Miele di timo : proprietà e benefici e utilizzi in cucina

Si fa presto a dire timo: questo piccolo, resistente arbusto conta numerose specie, non solo aromatiche e virtuose in erboristeria, ma anche ornamentali in orti, terrazze e giardini. Ricordiamo il timo comune, il timo serpillo, il timo capocchiuto (rispettivamente, Thymus Vulgaris, Serpyllum, Capitatus) – i primi due, usati soprattutto per insaporire i cibi, il terzo, per il miele. Che a noi interessa molto.

Miele di timo per combattere le malattie invernali

Le principali produzioni italiane di questo miele uniflorale vengono dai Monti Iblei, nel sud-est della Sicilia, dove il timo capocchiuto cresce spontaneo, per fiorire a maggio-giugno. Il timo serpillo fiorisce invece da maggio a settembre a seconda dell’altezza. Spesso conferisce una nota pungente ai mieli chiari di alta montagna.

“Nessuno eguaglia i favi iblei” scriveva Ovidio nelle sue Metamorfosi duemila anni fa: il miele di timo è una gloria antica e una specialità sempre più rinomata della Sicilia gastronomica, anche se non è il solo miele uniflorale di questa regione generosa. La produzione però è incostante, condizionata da più fattori naturali e socio-economici: le variazioni climatiche da un anno all’altro, gli inevitabili incendi estivi, gli incentivi agricoliUE che portano all’estirpazione del timo in favore di altre specie non tipiche del territorio.

fiori di timo

Il miele di timo ha carattere: cristallizza spontaneamente e lentamente, spesso con cristalli irregolari; allora diventa beige-nocciola. Quando è liquido appare ambrato, quasi bruno. Al naso lo descrivono come floreale e speziato, con note di fiori secchi, magnolia, erbe aromatiche, grafite, legno di cedro, vin brulé, marsala, zucca abbrustolita. Il gusto è salato, legnoso e riflette le note olfattive più acute sopra elencate. Persiste in bocca. Per la sua complessità, non è un miele per tutti i palati.

Miele di timo : aiuta a calmare la tosse

Le sue proprietà? Il miele di timo è indicato come un potente antisettico generale a livello polmonare, intestinale e delle vie urinarie; ma anche uno stimolante contro stanchezza e deperimento; un calmante della tosse; un vermifugo un aiuto contro le flatulenze della digestione.

In gastronomia? Vi delizierà come glassa sugli arrosti o accanto a formaggi stagionati e piccanti. Vi stupirà nei ristretti di carne e di pesce, nei risotti di mare. Vi rinfrescherà nelle macedonie estive con gelato.

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *