Lime

limeIl lime è un agrume solo di recente entrato a far parte dell’immaginario collettivo occidentale. Infatti, per essere coltivato, necessità di un clima decisamente tropicale. Dunque, se si escludono coltivazioni in serra, non può essere prodotto né in Italia né nel resto d’Europa. Attorno al lime gravitano alcuni pregiudizi, come quello secondo cui non sarebbe altro che una variante più piccola e acerba del classico limone. Ebbene, stiamo parlando di due specie radicalmente diverse.

Ad ogni modo, il lime si presenta come un frutto molto piccolo, di un colore che nella sua fase di maturazione tende decisamente al verde. Se lasciato sull’albero può assumere anche tonalità giallastre, ma in quel caso la quantità di succo è nettamente inferiore. Il lime, come tutti gli altri agrumi, è una fonte inestimabile di vitamina C, per quanto non manchino all’appello anche sali minerali quali il potassio e il magnesio.

Le differenti varietà di lime

Il lime viene percepito come un frutto tutto sommato uniforme, sempre uguale a se stesso. In realtà esistono tantissime varietà di lime, ecco quelle più coltivate.

  • Dolce. E’ l’unica varietà che ha qualche speranza di crescere anche nella fascia mediterranea. Si caratterizza per una dolcezza spiccata e per una buccia che, più che al verde, tende al giallo.
  • Palestina. Simile alla variante dolce, si caratterizza per una polpa gradevole e quasi per niente acre. Il frutto è leggermente più dolce della media.
  • Mexicana. Questo è un tipo di agrume sommato classico, infatti si caratterizza per un sapore leggermente aspro. E’ il classico lime da cocktail.

Alcune idee per valorizzarlo

Il lime è conosciuto, almeno in Europa, come un ingrediente da cocktail. Spesso e volentieri viene posto a mo’ di guarnizione sui bicchieri da drink. Ovviamente il cocktail deve prestarsi alle particolari caratteristiche del lime stesso, in modo da non porre in essere abbinamenti strani o poco gradevoli.

Il lime può essere utilizzato anche come ingrediente vero e proprio, non solo di contorno, per realizzare interessanti succhi o acque aromatizzate. In alcuni casi specifici, può essere protagonista persino di ricette salate, soprattutto di quelle che puntano ad un sapore agrodolce. Il riferimento è all’interessante riso basmati con coriandolo e lime, un primo fuori dall’ordinario per impatto visivo e soprattutto per resa in termini di gusto.


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti