Flan di broccoli , un contorno semplice e saporito

Flan di broccoli
Commenti: 3 - Stampa

Flan di broccoli: una preparazione facile, genuina e gustosa

Oggi vi propongo il flan di broccoli, una ricetta leggera a base di verdure, facile da preparare e molto versatile. Lo potrete proporre a un buffet, a un pranzo o a una cena, come portata singola o come contorno da associare a un goloso secondo. Insomma, il flan di broccoli è adatto a tutti e a ogni occasione… Vedrete che lo apprezzeranno anche i bambini!

Tuttavia, prima di prepararlo, voglio parlarvi delle caratteristiche del broccolo: un ortaggio eccezionale, sia da un punto di vista culinario che per quanto riguarda i benefici offerti all’organismo. Questo alimento è molto usato in Italia, in particolare per la preparazione di contorni facilmente digeribili e gustosi. Possono essere lessati, fatti raffreddare e conditi con olio e limone. In alternativa, possiamo saltarli in padella con aglio, olio e peperoncino… Ma cos’altro dovremo sapere sui protagonisti del nostro flan di broccoli?

Le caratteristiche dei broccoli: ecco cosa dovreste sapere!

Forse non tutti sanno che il broccolo si rivela un potente antitumorale e notevole antiossidante: infatti, contiene il sulforafano, una sostanza valida per prevenire i tumori, per rallentare il naturale processo di invecchiamento cellulare e per contrastare i danni dei radicali liberi. Il sulforafano è lo stesso che conferisce a questi ortaggi il loro particolare odore, spesso intenso, che però non influirà sul buonissimo sapore del nostro flan di broccoli!

Questi  ortaggi apportano inoltre un notevole apporto di vitamine e fondamentali per l’organismo, rivelandosi ottimi per favorire la salute generale del nostro corpo. Tuttavia, per poter preparare un goloso flan di broccoli e per gioire di tutti questi benefici, sarà importante scegliere un prodotto fresco, di qualità e, possibilmente, biologico o a km zero. Inoltre, non dimenticate di evitare di utilizzare il gambo, che si rivela alquanto duro e non adatto al nostro nobile scopo… preparare il flan!

Prepariamo il flan di broccoli seguendo alcuni interessati e utili accorgimenti

Per evitare che il forte odore dei broccoli invada la vostra casa, c’è un segreto da prendere al volo: usare l’ovatta imbevuta di aceto. In pratica, durante la prima parte della preparazione del flan di broccoli, ovvero la bollitura di questi ultimi, dovrete prendere un batuffolo imbevuto con aceto e metterlo sul coperchio della casseruola. In alternativa, potrete spremere un limone direttamente nell’acqua di cottura. Chiaramente, non si tratta di rimedi miracolosi, ma potranno comunque aiutarvi a ridurre l’intenso odore dei broccoli!

Inoltre, come dicevo prima, se volete ottenere un risultato  ottimale, ricordate di utilizzare solo gli “alberelli”, ovvero la parte morbida del broccolo. Infine, sappiate che la cottura a vapore di questi ortaggi è ottima per la preparazione di un sostanzioso e nutriente flan di broccoli. Ad ogni modo, non preoccupatevi: seguendo le indicazioni riportate qui sotto, otterrete comunque un risultato fantastico!

Ingredienti per 6 persone

  • ½ kg di broccoli
  • 1 uovo
  • 50 gr parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato
  • 4 cucchiai di besciamella
  • q.b. pepe bianco e sale
  • q.b. burro chiarificato per stampini

Per la salsa di agretti:

  • un mazzo di agretti (circa 150 gr. puliti)
  • una cipolla affettata
  • 100 gr. di besciamella
  • 120 gr. di gherigli di noci
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione:

Per la preparazione del flan di broccoli preriscaldate il forno a 180/200 gradi. Pulite i broccoli separando le cimette dal gambo, lavatele e tenetele da parte. Pelate i gambi e tagliateli a pezzettini. Fate lessare i broccoli in abbondante acqua bollente. Scolateli per bene e lasciate intiepidire.

Frullate i broccoletti e raccogliete la purea in una terrina quindi regolate di sale e unitevi il parmigiano, il tuorlo dell’uovo e la besciamella, infine mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.

Spennellate con il burro chiarificato gli stampini.

Montate a neve ferma gli albumi e incorporateli delicatamente al composto facendo molta attenzione che non si smontino.

Riempite gli stampini imburrati in precedenza con il composto ottenuto.

Infornate a 175 gradi per circa 12/14 minuti.

Preparazione della salsa di agretti:

Mondate e lavate gli agretti e quindi tagliateli a pezzi di circa 3 cm. Pulite e pelate la cipolla, quindi affettatela finemente.

In una padella fate appassire la cipolla e l’aglio con due cucchiai di olio.

Quando la cipolla si sarà appassita aggiungete gli agretti. Cuocete a fuoco moderato per circa 15 minuti con il coperchio. Togliete lo spicchio d’aglio e regolate di sale e pepe.

Aggiungete la besciamella e quindi proseguite la cottura per un paio di minuti.

Capovolgete gli stampini e sformate i flan di broccoli, poi lucidateli con il burro chiarificato.

Impiattate versando la salsa di agretti sul fondo del piatto e infine adagiatevi sopra i flan di broccoli. Guarnite con i gherigli di noce, decorate a piacere e servite.

5/5 (428 Recensioni)
CONDIVIDI SU

3 commenti su “Flan di broccoli , un contorno semplice e saporito

  • Mer 10 Dic 2008 | Alessandra ha detto:

    Ho letto diverse versioni, ma qesta finalmente è come la faceva mia madre, catanese doc, a parte un particolare:
    mia madre ha sempre usato i cipollotti freschi che hanno un sapore un pò meno forte rispetto alle cipolle…
    A me sono sempre sembrati buonissimi!

  • Ven 8 Dic 2017 | silvana ha detto:

    voglio provare il flan di broccoli ma con che cosa lo posso abbinare? per non servirlo così?

    • Sab 9 Dic 2017 | Tiziana Colombo ha detto:

      Buongiorno, solitamente ne servo due pezzi come contorno

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


11-01-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di zucchine crude

Insalata di zucchine crude, un’idea singolare e squisita

Insalata di zucchine crude, un contorno sfizioso La ricetta dell’insalata di zucchine crude è una ricetta sui generis, anche perché è realizzata con le zucchine “al naturale”, non...

Caprese con melanzane e zucchine

Caprese con melanzane e zucchine, un contorno gourmet

Caprese con melanzane e zucchine, una variante gustosa La caprese con melanzane e zucchine è una variante sfiziosa della classica caprese, che è un contorno tra i più conosciuti ed apprezzati....

Nidi di agretti con le uova

Nidi di agretti con le uova, un contorno...

Nidi di agretti con le uova, una ricetta semplice e sostanziosa I nidi di agretti con le uova sono un contorno delizioso, semplice e nutriente. Gli ingredienti si contano sulle dite di una mano, ma...

verdure ripiene

Verdure ripiene, una risorsa per qualsiasi tipo di...

Perché utilizzare le verdure ripiene? Oggi vi voglio parlare delle verdure ripiene, una classe di ricette che merita considerazione. Alcune cucine locali, principalmente mediterranee, presentano...

Teglia con patate e zucchine

Teglia con patate e zucchine, un contorno corposo

Teglia con patate, zucchine e cipolle al forno La teglia con patate, zucchine e cipolle è un’idea semplice, ma geniale, per un contorno all’insegna del colore e del gusto. E’ un piatto...

Agretti alla moda asiatica

Agretti alla moda asiatica, un contorno aromatico

Agretti alla moda asiatica, facili da preparare e squisiti Gli agretti alla moda asiatica sono un contorno molto gradevole e allo stesso tempo leggero e saporito. I condimenti proposti dalla ricetta...

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti