e straccetti di tacchino  è un piatto perfetto sotto ogni punto di vista. Sarà persino facile da preparare! Che cosa state aspettando?

Ingredienti per 4 persone

  • 2 fette di fesa di tacchino
  • 3 carote medie freschissime
  • 2 zucchine freschissime
  • q.b pangrattato (gallette di quinoa polverizzate)
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • gocce di aceto balsamico
  • q.b. sale e pepe
  • mezzo cucchiaino di paprika piccante in polvere

Preparazione

Lavate e pelate le carote, passatale nell’affettaverdure per ottenere i fili. Lavate le zucchine e fatele a fili come le carote.

Condite i fili con olio, aceto balsamico, sale e pepe e lasciate a riposo per 15 minuti.

Affettate le fette di fesa di tacchino in straccetti, impanateli con la panatura senza glutine mescolata con un cucchiaino di paprika piccante.

Friggete gli straccetti in abbondante olio  e serviteli tiepidi o freddi, insieme ai fili di carote e zucchine.

 

5/5 (335 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Triglie alla livornese

Triglie alla livornese, un secondo davvero squisito

Triglie alla livornese, una secondo di pesce davvero unico Come suggerisce il nome, le triglie alla livornese sono un piatto tipico della città di Livorno, che vanta una grande tradizione per...

Petto di piccione in manto di verza

Petto di piccione in manto di verza, un...

Petto di piccione in manto di verza e salsa di mais, un piatto raffinato Il petto di piccione in manto di verza e salsa di mais è un secondo molto corposo. D’altronde, lo si evince dalla lista...

Spezzatino di cervo

Spezzatino di cervo, un secondo tradizionale e rustico

Spezzatino di cervo, un piatto tradizionale e rustico Lo spezzatino di cervo è un secondo piatto che appartiene alla tradizione più rustica della cucina italiana. D’altronde si base su una carne...

Triglie al cartoccio

Triglie al cartoccio, un classico secondo a base...

Triglie al cartoccio, una ricetta semplice e gustosa Le triglie al cartoccio sono un secondo piatto di pesce molto semplice e tutto sommato classico, che punta ad offrire sapori suggestivi. A fare...

Coquilles St. Jacques

Le Coquilles Saint Jacques per deliziare il palato

Coquilles Saint Jacques, una preparazione di alta cucina Le Coquilles Saint Jacques ai funghi sono una ricetta della cucina francese. Possono essere considerati come un secondo di pesce o un...

Pernice rossa con uva e polenta

Pernice rossa con uva e polenta, un secondo...

Pernice rossa con uva e polenta bianca, una lista di ingredienti diversa dal solito La pernice rossa con uva e polenta è una di quelle ricette ascrivibili alla categoria “gourmet”, ma allo...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


25-09-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti