Cestini di fonio con ricotta e frutti di bosco, una vera bontà

Tempo di preparazione:

Un dolce da favola che piace a tutti

Con i cestini di fonio con ricotta e frutti di bosco farete innamorare tutti! Sono un dessert che ha tutte le carte in regola per lasciare il segno: l’involucro di pasta fillo per la croccantezza, la ricotta per la morbidezza, i frutti di bosco per una punta di asprezza, e la scorza del lime per un retrogusto fresco ed estivo.

E se vi dicessi che è povero di calorie e, con una presentazione come questa, è anche scenografico? Non manca proprio niente!

Cestini di fonio con ricotta e frutti di bosco, un dessert ad effetto, ricco di proprietà nutrizionali

I miei cestini sono una vera delizia, non solo per il palato ma anche per il nostro organismo! Ho utilizzato tutti ingredienti golosi e ricchi di sostanze nutritive, tra cui i frutti di bosco.“Frutti di bosco” è un termine generico che comprende: fragole, mirtilli, more, lamponi e ribes.

Tutti sono ricchi di vitamina C e sali minerali come il potassio, il fosforo ed il magnesio. I lamponi sono campioni nel contenuto di fibre, mentre le fragole lo sono nella quantità di antiossidanti, che aiutano a combattere i radicali liberi, cioè i colpevoli dell’invecchiamento precoce dei tessuti. Le more, così come anche il ribes, hanno proprietà antireumatiche, depurative e diuretiche, sono infatti indicate per contrastare le piccole infezioni dell’apparato urinario.

Tra tutti, i mirtilli si distinguono per il maggior numero di proprietà benefiche. Questo perché, oltre a tutte le caratteristiche elencate sopra, sono ricchissimi di antociani – i pigmenti blu che gli conferiscono il caratteristico colore -, una sostanza in grado di rendere più forti ed elastici i capillari. Insomma sono belli, buoni e sani!

Fonio, un cereale ancora sconosciuto

Alcuni studi ritengono che il fonio sia tra i cereali più antichi, tanto che era già coltivato nel 5000 a.C. in Africa.

Tutt’oggi la prima produttrice di questo incredibile alimento è la Guinea, seguita dall’Etiopia e dal Sudan, questo perché è una pianta che non necessita di particolari trattamenti ed attenzioni: la sua caratteristica è che riesce ad attingere acqua e sostanze nutrienti fino a 3 metri di profondità nel terreno, pertanto è ottima in situazioni agricole difficili.

Il fonio è un ottimo sostituto della pasta per chi soffrisse di celiachia o fosse intollerante al glutine.

È considerato da molti un alimento prezioso perché contiene quattro volte le proteine e le fibre del riso integrale, ciò lo rende perfetto per migliorare la regolarità intestinale. È ricco di zinco, magnesio e calcio.

Queste sue caratteristiche lo rendono un vero e proprio toccasana.

Ingredienti per 4 persone

  • 200 gr. di fonio in grani Obà Food
  • 400 ml. di acqua
  • 250 gr. di ricotta delattosata
  • scorza di mezzo lime
  • 100 gr. di frutti di bosco
  • 8 fogli di pasta fillo
  • un tuorlo d’uovo
  • qualche fogliolina di menta
  • q.b. zucchero

Preparazione

In una padella fate tostare a fuoco allegro il fonio per un paio di minuti, versate un filo d’olio e fate tostare ancora un minuto.

Aggiungete l’acqua e mescolate, lasciate cuocere il tutto per qualche minuto.

Passate alla preparazione dei cestini. Sovrapponete 4 fogli di pasta fillo sfalsati uno sopra l’altro, spennellate ogni foglio con dell’acqua o del tuorlo d’uovo. La differenza? Se utilizzate l’uovo, una volta cotta la pasta si formerà una deliziosa crosticina.

Per creare i cestini appoggiate la pasta fillo su alcuni bicchieri che avete a casa, con delicatezza, sagomateli fino ad ottenere la forma desiderata.

Passate i cestini in forno preriscaldato a 180 gradi per 6-7 minuti.

Nel frattempo preparate la farcia. In una terrina mescolate il fonio, la ricotta, la scorza di mezzo lime ed una spolverata di zucchero, a vostro piacere. Disponete il tutto nei cestini di fillo e fate cuocere in forno ventilato per circa 10 minuti a 170° C.

Una volta sfornati guarnite i vostri cestini con frutti di bosco e decorate con foglioline di menta fresca.

Sono così buoni che potrete servirli sia caldi che freddi!

Buon appetito!

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *