Patè di pollo, funghi e nocciole: l’aperitivo perfetto!

pate di pollo funghi e nocciole
Commenti: 0 - Stampa

Patè di pollo, funghi e nocciole: l’aperitivo perfetto!. Diciamolo chiaramente: poche cose possono essere più sfiziose di un patè. Ne esistono di diversi tipi e varianti, tutti davvero gustosi.

Oggi andiamo a proporne uno che potrebbe essere l’ideale da servire come aperitivo durante le feste natalizie, ma anche come tocco di classe all’interno di un ricco buffet. Stiamo parlando del patè di pollo, funghi e nocciole, una vera leccornia.

Si tratta di una ricetta estremamente versatile, che si adatta a diverse soluzioni: può appunto essere proposta in un aperitivo o buffet, ma anche come condimento per la pasta oppure come farcitura dei sandwich. Il patè di pollo, funghi e nocciole si presta benissimo ai più svariati utilizzi e sarà di gradimento a tutta la famiglia, sia ai più grandi che ai più piccoli. Andiamo ad analizzare gli ingredienti principali di questo piattino invitante.

I funghi, che passione!

Ovviamente i funghi sono il grande protagonista di questo patè: porcini, champignons e finferli, ce n’è davvero per tutti i gusti. Anzi, se è possibile fare un misto che racchiuda tutto il profumo della terra, ancora meglio!

E oltre ad essere apprezzati per la loro bontà, essi sono un’ottima fonte di minerali (in particolare di fosforo, potassio e magnesio) oltre che vitamine del gruppo B e sostanze antiossidanti. Insomma, una vera panacea per il nostro organismo, oltre che per il palato! Il patè di pollo, funghi e nocciole dunque risulta anche una buona ricetta per mantenersi in salute, se non si esagera.

Non si possono poi dimenticare le nocciole: rappresentano la vera particolarità di questo patè, a cui conferiscono quella cremosità propria di questa versione. Tra i frutti secchi sono forse quelle più apprezzate e utilizzate, anche per via del fatto che risultano essere ricchissime di vitamine (soprattutto la E) e di sostanze utili per la prevenzione di malattie cardiocircolatorie. Un ulteriore motivo in più per spalmare il nostro patè di funghi e nocciole.

Patè di pollo, funghi e nocciole: un Natale più cremoso!

Entrambi prodotti autunnali, funghi e nocciole in questo momento sono quanto di meglio può offrirci la nostra terra. Senza tralasciare l’importanza della scelta del petto di pollo, che deve essere di qualità e preso dal vostro macellaio di fiducia. Per creare un patè di pollo, funghi e nocciole davvero gustoso non potrete sottovalutare questo aspetto!

In conclusione, il patè di funghi e nocciole è davvero ottimo all’interno dei più svariati piatti e in diversi contesti. Potete dunque preparare il vostro patè di pollo, funghi e nocciole (la ricetta è davvero semplice e veloce da realizzare) anche nei prossimi giorni, e conservarlo in frigo dentro dei vasetti per poi utilizzarlo durante la cena della Vigilia o il pranzo del 25. Farete davvero un figurone, non dubitate!

Ed ecco la ricetta del Patè di pollo, funghi e nocciole

 Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g petto di pollo
  • 2 albumi
  • 20 ml panna consentita
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 50 g pane raffermo consentito
  • 30 ml latte di riso
  • 150 g funghi champignon
  • 80 g nocciole
  • 2 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe nero
  • 1 confezione di pasta sfoglia consentita
  • sale aromatizzato al rosmarino

Preparazione

Pulite con cura i funghi e tagliate a fette. Mettete l’olio in una padella e fate scaldare. Aggiungete i funghi, il prezzemolo, il sale ed il pepe e cuocete per circa 5/6 minuti.

Togliete la padella dal fuoco e fate raffreddare.Spezzettate il pane e mettetelo in una bacinella. Aggiungete il latte e fatelo ammorbidire.

Mettete nella ciotola del robot da cucina il petto ti pollo tagliato a pezzi, gli albumi, la panna, le nocciole, i funghi ed il pane ben strizzato. Azionate il robot fino ad ottenere una crema. Regolate di sale e di pepe.

Versate il comporto in una terrina grande di terra cotta oppure nei vasetti in vetro adatti alla vaso cottura.

Fate cuocere il paté a bagnomaria nel forno già caldo a 160°C per circa 30 minuti.

Estraete dal forno e fate raffreddare.

Stendete la pasta sfoglia e ricavate delle stelline utilizzando dei coppa pasta. Mettete le stelline su una teglia da forno ricoperta di carta forno e cospargetele con del sale aromatizzato al rosmarino.

Fate cuocere le stelline nel forno ventilato già caldo a 190°C per circa 10/15 minuti o fino a far dorare la loro superficie. Estraete dal forno e fate raffreddare.Servite il paté di pollo accompagnato dalle stelline.

5/5 (307 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


09-12-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Sandwich di anguria

Sandwich di anguria, uno snack tra il dolce...

Sandwich di anguria, una singolare commistione di sapori Il sandwich di anguria è uno stuzzichino davvero peculiare, che reinterpreta il concetto stesso di sandwich e propone un modo diverso di...

Carpaccio di eglefino e anguria

Carpaccio di eglefino e anguria, un piatto elegante

Carpaccio di eglefino e anguria, un secondo speciale Il carpaccio di eglefino e anguria è un secondo molto particolare. Presenta ovviamente alcune caratteristiche dei carpacci classici, ma allo...

Capesante con gamberi e zucchine

Capesante con gamberi e zucchine, una vera delizia

Capesante con gamberi e zucchine,  piatto raffinato dal sapore rustico Le capesante con gamberi e zucchine gratinate riuniscono eccellenti ingredienti di mare e di terra. Nello specifico, le...

Tortillas wrap con spinaci e tacchino

Tortillas wrap con spinaci e tacchino, un’ottima variante

Tortillas wrap, una variante leggera Le tortillas wrap con spinaci e tacchino sono una variante davvero particolare della celebre pietanza messicana. In primis, sono “wrap”, ovvero avvolte su se...

Tortino con prosciutto e melone disidratato

Tortino con prosciutto e melone disidratato

Tortino con prosciutto e melone disidratato, dal sapore insolito Il tortino con prosciutto e melone disidratato prende ispirazione dal celebre prosciutto e melone, un antipasto di origine ispanica...

Frittelle con fiori di sambuco

Frittelle con fiori di sambuco, una variante aromatica

Frittelle con fiori di sambuco, buone e facili da preparare Le frittelle con fiori di sambuco rappresentano una deliziosa alternativa alle classiche frittelle. Per certi versi, almeno per quanto...

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti