bg header
logo_print

Bignè salati ripieni fatti in casa per degli antipasti unici

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Bigne salati ripieni
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.7/5 (3 Recensioni)

Bignè salati, uno ottimo antipasto

I bignè salati sono un’eccellente idea per un antipasto colorato, gustoso, moderatamente leggero e semplice da preparare. In realtà è un set di antipasti, in quanti ciò che vi propongo oggi non è una sola farcitura, ma un insieme di farciture. Sono finger food deliziosi!

Sta a voi decidere se utilizzarle tutte, creando tanti bignè diversi tra di loro, oppure utilizzare solo un numero ridotto di farciture o una soltanto. A tal proposito, avete ampio margine di discrezione. Per il resto la ricetta è davvero semplice, si tratta di tagliare in due (per il senso orizzontale) i bignè e riempirli con una farcitura.

Il difficile, casomai, è realizzare queste farciture. Ma non vi preoccupate, ho dedicato a ciascuno un articolo, qui su Nonnapaperina.it. In ciascuno articolo trovate la ricetta, con ingredienti, dosi e procedimento (nonché il solito approfondimento sugli ingredienti). Vi basterà un semplice ricerca sul sito per accedere alla ricetta che preferite. Nella sezione “preparazione” di questo articolo ho comunque accennato alla mousse al prosciutto cotto, che è una delle mie preferite.

Ricetta bignè salati

Preparazione bignè salati

  • Seguendo questo link trovate come preparare la pasta choux per la preparazione dei bignè.
  • Invece, per la preparazione dei bignè iniziate tagliandoli con il coltello in modo orizzontale, così facendo potete farcirli comodamente a vostro piacimento. Potete scegliere tra le tante mousse che ho citato nella lista degli ingredienti, le cui ricette sono state tutte pubblicate su Nonnapaperina.it.
  • Qui cito solo una tra le più buone, la mousse al prosciutto cotto. La ricetta è molto semplice: frullate assieme il formaggio cremoso senza lattosio, 250 gr. di prosciutto cotto, 50 ml. di panna da cucina, un po’ di sale e di pepe rosa.
  • Mescolate fino a quando il composto è diventato liscio e omogeneo, conservatelo in frigo per una mezz’oretta.
  • Dopodiché la mousse è pronta per essere spalmata su pane, tartine, panini o, come in questo caso, per farcire i bignè. In questo caso utilizzate una sac à poche munita di bocchetta liscia per la farcitura.
  • Ad ogni modo, dopo aver preparato i bignè, accompagnateli con alcuni degli ingredienti che ho suggerito nella lista.
  • Ora non mi resta che augurarvi buon appetito!

Ingredienti per 30 bignè:

  • 30 bignè

Per la farcitura:

Per completare:

  • foglie di insalata (songino rucola e iceberg),
  • qualche ravanello,
  • pomodorini rossi e gialli,
  • fette di salame (bresaola e prosciutto),
  • fette di salmone affumicato,
  • granella di pistacchi o nocciole,
  • mandorle intere e noci,
  • olive denocciolate verdi o nere,
  • pomodori secchi,
  • verdure grigliate o sott’olio

Bignè salati: un ripieno cremoso e gustoso adatto a tutti

I bignè salati di questa ricetta sono ripieni di ingredienti davvero sfiziosi. Ma di cosa sono ripieni nello specifico? Ebbene, le soluzioni sono numerose, tuttavia uno dei ripieni più buoni è quello con la mousse di prosciutto cotto. Non preoccupatevi è davvero facile da realizzare, è sufficiente frullare insieme il prosciutto e il formaggio cremoso fino ad ottenere un composto denso, liscio e morbido di colore rosa molto chiaro.

Ovviamente se soffrite di intolleranza al lattosio optate per i prodotti delattosati. A tal proposito potreste pensare a una qualche differenza in termini di sapore rispetto all’originale. In realtà le differenze nemmeno si avvertono se il prodotto è di qualità. Nella peggiore delle ipotesi potreste avvertire un sapore leggermente dolce. Ciò è dovuto al processo di delattosamento, che di fatto scinde il lattosio in due zuccheri semplici e più facili da avvertire al palato.

Bignè salati ripieni

Cosa abbinare con questo tipo di antipasto?

Un antipasto come si deve prevede una serie di portate. Dal momento che questi bignè salati sono di per sé già abbastanza pesanti e ricchi di gusto, propongo solo qualche ingrediente a mo’ di accompagnamento, senza correre il rischio di esagerare. Anche in questo caso vi sottopongo varie opzioni.

Sta a voi decidere quale impiegare, e se impiegarne più di una. Se optate per un accompagnamento leggero potreste scegliere il songino, piuttosto che i pomodorini (sia rossi che gialli) o qualche rapanello.

Invece, se desiderate un antipasto più corposo potreste accompagnare i bignè salati misti con salumi o addirittura del pesce. Io vi propongono prosciutto, salame, bresaola e, perché no, del salmone affumicato. Ovviamente, per non mischiare sapori troppo diversi, fate distinzione tra carne e pesce.

Se invece volete optare una soluzione più creativa, potreste accompagnare il tutto con della deliziosa granella di pistacchio. Insomma, avete ampie possibilità a disposizione e l’imbarazzo della scelta.

Potete preparare questi bignè senza glutine, senza lattosio, a basso contenuto di nichel e vegetariani cosi accontentate tutti!

Alcune varianti sfiziose per i bignè salati ripieni

Il bello di questi bignè salati (ripieni al formaggio o con altri ingredienti) è che si prestano a numerose varianti. In ogni caso vi consiglio ripieni morbidi, tali da poter essere inseriti con la sac à poche, insomma delle mousse.

Ad esempio potreste optare per una gustosa mousse di tonno, che si ottiene con la lavorazione del formaggio cremoso e del tonno sminuzzato. In questo caso potete utilizzare sia il tonno al naturale che quello sott’olio, anche se quest’ultimo è bene sgocciolarlo almeno un po’. Un’altra idea è il patè di melanzane e di robiola, che si ottiene frullando delle melanzane già cotte al forno con il formaggio.

Una soluzione più complessa, ma ugualmente interessante, è il patè di pollo, funghi e nocciole. In questa ricetta il pollo va scottato ai ferri e sminuzzato, invece i funghi vanno passati in padella; infine le nocciole vanno tostate. Questi tre ingredienti vengono poi frullati insieme per ottenere una crema deliziosa.

Un’idea che si caratterizza per il sapore sapido è anche il patè di carciofi e Parmigiano. Il  procedimento è simile: si cuociono i carciofi come meglio si crede (anche solo in padella) e si frullano insieme al formaggio.

Vi consiglio di preparare tutti questi ripieni in modo che ogni bignè si riveli una sorpresa. In questo modo delizierete i vostri invitati e stimolerete la loro curiosità.

FAQ sui bignè salati

Come riempire i bignè salati?

I bignè salati possono essere farciti come quelli dolci, ossia con una sac à poche. Ovviamente ciò è possibile solo se il ripieno è cremoso. Se il ripieno è solido, e magari rappresentato da formaggi e salumi, è possibile aprire in due i bignè e procedere con la farcitura.

Come si può fare per non sgonfiare i bignè?

Per non sgonfiare i bignè è bene assicurarsi che la cottura sia perfetta, dunque alla giusta temperatura (in genere alta) e piuttosto lunga. Inoltre è bene utilizzare la pasta choux subito, senza farla riposare.

Come conservare i bignè fatti in casa?

Se i bignè sono già farciti è bene conservarli in frigorifero ben coperti con la pellicola alimentare. In questo modo si conservano per circa tre giorni. Se i bignè devono essere ancora farciti si conservano a temperatura ambiente in un contenitore a chiusura ermetica. In quest’ultimo caso è bene utilizzarli entro due giorni.

Quante calorie ha la pasta choux?

La pasta choux apporta da cruda circa 450 kcal per 100 grammi. Un bignè cotto (ma vuoto) apporta invece 50 kcal.

Ricette con bignè dolce o salate ne abbiamo? Certo che si!

4.7/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Tortini di broccoli e patate

Tortini di broccoli e patate, un antipasto per...

I celiaci e gli intolleranti al lattosio possono mangiare questi tortini di broccoli e patate? Chi soffre di celiachia non può mangiare questo tortino di broccoli e patate, in quanto l’impasto...

Involtini di zucchine gialle

Involtini di zucchine gialle, dei rotolini davvero deliziosi

Involtini di zucchine gialle: al forno o in padella? Gli involtini di zucchine gialle, come quelli di carne, si possono cuocere in padella. Questo metodo, sebbene tradizionale, tende ad essere più...

Casatiello napoletano

Casatiello napoletano, la tradizione pasquale che profuma di...

Origini e significato del casatiello napoletano Il casatiello napoletano è un tipico piatto pasquale della tradizione culinaria napoletana. Le sue origini risalgono al periodo dell'antica Roma,...