Quiche che passione! Torta salata con asparagi bianchi

Torta salata con asparagi
Commenti: 0 - Stampa

Una torta salata con asparagi bianchi perfetta in caso d’intolleranza al lattosio.Avete accertato un’intolleranza al lattosio e siete alla ricerca di qualche pietanza adatta da preparare? La linea Accadì della Granarolo è un prezioso alleato in caso d’intolleranza al lattosio. Latte, panna e mozzarella, preparati con i criteri previsti dalla linea Accadì, sono ad alta digeribilità e possono essere consumati e graditi davvero da tutti. Potrete notarlo da voi, il sapore di questi prodotti non è particolarmente difforme da quelli tradizionali, tuttavia il vantaggio è tutto a livello digestivo. In leggerezza, la differenza c’è e si sente!

Il lattosio viene scisso in due zuccheri, galattosio e glucosio, elementi maggiormente assimilabili con facilità. La mozzarella così realizzata mantiene “lattosità”, sapore e consistenza, ma riesce ad essere più leggera. La nostra torta salata con asparagi e mozzarella assume quindi un tocco in più perché è buonissima, semplice e gustosa, senza però rinunciare alla leggerezza ed al benessere.

Torta salata con asparagi

Quiche per tutti i gusti

La quiche lorraine è sicuramente la più classica, semplice ed apprezzata, ma con le torte salate ci si può davvero sbizzarrire.  Spinaci, carote, peperoni, formaggi, patate, funghi, pisellini, fagiolini, salumi, mais, radicchio, gamberetti, pomodorini, ecc. Chi più ne ha più ne metta! A pensarci bene, ogni ingrediente possibile, presente nel nostro frigo, può essere utilizzato per ispirare una buona torta salata. Questa pietanza, piuttosto saziante, può adattarsi a molti ruoli nel nostro menù. Tagliata in piccoli quadratini, è uno sfizioso antipasto casereccio (non di rado proposto nelle trattorie o nei ristoranti).

Se la serviamo in una piccola porzione, è adattissima come secondo. Volendo, addirittura, magari con una porzione più generosa, la torta salata può rivelarsi un valido piatto unico per tutte le stagioni. Insomma, la versatilità di una torta salata è davvero ampia. Per di più, oltre alla farcitura, possiamo divertirci anche sostituendo la pasta sfoglia con una brisè o addirittura con impasti appositamente realizzati. Liberate la fantasia o lasciate scegliere al caso con una selezione “svuota-frigo”! La torta salata con asparagi e mozzarella era il piatto di cui avevate bisogno per rallegrare la vostra giornata!

Semplicità e gusto con gli asparagi

L’ Asparagus officinalis è una pianta indigena dell’Europa e dell’Asia in zone dal clima temperato; in Italia viene comunemente coltivato negli orti. Gli asparagi erano molto apprezzati dai Romani, tra i quali sono da ricordare Giulio Cesare e il poeta satirico Giovenale. Gli asparagi possono essere coltivati dal seme oppure darizomi (detti zampe) da cui si originano i polloni carnosi e muniti di squamette alla estremità, che si usano come ortaggi di primavera. A seconda del modo di coltivazione si hanno asparagi verdi o asparagi bianchi (cresciuti interrati), che sono tanto più apprezzati quanto più estesa è la parte tenera e commestibile. Si hanno numerose varietà di asparagi, da raggruppare nel modo seguente: asparago verde o asparago comune; asparago violetto o rosato, fra cui il bianco d’Olanda, che ha per prototipo assai pregiato l’ Argenteuil; l’asparago d’Alemagna o di Milano.

Negli Stati Uniti sono state ottenute delle varietà giganti quale la colossale di Connovers, ancora poco diffusa in Italia. Le varietà precoci si trovano già a febbraio, ma la massima produzione si ha in maggio/giugno.

La varietà più comune di asparagi è di colore verde chiaro. Scegliete cime diritte, di dimensioni uniformi, con punte compatte. Le cime rotonde e piene sono generalmente più tenere di quelle piatte. Dopo avere avvolto le basi in un panno umido, si conserva in frigorifero in una busta di plastica.

Gli asparagi sono una buona fonte delle vitamine A e C, sono inoltre ricchi di calcio, fosforo, potassio, ferro e tianina.

La preparazione della torta salata con asparagi e mozzarella non presenta particolari insidie tecniche. Basta unire gli ingredienti pensati per la farcitura in una coppa, srotolare la base scelta, versare ed infornare. Et voilà!

Questo è uno dei piatti da tenere in considerazione anche come “salva-cena” quando si hanno ospiti dell’ultimo minuto o poco tempo per preparare.

Ed ecco la ricetta della torta salata con asparagi bianchi e mozzarella:

Ingredienti:

  • 1 base di pasta sfoglia consentita,
  • 400 gr. di asparagi bianchi,
  • 100 ml di panna fresca consentita,
  • 100 ml di latte intero consentito,
  • 1 mozzarella consentita,
  • 3 uova intere.
  • q.b. sale

Preparazione:

Lavate gli asparagi e liberateli dalle impurità. Rimuovete la base piuttosto legnosa e grattate il fusto con un pelapatate. Mettete a lessare gli asparagi così puliti in acqua salata per circa 10 minuti. Quando si saranno ammorbiditi, scolateli e lasciateli raffreddare un po’. Versate la panna in una coppetta ed unitevi latte, uova ed un pizzico di sale. Tagliate la mozzarella a tocchetti, unitela alla panna e mescolate bene.

Srotolate in una tortiera la base di pasta sfoglia consentita, facendola aderire ai bordi (conservando la carta da forno). Bucherellate la base con una forchetta e disponete a raggiera, ordinatamente, gli asparagi. Versate nella torta il composto di panna, latte e mozzarella. Mettete il tutto in cottura nel forno a 170° per circa 30 minuti. Potrà essere gustata al meglio se ancora tiepida.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Polenta concia

Polenta concia, una versione cremosa e nutriente

Polenta concia, la tradizione a portata di mano La polenta concia è un modo diverso di intendere la polenta, nonché un piatto facile da preparare. La ricetta fa comunque parte della tradizione...

Purple strudel

Purple strudel o strudel salato viola, merenda gustosa

Purple strudel, una merenda davvero speciale. Il purple strudel o strudel salato viola è una merenda salata che presenta alcuni elementi peculiari. Per esempio, il colore viola. Non che uno strudel...

Quiche lorraine

Quiche lorraine, la torta salata per eccellenza

Quiche lorraine, dalla Francia la torta salata per eccellenza Oggi vi presento la quiche lorraine, uno dei piatti unici francesi più amati in patria e all’estero. E’ una torta salata tipica...

Quiche con funghi chiodini

Quiche ai funghi chiodini, una torta leggera e...

Quiche ai funghi chiodini, uno splendido esempio di torta salata La quiche ai funghi chiodini è una torta salata tutto sommato tradizionale, ma che non manca di stupire per l’abbinamento di...

Torta con finocchio e cocco

Torta salata con finocchi e cocco, dolce e...

Torta salata con finocchi e cocco, una delicata combinazione La torta salata con finocchi e cocco è una torta salata molto particolare, anche perché contiene alcuni elementi dolci. E’ comunque...

Focaccia con pastinaca

Focaccia con pastinaca, una variante aromatica

Focaccia con pastinaca, una ricetta con una base perfetta La focaccia con pastinaca è una variante gradevole alle solite focacce. E’ realizzata infatti con ingredienti particolari, a partire...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


23-05-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti