Pasta Brisée un impasto che non puo’ mancare in cucina

Tempo di preparazione:
pasta brisée @MarcoMayer

La pasta brisée, propriamente detta “pasta sbiriciolata” perché indica la caratteristica di prendere compattezza solo quando al composto viene aggiunta l’acqua.

È un impasto base tipico della cucina francese, utilizzato sia per dolci – come involucro per torte salate,tra cui la famosa Quiche Lorraine! -, per antipasti e finger food stuzzicanti, ideali per aperitivi, buffer e bruch.

Il suo successo non sta solo nella semplicità della sua preparazione, ma anche nella squisita croccantezza che si sposa alla perfezione con diversi tipi di ingredienti, come marmellate, verdure, salumi, e chi più ne ha più ne metta.

Molti confondono la pasta brisée con la pasta sfoglia, ma le differenze sono presto individuabili. Intanto il colore: la pasta brisée presenta fin da subito un colore più tenue, dovuto all’assenza delle uova nell’impasto.

In secondo luogo, i tempi di preparazione sono completamente diversi: cimentarsi nella preparazione della pasta sfoglia richiede molte ore e molta pazienza, mentre con la pasta brisée vi basteranno pochi minuti.

Infine la croccantezza: la pasta brisée, a differenza della pasta sfoglia non si sfalda al primo morso, perché non è composta da diversi strati, bensì è compatta e croccante.

Tutto chiaro? Sono sicura di sì.

pasta brisèe

Potete prepararla in casa seguendo, a secondo della vostra intolleranza, le ricette che trovate qui e qui ,  ma potete anche acquistarla già pronta. Io utilizzo spesso quella di Exquisa che è croccante e versatile, senza grassi idrogenati, senza lattosio, senza soia, adatti per ovo-latto-vegetariani, latto-vegetariani e vegani. Quando ho persone celiache o intolleranti al glutine utilizzo Buitoni

Non solo la preparazione  è semplicissima:

CON RIPIENO : Togliete la pasta brisée dal frigo e lasciatela a temperatura ambiente per circa dieci minuti prima di iniziare a lavorarla. Intanto preriscaldate il forno a 190° C, utilizzando la modalità ventilata, oppure a 200° C con l’impostazione forno statico.

Srotolate l’impasto e quindi farcitelo a piacere

Disponete il tutto su una teglia foderata di carta da forno, infornate e fate cuocere per 20-25 minuti.A cottura ultimata, sfornate e impiattate a piacere.

SENZA RIPIENO : Togliete la pasta brisée dal frigo e lasciatela a temperatura ambiente per circa dieci minuti prima di iniziare a lavorarla. Intanto preriscaldate il forno a 190°C utilizzando la modalità ventilata, oppure a 200° con l’impostazione forno statico.

Srotolate l’impasto e disponete il tutto su una teglia foderata di carta da forno. Quindi bucherellate la superficie con una forchetta ed infornate per 10-15 minuti.

Sfornate e sarete finalmente pronti ad utilizzarla come più vi piace.

Come maneggiare e conservare la pasta brisée:

Abbiamo detto che tra i punti di forza della pasta brisée vi è la semplicità di preparazione, è vero, ma bisogna comunque conoscere qualche segreto.

Sia che vogliate prepararla in casa, sia che la compriate già pronta, dovete sapere che essendoci molto burro, soffre il caldo: quindi dovrete maneggiarla il meno possibile per non rischiare di scaldare con il calore delle vostre mani, rendendola altrimenti appiccicosa e difficile da lavorare. Conservatela quindi in un ambiente fresco, l’ideale è tra i 18° ed i 20°.

Come conservarla?

Potete preservarla per 2 o 3 giorni in frigorifero, coperta da uno strato di pellicola trasparente, o in un contenitore con chiusura ermetica. Se invece non sapete quando la utilizzerete ancora, state tranquille perché potete lasciarla in freezer addirittura per un paio di mesi!

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *