bg header
logo_print

Cipolla di Acquaviva al forno, un ortaggio ripieno delizioso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Cipolla di Acquaviva al forno
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.2/5 (5 Recensioni)

Cipolla di Acquaviva al forno, semplice e squisita

La cipolla di Acquaviva al forno è una tipologia di ortaggio ripieno che coniuga l’estrema semplicità con la volontà di premiare i sentori dell’ingrediente principale, ossia della cipolla di Acquaviva. La ricetta prevede giusto una manciata di ingredienti, tuttavia il ripieno è sobrio ma tutt’altro che povero. Buona parte dell’impatto, in termini di gusto, è demandato alla cipolla. Un impatto che regge benissimo, visto che si tratta di una delle varietà di cipolle più buone di tutto l’agroalimentare italiano. Come suggerisce il nome, è originaria di Acquaviva delle Fonti, un comune in provincia di Bari. Gli acquavivesi sono molto affezionati alla loro specialità, a tal punto che gli hanno dedicato una sagra, che si svolge ogni anno in Ottobre. Se passate da quelle parti, vi consiglio di fare un salto. Il sapore della cipolla di Acquaviva al forno è dolce e aromatico assieme, ma non molto pungente.

Fa parte della categoria delle cipolle rosse, per cui ricorda da vicino quella di Tropea. E’ comunque incredibilmente grande, a tal punto che possono arrivare a pesare diversi chili. Di conseguenza, la texture è particolare, più morbida e adatta ai ripieni. Sul piano nutrizionale, ripropone le proprietà delle cipolle rosse, ma in quantità ancora superiori. E’ ricca di sostanze antiossidanti che aiutano a prevenire il cancro. Tra queste spiccano le antocianine che, per inciso, sono responsabili del colore. Inoltre, vi è una spiccata abbondanza di vitamine e sali minerali, come il ferro e il selenio. Il ferro aiuta a ossigenare bene il sangue e a sconfiggere i sintomi di eventuali anemie, mentre il selenio aiuta il sistema immunitario. Infine, in virtù della presenza di fibre e acqua, la cipolla rossa di Acquaviva esercita una funzione sia drenante che depurativa.

Ricetta cipolla di Acquaviva al forno

Preparazione cipolla di Acquaviva al forno

Per preparare la cipolla di Acquaviva al forno iniziate proprio dalle cipolle: pelatele, pulitele e lessatele per 8 minuti in acqua un po’ salata. Quando sono pronte, scolatele e tagliatele in due. Ora ungete una pirofila con dell’olio extravergine di oliva e sistemateci le cipolle con la parte tagliata sia rivolta verso l’alto.

Condite il tutto con sale, pepe, prezzemolo tritato e con un’abbondante manciata di pangrattato. Aggiungete poi un filo di olio extravergine di oliva e cuocete le cipolle al forno preriscaldato a 180 gradi per circa 70 minuti. Il tempo di cottura dipende dalla quantità di liquidi all’interno delle cipolle. Ad ogni modo, sono pronte quando appariranno ben appassite e anche un po’ abbrustolite.

Ingredienti cipolla di Acquaviva al forno

  • 4 cipolle rosse di Acquaviva
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di pangrattato consentito
  • 1 pizzico di sale e di pepe nero.

Un ripieno rustico e salutare

Una delle particolarità della cipolla di Acquaviva al forno è il ripieno, che è molto semplice e quasi minimale. Anzi, non è nemmeno un ripieno in senso stretto, in quanto non viene posto all’interno dell’ortaggio, ma sulla sua superficie. L’idea, però, è proprio quella del ripieno, almeno a primo acchito. Ad ogni modo, è realizzato con il pangrattato, che viene condito con olio e prezzemolo in modo da insaporirsi, prima di recuperare la giusta croccantezza grazie al passaggio in forno.

Un deciso cambio di passo rispetto alla tradizione degli ortaggi ripieni al forno delle cucine locali italiane. Nel sud Italia – e in particolare in Campania, Calabria e Sicilia – i peperoni e i pomodori vengono arricchiti con pangrattato, ma anche con capperi, olive, formaggi etc. Due modi diversi di vedere il concetto di ortaggio ripieno, ma entrambi molto validi. Tra l’altro, la ricetta può permettersi un ripieno minimale proprio in virtù del sapore complesso e gradevole delle cipolle di Acquaviva, che quasi da sole reggono l’intera preparazione.

Cipolla di Acquaviva al forno

Il delicato contributo del prezzemolo

L’equilibrio della cipolla di Acquaviva al forno è favorito anche dall’abbondante presenza del prezzemolo, che è a tutti gli effetti l’unica spezia della ricetta. Il prezzemolo, con il suo sapore aromatico e il retrogusto amarognolo, valorizza tanto il pangrattato quanto l’ortaggio. La ricetta suggerisce di abbondare con il prezzemolo, ma ovviamente avete ampio margine di discrezione in merito, quindi potete optare per una cipolla più carica o più sobria. Il prezzemolo non è solo una spezia per condire, ma anche un alimento meritevole di considerazione. Le sue proprietà nutrizionali sono eccellenti e, per certi versi, superiori alle altre erbe aromatiche.

Il prezzemolo, infatti, a depurare l’organismo e a tenere sotto controllo la pressione del sangue. Stesso discorso per i livelli di zucchero nel sangue, che causano problemi soprattutto nei diabetici ma anche a chi sta sostenendo una dieta (il livello di zucchero nel sangue aumenta il senso della fame). Nondimeno, il prezzemolo aiuta a digerire e stimola la diuresi. Ciò è dovuto ad alcune sostanze specifiche, più che al contenuto di acqua. Per questa ricetta vi consiglio di utilizzare il prezzemolo fresco, magari coltivato nel vostro piccolo orticello. Il prezzemolo, infatti, non è una pianta da vaso, come è invece il basilico. Ad ogni modo la coltivazione è semplice, in quanto l’unico elemento di difficoltà consiste nella protezione della pianta dalle basse temperature.

Ricette con cipolle ne abbiamo? Certo che si !

4.2/5 (5 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di makhane

Insalata di makhane: contorno esotico della cucina indiana

Makhane o noci di loto: sapore, proprietà nutrizionali e usi in cucina Ma cosa sono di preciso le makhane presenti in questa insalata? Di base sono i semi del loto, una pianta carica di simbolismi...

Carpaccio di patate viola

Carpaccio di patate viola, il contorno che non...

Le patate viola, un concentrato di gusto e colore Vale la pena spendere qualche parola sulle patate viola, che sono gli ingredienti principali di questo delizioso carpaccio. Tanto per cominciare il...

Insalata di ceci ed elicriso

Insalata di ceci ed elicriso, un piatto raffinato...

I ceci, dei legumi perfetti Vale la pena parlare dei ceci, che insieme all’elicriso sono i protagonisti di questa deliziosa insalata. Potremmo definire i ceci come dei legumi perfetti, infatti...