bg header
logo_print

Involtini di cavallo: le braciole pugliesi con cavolo nero

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Involtini di cavallo con cavolo nero
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 10 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4/5 (321 Recensioni)

I nutrienti involtini di cavallo con cavolo nero e carciofi

Se amate la carne, anche questi involtini di cavallo con cavolo nero e carciofi vi piaceranno. Saporiti e pieni di sostanze nutritive utili all’organismo, si presentano come un secondo piatto di classe, adatto alle cene e alle occasioni più speciali. In questo caso una carne già molto particolare di per sé viene valorizzata da due ortaggi che fanno sempre la differenza a tavola, insomma abbiamo a che fare con tre ingredienti da non sottovalutare!

La preparazione non sarà affatto difficile e vi renderete conto di quello che vi siete persi finora in fatto di gusto… fin dal primo boccone. Gli involtini di cavallo con cavolo nero e carciofi vi permetteranno di riscuotere un sacco di complimenti dai vostri ospiti, trasformando l’intero pasto in una magnifica esperienza organolettica. Ad ogni modo, basta parlare di sapori eccezionali: quelli li scoprirete dopo aver portato in tavola questa ricetta… Adesso andiamo a conoscere gli ingredienti!

Ricetta involtini di cavallo

Preparazione involtini di cavallo

  • Mondate i carciofi e, per evitare che si ossidino, metteteli a mollo nell’acqua in cui avrete precedentemente spremuto il succo di mezzo limone.
  • Tagliateli quindi a spicchi e fateli sbollentare in abbondante acqua leggermente salata per circa 5 minuti, dopodiché scolateli e teneteli da parte.
  • Pulite e sbiancate il cavolo nero in abbondante acqua salata per circa 15 minuti, per poi saltarlo in padella a fuoco vivo con uno spicchio di aglio in camicia e un filo di olio extra-vergine d’oliva per qualche minuto.
  • Infine rimuovete l’aglio.
  • Battete con un batticarne le fette di cavallo e cospargetele uniformemente con il cavolo nero ripassato e i carciofi a spicchi; salate e pepate a piacere.
  • In seguito arrotolate le fette in modo da formare degli involtini. Per essere sicuri che durante la cottura restino sigillati, legateli con dello spago da cucina alimentare.
  • Fateli rosolare in padella a fiamma viva con un filo di olio e la cipolla tritata grossolanamente.
  • Una volta che la cipolla sarà appassita, sfumate il tutto con dell’acqua calda e continuate la cottura per circa 10 minuti.
  • Nel frattempo prendete il cavolo avanzato e frullatelo aggiungendo olio a filo fino a ottenere una crema densa.
  • Impiattate ponendo la crema appena ottenuta come base del piatto, appoggiandoci sopra gli involtini preparati in precedenza.
  • Infine guarnite a piacere con un filo d’olio extra-vergine e un ciuffetto di songino.

Ingredienti involtini di cavallo

  • 4 fette di sotto fesa di cavallo
  • 4 carciofi medi
  • 1 limone
  • 1 mazzo di cavolo nero
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100 gr. di songino fresco
  • 1 cipolla fresca
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale e di pepe

La carne di cavallo: un alimento davvero unico

La carne di cavallo è magra e vanta una particolare sapidità a tratti tendente al dolciastro. È tenera e digeribile, soprattutto se proviene da esemplari più giovani, e necessita di una cottura non troppo lunga, al fine di non perdere queste importanti qualità. Grazie a questo ingrediente, consigliato spesso nell’età dello sviluppo e agli sportivi, gli involtini di cavallo con cavolo nero e carciofi avranno un gusto strepitoso e proporranno un elevato apporto di ferro (oltre il doppio di quello provvisto dalla carne bovina), notevolmente biodisponibile e facilmente assorbibile.

Oltre al ferro, potrete contare su una buona quantità di vitamina B1, B2, B6, B12 e PP. Per quanto riguarda il colesterolo, dovreste sapere che la carne di cavallo è paragonabile alle altre carni bianche, come ad esempio il petto di pollo. Tuttavia, possiamo dire con certezza che con gli  involtini di carne di cavallo potremo assicurarci una valida dose di proteine di alto valore biologico, tanta energia e un buon senso di sazietà.

involtini cavallo cotti ver cl

Le peculiarità degli involtini con carne di cavallo

Di certo, non possiamo fare a meno di considerare il cavolo nero e i carciofi che, in questa ricetta, accompagnano egregiamente la carne di cavallo, valorizzandone il sapore e rendendo il nostro pasto più nutriente. Infatti, questi alimenti di origine vegetale ci propongono un elevato nutrimento a base di vitamine, minerali, antiossidanti, fibre e altri fitonutrienti da non sottovalutare. Questi ingredienti conferiscono agli involtini di cavallo con cavolo nero e carciofi un’ulteriore garanzia di digeribilità e quindi non appesantiscono il pasto.

Al contrario, lo migliorano aggiungendo al nostro piatto delle notevoli proprietà depurative, diuretiche, idratanti, antiossidanti e antitumorali. In poche parole, scegliendo di preparare questo secondo abbiamo la possibilità di poter contare su un ottimo valore nutrizionale e su un’esperienza organolettica molto diversa dal solito.

Un contorno gustoso per questi deliziosi involtini di cavallo

Gli involtini di carne di cavallo si fanno apprezzare non solo per il gusto intenso ed esotico allo stesso tempo, ma anche per la presentazione. Ciò è merito del contorno, che per l’occasione funge anche da condimento. Sto parlando della crema di cavolo e del songino.

La crema di cavolo si ottiene frullando parte dell’ortaggio destinato al ripieno, e quindi già passato in padella. Nello specifico il cavolo viene frullato con un filo d’olio, che garantisce la necessaria morbidezza e insaporisce il tutto.

Il songino viene invece utilizzato così come si trova (ovviamente lavato e asciugato). In tal modo trasmette tutto il suo sapore carnoso e valorizza il piatto con la sua consistenza. Questa specie di guarnizione spicca anche per la leggerezza, vista l’assoluta predominanza di alimenti vegetali, ma potete comunque arricchirla con burro, erbe aromatiche e spezie.

A mio parere andrebbe bene il timo, che è una delle erbe aromatiche più versatili in assoluto. Il suo sapore è amarognolo e fresco allo stesso tempo, risultando perfetto sia per gli alimenti di origine animale che per quelli di origine vegetale.

Cipolla e aglio insieme, un abbinamento azzeccato

La lista degli ingredienti degli involtini di cavallo (o braciole di cavallo) comprende anche la cipolla e l’aglio. Alcuni potrebbero storcere il naso per la presenza contemporanea di questi due alimenti, infatti vengono considerati spesso come alternativi l’uno all’altro. Si tratta di una credenza che non trova fondamento, in ogni caso nella ricetta degli involtini di cavallo vengono utilizzati per due scopi diversi.

Nello specifico l’aglio viene impiegato per rosolare il cavolo e quindi partecipa attivamente al ripieno, mentre la cipolla viene utilizzata per cuocere involtini. Potreste chiedervi quale cipolla utilizzare per questa ricetta. In genere la scelta è tra la cipolla dorata, la rossa e la bianca, che sono rispettivamente pungente, delicata e intensa. Per l’occasione, anche considerando il peculiare sapore della carne di cavallo, vi consiglio di utilizzare la cipolla dorata.

FAQ sugli involtini di cavallo

A cosa fa bene la carne di cavallo?

La carne di cavallo è generalmente considerata salutare poiché è magra, ricca di proteine e ferro. È meno grassa rispetto alla carne bovina e contiene un livello più alto di acidi grassi omega-3, benefici per la salute cardiovascolare.

Che sapore ha la carne di cavallo?

La carne di cavallo ha un sapore dolciastro e delicato, con una consistenza simile a quella del manzo ma più tenera. È nota per il suo colore rosso scuro e per il gusto leggermente più ricco rispetto alla carne bovina.

Come cucinare le fettine di carne di cavallo?

Per cucinare fettine di carne di cavallo si consiglia di cuocerle rapidamente a fuoco alto, preferibilmente alla griglia o in padella. Questo metodo mantiene la carne succosa e tenera. Inoltre è importante non cuocere troppo la carne per evitare che diventi troppo dura.

Chi non può mangiare la carne di cavallo?

La carne di cavallo potrebbe essere non adatta per chi segue una dieta priva di carne rossa per motivi di salute o etici. Inoltre alcune persone possono avere allergie specifiche alla carne equina, rendendo necessaria l’astensione da questo tipo di alimento.

Ricette a base di carne ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (321 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Lumache fritte

Lumache fritte, un finger food per stupire

Una panatura semplice ma efficace E’ proprio la panatura a qualificare come facile questa ricetta con lumache fritte. La impanatura è formata da farina, uova sbattute con sale e pepe,...

Hamburger di quinoa e melanzane

Hamburger di quinoa e melanzane, una delizia 100%...

Uno sguardo alla quinoa La quinoa è la vera protagonista di questa sfiziosa ricetta. Occupa un posto d’onore negli hamburger di melanzane, adatti anche ai celiaci o a chi manifesta una marcata...

Hamburger di manzo con friggitelli

Hamburger di manzo con friggitelli, un secondo delizioso

Cosa sono i friggitelli? Gli hamburger di manzo e friggitelli sono di norma una ricetta semplice, in quanto a variare non è il procedimento bensì gli ingredienti. Per l’occasione ho deciso di...