bg header
logo_print

Insalata di ceci ed elicriso, un piatto raffinato e rustico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata di ceci ed elicriso
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Insalata di ceci ed elicriso: eleganza e gusto per un contorno da favola

Oggi cuciniamo l’insalata di ceci ed elicriso, un contorno che vi sorprenderà per il suo carattere rustico e allo stesso tempo elegante. Il carattere rustico è dato dai ceci, che sono tra i legumi più sostanziosi in assoluto, mentre il tocco elegante è dovuto all’elicriso, una pianta aromatica dalle tante proprietà che può regalare molte soddisfazioni in cucina.

L’insalata di ceci ed elicriso è la protagonista del numero di giugno di Erbe e Fiori, la rubrica che gestisco con le mie amiche  Miria Onesta di Due Amiche in Cucina, Daniela Boscariolo di Timo e Lenticchie e Elisa di Rienzo de Il Fior di Cappero. Lo scopo della rubrica è sensibilizzare sull’uso di erbe aromatiche e fiori in cucina, fornendo allo stesso tempo spunti per ricette interessanti.

Ricetta insalata di ceci

Preparazione insalata di ceci

  • Per preparare l’insalata di ceci ed elicriso seguite questi semplici passaggi.
  • In una ciotola ampia versate i ceci, il peperone, il cetriolo, la cipolla rossa e i pomodori piccoli. Poi mescolate per bene il tutto.
  • In una ciotola più piccola versate l’olio extravergine di oliva, il succo di limone, l’elicriso ridotto a trito, il sale e il pepe. Mescolate per bene il tutto e create un’emulsione aromatica.
  • Ora mescolate questa emulsione nella ciotola con gli altri ingredienti, poi fate riposare in frigo per 30 minuti e servite.

Ingredienti insalata di ceci

  • 400 gr. di ceci cotti
  • 1 peperone rosso tagliato a dadini
  • 1 cetriolo tagliato a dadini
  • 1 cipolla rossa tritata
  • 10 pomodorini tagliati a metà
  • q. b. di olio extravergine d’oliva
  • 2 rametti di elicriso italiano tritati
  • q. b. di succo di 1 limone
  • q. b. di sale e pepe

I ceci, dei legumi perfetti

Vale la pena parlare dei ceci, che insieme all’elicriso sono i protagonisti di questa deliziosa insalata. Potremmo definire i ceci come dei legumi perfetti, infatti apportano quasi tutti i nutrienti necessari per l’organismo. Sono ricchi di carboidrati, quindi donano la giusta energia, inoltre sono ricchi di proteine, fondamentali per una dieta bilanciata e per lo sviluppo. Stesso discorso per le vitamine e i sali minerali, che fanno bene a trecentosessanta gradi.

I ceci contengono anche tante fibre, ma a differenza di tanti alimenti di origine vegetale “non gonfiano”, non causano meteorismo e non stressano l’apparato digerente.

In occasione di questa ricetta potete utilizzare i ceci in scatola, che sono già cotti. In alternativa potete cuocere i ceci secchi. E’ tutto molto semplice: si tengono in ammollo per una notte, poi li si lessano per 1 o 2 ore. Potete utilizzare anche la pentola a pressione: in questo caso bastano 40 minuti.

Un focus sull’elicriso

L’elicriso è l’altro protagonista di questa insalata ai ceci. E’ una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Asteraceae, noto per le sue foglie grigio-argentee e per i fiori gialli. Viene utilizzato principalmente in cucina e in fitoterapia, inoltre l’elicriso si distingue per il suo aroma intenso, simile al curry e alla liquirizia, quindi tendenzialmente dolce e decisamente aromatico.

In cucina l’elicriso è apprezzato per insaporire carni, pesce, zuppe e salse. In questo caso specifico viene tritato e utilizzato per creare una deliziosa emulsione all’olio extravergine di oliva e al succo di limone.

L’elicriso possiede numerose proprietà benefiche, quindi viene utilizzato anche nella medicina naturale. È noto per le sue capacità antinfiammatorie, antiossidanti e antibatteriche, dunque è utile nel trattamento di affezioni cutanee come dermatiti, eczemi e ferite.

Inoltre, l’elicriso è impiegato in preparati fitoterapici per alleviare problemi respiratori, grazie alle sue proprietà espettoranti e lenitive. I flavonoidi e i terpeni presenti nell’elicriso contribuiscono a queste azioni benefiche, supportando la salute del sistema immunitario e promuovendo una rapida guarigione.

Insalata di ceci ed elicriso

I tanti ingredienti di questa insalata di ceci

L’insalata con i ceci ed elicriso si fa apprezzare per la sua varietà, d’altronde è ricca di ingredienti freschi, come i pomodorini, il peperone rosso e i cetrioli. Tutti questi ingredienti garantiscono un tocco ora dolce ora acidulo, perfetto per i piatti salati. Impattano sul gusto e anche sull’aspetto della ricetta, creando un bel contrasto tra il rosso e il bianco-verde.

Impattano anche sul piano nutrizionale, infatti sono ricchi di vitamina C, una sostanza che giova al sistema immunitario, funge da antiossidante e aiuta ad assorbire il ferro. Non mancano di sali minerali come il potassio e il calcio. Inoltre sono poco calorici, in quanto non superano le 40 kcal per 100 grammi. In particolare i pomodori e il peperone rosso sono ricchi di licopene, delle sostanze antiossidanti che sono responsabili del colore.

In occasione di questa ricetta gli ingredienti vanno semplicemente tagliati a pezzettini e uniti ai ceci. Vi consiglio di spellare il peperone in modo da esaltare i suoi sapori dolci e favorire la digestione, sul sito trovate una semplice guida su come spellare i peperoni.

Perché utilizzare la cipolla rossa?

La lista degli ingredienti dell’insalata di ceci comprende anche la cipolla, che dovrebbe essere rossa. A differenza di quella dorata, che è pungente, propone un sapore decisamente aromatico e piuttosto delicato, dunque può essere mangiata cruda in una bella insalata. Anzi, in alcune cucine del sud Italia la cipolla rossa è protagonista di insalate estive, spesso valorizzate dalla presenza dei pomodori.

La migliore cipolla rossa è senza dubbio la cipolla di Tropea IGP. Questo tipo di cipolla esalta tutte le qualità delle cipolle rosse ed è una vera miniera di macronutrienti, tra cui troviamo le antocianine, dei formidabili antiossidanti che conferiscono agli alimenti un colore tra il viola e il fucsia. Non a caso le antocianine le troviamo nelle melanzane, nel radicchio e nelle barbabietole rosse.

La cipolla rossa, e in particolare la cipolla di Tropea IGP, sono anche poco caloriche, infatti apportano 40 kcal per 100 grammi.

FAQ sull’insalata di ceci ed elicriso

A cosa fanno bene i ceci?

I ceci fanno bene alla salute in quanto sono una fonte ricca di proteine, fibre, vitamine e minerali. Contribuiscono a migliorare la digestione, ridurre il colesterolo, controllare il peso corporeo e sostenere la salute del cuore. Inoltre, grazie al loro contenuto di ferro, possono prevenire l’anemia.

Che verdura mangiare con i ceci?

Con i ceci si possono mangiare verdure come spinaci, pomodori, carote, zucchine e peperoni. Queste verdure, oltre a fornire un sapore equilibrato, aggiungono ulteriori vitamine e minerali al piatto, rendendo il pasto completo e gustoso.

Chi soffre di stitichezza può mangiare i ceci?

Chi soffre di stitichezza può mangiare i ceci, in quanto sono ricchi di fibre. Le fibre aiutano a migliorare il transito intestinale e a prevenire la stitichezza. È consigliabile, tuttavia, introdurli gradualmente nella dieta per evitare eventuali disagi digestivi.

Come cuocere i ceci?

Per cuocere i ceci è necessario metterli in ammollo in acqua per 8-12 ore. Poi si scolano e si cuociono in acqua fresca, portando ad ebollizione. Infine si lasciando sobbollire per 1-2 ore, fino a quando non diventano teneri. Mi raccomando, il sale si aggiunge solo a fine cottura.

Quante calorie ha un’insalata di ceci?

L’apporto calorico di un’insalata di ceci dipende dagli ingredienti che la compongono. In questo caso gli ingredienti sono quasi tutti verdure, proprio per questo è lecito immaginare una apporto di circa 200-300 kcal a porzione.

Ricette con i ceci ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Risotto alla malva

Risotto alla malva, un primo piatto aromatico e...

Quale riso scegliere? Per quanto concerne il risotto alla malva vi consiglio di andare sul sicuro utilizzando il riso Carnaroli. E’ la varietà più comunemente usata per il risotto, in quanto è...

Burro al fiordaliso

Burro al fiordaliso, una profumata alternativa al burro

Le peculiarità del sale rosa dell’Himalaya Tra gli ingredienti più particolari della ricetta del burro al fiordaliso spicca il sale. Non stiamo parlando di un sale normale, bensì del sale rosa...

Pollo al lime e elicriso

Pollo al lime e elicriso, un secondo raffinato...

Come cuocere il petto di pollo in modo perfetto? Cuocere il petto di pollo al lime è semplice, ma se volete ottenere un risultato perfetto dovrete prendere alcuni accorgimenti. Il primo riguarda il...