Tartare di bresaola e caprino : interessante!

Tempo di preparazione:

Una soluzione veloce per diverse occasioni: tartare di bresaola e caprino

Le tartare di bresaola e caprino possono essere prese in considerazione da coloro hanno l’esigenza dei realizzare un antipasto senza perdere troppo tempo, visto che la creazione della loro composizione richiede solamente qualche minuto.

Esse possono entrare a far parte anche di un antipasto che va inserito all’interno di un menù a base di carne. Vediamo bene abbinate le tartare di bresaola e caprino con un vino rosso che non superi gli 11-13°. Secondo il nostro avviso, questo piatto va servito nel periodo autunnale – invernale.

In occasione di un apericena potrebbe essere seguito anche da un bel tavoliere di formaggi e salumi. Le sostanze nutrizionali delle nostre tartare di bresaola e caprino sono di grande rilievo, in quanto mangiandone una porzione di appena 100 grammi si ha la possibilità di fare un bel carico di proteine, grassi vegetali, grassi animali, carboidrati, sali minerali, vitamine e tanto altro ancora di cui parleremo nel prossimo paragrafo, dove si cercherà di mettere in evidenza le più importanti proprietà benefiche di questo piatto.

Tartare di bresaola e caprino: le caratteristiche nutrizionali principali

Le tartare di bresaola e caprino presentano tante interessanti caratteristiche nutrizionali di cui vogliamo parlare, partendo dall’analisi della bresaola.

Questo salume, considerato il suo grande potere energetico, viene raccomandato agli sportivi ma anche coloro i quali sono alle prese con una dieta ipocalorica con cui ridurre il peso e per chi ha la necessità di riequilibrare i valori ematici.

Pertanto, viene consigliata anche a coloro i quali sono alle prese con il diabete oppure con un livello di colesterolo cattivo nel sangue piuttosto alto, oltre che quello dei trigliceridi. Il contenuto calorico della bresaola abbastanza è di appena 151 cal in 100 grammi di prodotto.

Il contenuto di grassi, invece, è abbastanza ridotto, pari al 3%. Le sostanze minerali contenute in maggiore proporzione sono il potassio e sodio. Si consiglia a coloro i quali soffrono di ipertensione, considerata la quantità importante di sodio presente nella bresaola, di consumarla in modo moderato.

Adesso passiamo ad analizzare il nostro caprino di latte vaccino. I benefici di questo formaggio sono altrettanto interessanti, visto che presenta un basso contenuto di colesterolo e una percentuale abbastanza alta di calcio, sostanza che fa molto bene alla salute delle nostre ossa.

Un’altra importante caratteristica del caprino è la sua alta digeribilità, in quanto rispetto a qualsiasi altra tipologia di formaggio risulta essere più magro e presenta un quantitativo di grassi animali nettamente inferiore.

Tartare di bresaola e caprino: un antipasto velocissimo

Il contenuto calorico è abbastanza moderato se si pensa che, in 100 grammi di caprino di latte vaccino, al nostro corpo vengono rilasciati appena 76 kcal.

Ci sono moltissime marche che producono questo straordinario prodotto senza glutine e senza lattosio. Questa ricetta è a basso contenuto di nichel e senza glutine. Gli intolleranti al lattosio possono reperire sul mercato molte marche di caprini delattosati.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di Bresaola di Fassona
  • 2 caprini freschi
  • q.b. olio extra vergine di oliva
  • un pizzico di origano
  • il succo di 1 lime
  • un pizzico di sale

Procedimento:

Affettate finemente 50 gr. di bresaola. Tagliate la restante bresaola a coltello e a dadini piccolissimi

Versate in una terrina, unite i caprini e condite con l’olio, il succo del lime e un pizzico di origano fresco .

Utilizzare un coppapasta per dare la forma che desiderate

Servite con le fettine di bresaola intere e una fetta di lime

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *