bg header
logo_print

Flan di zucca, un morbido sformato dal bellissimo colore

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

flan di zucca
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.9/5 (8 Recensioni)

Flan di zucca, un tortino delicato e facile da preparare

Un soffice timballo arancione, dal sapore delicato e gustoso… non sto descrivendo un sogno, ma il flan di zucca! Quella del flan è una preparazione semplice, ma non sempre il risultato è assicurato: si deve, infatti, fare attenzione che il composto soffice e sodo non risulti troppo duro, né che si disfi appena sformato.

Il segreto sta nel tempismo: non dovete sfornare troppo presto o troppo tardi le vostre cocotte di flan di zucca. Potete servire questo gustoso flan come un antipasto gourmet per una cena elegante, o come intermezzo tra una portata e l’altra.

È una ricetta dai sapori semplici: l’aroma della noce moscata accompagna delicatamente il retrogusto di zucca ed il Parmigiano Reggiano non è altro che una nota di gusto più intenso. I vostri ospiti rimarranno sorpresi dalla vostra cucina sofisticata!

Ricetta flan di zucca

Preparazione flan di zucca

  • Per preparare il flan di zucca, iniziate preriscaldando il forno a 180°C.Nel frattempo, pelate la zucca, pulitela e toglietevi i semini.
  • Dopodiché, tagliatela a pezzi grossi, disponetela su una teglia foderata con carta da forno ed irroratela d’olio. Infornate per circa mezz’ora.
  • Quando la zucca sarà cotta e morbida, mettetela nel frullatore, insieme alle uova, al Parmigiano grattugiato, alla noce moscata ed alla panna.
  • Azionate fino ad ottenere una crema omogenea e liscia. Imburrate e infarinate gli stampini monodose e versate il composto facendo attenzione a non superare i 2/3 dello stampo.
  • A questo punto, in una teglia più grande, versate due dita d’acqua ed adagiatevi le cocotte con l’impasto.
  • Infornate il tutto a  in forno preriscaldato a 180 gradi in modalità ventilata per 45-50 minuti circa.
  • Passato il tempo prestabilito, togliete i flan dagli stampi e serviteli ancora caldi, guarnendo e decorando a vostro piacere. Buon appetito!

Ingredienti flan di zucca

  • mezzo kg. di zucca
  • 4 uova
  • 1 cucchiaio di panna consentita
  • 120 gr. di Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi
  • 1 noce di burro chiarificato
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e pepe

Un ortaggio versatile e ricco di proprietà nutrizionali: la zucca

La zucca, protagonista di quest’ottimo flan di zucca e noce moscata, è un ortaggio davvero versatile, dal sapore pieno e delicato. Povera di calorie (100 gr. di polpa forniscono solo 14 kcal.) e ricca di sostanze nutritive, la zucca è un alimento davvero sorprendete.

È composta essenzialmente da betacarotene, un enzima che contrasta i radicali liberi, con proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie. Contiene, oltre alle vitamine A, B ed E, anche molti sali minerali come calcio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, selenio, sodio, manganese e zinco.

Per non parlare della quantità di amminoacidi e fibre di cui la zucca è ricca, indispensabili per il buon funzionamento dell’apparato digerente. Come se non bastasse, presenta proprietà sedative: è indicata per chi soffre d’ansia, nervosismo e insonnia.

Quale zucca utilizzare?

Si fa presto a dire zucca, in realtà sul mercato esistono molte varietà in grado di differenziarsi per consistenza, sapore e persino per le loro applicazioni in cucina. Vale dunque la pena capire quale sia la zucca migliore per questo flan. L’ideale sarebbe una zucca morbide, facile alla riduzione in purea, dal sapore intenso e capace di “resistere” alla presenza di tanti altri ingredienti.

A mio parere dovreste puntare sulla zucca Delica. Questo tipo di zucca si caratterizza per la buccia verde, ma che nasconde una polpa arancione chiaro che si ammorbidisce già dopo pochi minuti di cottura. La zucca Delica spicca per il sapore dolce che si sposa alla perfezione con gli alimenti più sapidi.

A dire il vero, anche la zucca Marina di Chioggia rappresenta una buona alternativa. La polpa è all’apparenza più soda della Delica, ma si cuoce abbastanza in fretta e si trasforma in purea senza alcuna difficoltà. Il sapore è un po’ più dolce e un po’ più aromatico, dunque risulta perfetto per questa ricetta.

Con un pizzico di noce moscata, questo flan di zucca ha tutto quello che serve

Basta un pizzico di noce moscata per conferire ad una ricetta dal sapore delicato, come il nostra flan di zucca, un sentore particolare ed interessante. La noce moscata, come tutti la conosciamo, è il seme della Myristica Fragrans, una pianta originaria dell’Indonesia.

In passato era considerata un potente afrodisiaco, tanto che si dice che alcuni la portassero sempre con sé, per essere pronti a grattugiarne un po’, di nascosto, nel vino o nel piatto del proprio innamorato o innamorata.

Sono solo dicerie, ma quel che è certo, è che la noce moscata, oltre ad essere una fonte preziosa di sali minerali, come rame, potassio, calcio, ferro, zinco e magnesio, è anche ricca di antiossidanti e vitamine A, B e C, ed acido folico.

La noce moscata, non solo ha proprietà depurative, perché aiuta ad eliminare le tossine dal nostro organismo, ma favorisce anche il rilassamento ed il buon sonno.

Il parmigiano giusto per questo flan alla zucca

Quella del flan di zucca è una ricetta gourmet che richiede l’impiego di ingredienti molto reperibili. Tuttavia, è necessario prestare attenzione anche alla scelta del Parmigiano. In commercio si trovano infatti varie stagionature, e ciascuna di esse impatta in modo diverso sul risultato finale.

A tal proposito vi consiglio di utilizzare un Parmigiano molto stagionato, magari intorno ai 36 mesi. Esso spicca per la sapidità, per il marcato sentore di latte e per il carattere asciutto. Proprio quello che ci vuole per favorire una piena amalgama degli ingredienti da impasto e, allo stesso tempo, valorizzare il sapore altrimenti troppo dolce della zucca.

Un flan per intolleranti al lattosio?

La lista degli ingredienti del flan di zucca comprende alcuni derivati del latte, tra cui il Parmigiano e il burro. Dunque gli intolleranti al lattosio devono temere qualcosa? A loro è precluso il consumo di questo delizioso flan? In realtà no.

Tanto per cominciare il Parmigiano è un derivato del latte sostanzialmente privo di lattosio. Il processo di stagionatura, lungo o breve che sia, degrada il lattosio rendendolo adatto a tutti.

Per quanto concerne il burro dovrebbe essere chiarificato. Il processo di chiarificazione, infatti, dissolve il lattosio, sebbene sia presente in quantità molto basse anche nel burro standard. La presenza del burro chiarificato è giustificato anche dal suo sapore delicato, che non copre gli altri ingredienti.

Per quanto concerne le altre forme di intolleranze non si segnalano problemi di sorta. Non ci sono cereali, dunque i celiaci possono dormire sonni tranquilli. La zucca è anche priva di nichel, quindi può essere consumata anche dagli allergici e dai sensibili a questa sostanza.

FAQ sul flan di zucca

Che differenza c’è tra flan e soufflè?

La differenza tra flan e soufflè risiede nella cottura e in parte negli ingredienti. Sono entrambi cotti al forno, ma il flan è inserito in una teglia che simula la cottura a bagnomaria. Sono entrambi morbidi, ma il soufflè lo è un po’ di più per la presenza degli albumi.

Come si fa il flan?

Per preparare il flan è necessario creare un impasto a base di uova, formaggio grattugiato e un ortaggio cotto e ridotto in purea, in questo caso la zucca. Poi si riempiono degli stampi appositi e si cuoce a bagnomaria. La cottura dovrebbe durare almeno tre quarti d’ora.

Come capire se il flan è cotto?

Per capire se il flan cotto spesso basta dargli un’occhiata: se la superficie è leggermente dorata allora si può spegnere il forno. Ancora più efficace è la prova dello stecchino: infilzate il flan con uno stecchino, se risulta asciutto allora la cottura è giunta al termine.

Quante calorie ha un flan di zucca?

L’apporto calorico del flan di zucca dipende dalla grandezza delle porzioni. Se immaginiamo dei flan monodose, possiamo ipotizzare un apporto calorico di circa 100 kcal a flan.

Ricette di flan ne abbiamo? Certo che si!

4.9/5 (8 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di fiori di banano con fagiolini

Insalata di fiori di banano con fagiolini, un...

Parliamo dei fiori di banano Vale la pena parlare dei fiori di banano, che sono i veri protagonisti di questa insalata con fagiolini. Il nome non è creativo, ma molto descrittivo. Stiamo parlando...

Tortini di broccoli e patate

Tortini di broccoli e patate, un antipasto per...

I celiaci e gli intolleranti al lattosio possono mangiare questi tortini di broccoli e patate? Chi soffre di celiachia non può mangiare questo tortino di broccoli e patate, in quanto l’impasto...

Peperonata senza pomodoro

Peperonata senza pomodoro, un’alternativa più digeribile

Quale cipolla utilizzare? La lista degli ingredienti della peperonata senza pomodoro comprende anche le cipolle. Il dubbio è sempre lo stesso: quale varietà di cipolle utilizzare? La scelta è un...