Latte di nocciole e anacardi, perfetto gli sportivi

Latte di nocciole e anacardi
Stampa

Il latte che si ottiene dalle nocciole e dagli anacardi è molto buono e ricco di proprietà nutritive ed è perfetto per essere consumato dopo l’attività sportiva, a colazione o in qualsiasi altro momento della giornata in cui desideriamo un po’ di energia extra. Questi frutti sono fonti preziose di acidi grassi insaturi, gli omega 3, e contengono fibre e Sali minerali.

Purtroppo, il latte di nocciole e anacardi difficilmente lo troviamo in commercio, la soluzione migliore è, quindi, prepararlo in casa. Il procedimento è abbastanza semplice sia se utilizziamo un particolare elettrodomestico che ci aiuta a filtrare il liquido, sia se utilizziamo un normale scolino. In rete potete trovare un’infinità di ricette per la preparazione del latte che utilizzando uno solo dei frutti, oppure più di uno.

Preparando il latte in casa avrete la sicurezza di ottenere una bevanda 100% naturale che conserva tutte le proprietà nutritive senza l’aggiunta di coloranti, conservanti o altre sostanze indesiderate. Potrete godere, così, degli enormi effetti benefici di questi alimenti.

Sicuramente una dolce alternativa!

Nocciole e anacardi e, in generale, la frutta secca o col guscio, condividono la maggior parte delle caratteristiche nutrizionali. In primo luogo, sono un vero tocca sana per l’apparato cardiovascolare. Come accennato, la frutta secca è ricca di grassi monoinsaturi, gli Omega 3, e di grassi polinsaturi, gli Omega 6, che innalzando il livello del colesterolo HDL, quello buono, apportando notevoli benefici per il cuore.

Contribuiscono alla salute del cuore, anche il magnesio, un minerale prezioso per il corretto funzionamento dei muscoli, la vitamina B9 (l’acido folico) che riduce i livelli di omocisteina, una sostanza dannosa per le coronarie e, infine, l’arginina che, aiutando a mantenere l’elasticità dei vasi sanguigni, concorre a evitare la formazione di coaguli.

Nocciole, anacardi (e anche mandorle) sono ricche di vitamina E che, non solo aiuta a mantenere la salute delle pelle, ma è anche un alleato per la prevenzione di alcuni tipo di tumore. Quindi, mangiando frutta con guscio ci proteggiamo dal precoce invecchiamento della pelle e dagli effetti collaterali dei raggi ultravioletti e aiutiamo il nostro organismo a prevenire la formazione di patologie tumorali.

Prima di avventurarvi nell’acquisto o nella preparazione fai da te del latte di nocciole, anacardi, è bene sapere che, come potete immaginare, visto il contenuto calorico elevato della frutta col guscio, non è una bevanda tra le più leggere. Inoltre, le allergie da frutta secca/col guscio sono in crescita in tutto il mondo, state dunque molto lontani dal latte se già avete scoperto di essere intolleranti. Se, invece, bevendolo avvertite disturbi anche di modesta entità, rivolgetevi al vostro medico.

Rinfrescarsi in maniera alternativa con il frullato di pere con latte di nocciola

Il frullato di pere con latte di nocciola rappresenta un modo del tutto alternativo di consumare le nocciole, appartenenti alla categoria della frutta secca, ormai da tutti rinomata come una delle più nobili e ricche fonti di antiossidanti e di Omega 3 esistente in natura.

Trattasi di una delle bevande in assoluto più originali e cariche di gusto, pensata per coloro che non amano i sapori fruttati, bensì quelli a base di latte. D’altronde, anche i gelati sono così suddivisi: esistono quelli a base di frutta e quelli a base di latte, frutta secca, cioccolato, cacao…. così da accontentare i gusti di tutti.

Frullato di pere con latte di noccioleFrullato di pere con latte di nocciola: l’insospettabile miniera di Omega 3

Le nocciole sono estremamente ricche di grassi insaturi e, soprattutto, di fitosteroli, delle sostanze queste ultime indicate per la prevenzione delle malattie cardiache e circolatorie, che ne fanno uno degli alimenti più consigliati a chi ha problemi di cuore, capillari rotti e vene varicose.

Il frullato di pere con latte di nocciola è altresì ricco di magnesio e di Omega 3 utili per la prevenzione del cancro e per la salute di pelle, capelli ed ossa. Grazie all’alta presenza di vitamina B contenuta nelle nocciole, questo frullato si rivela un coadiuvante, oltre che per la salute del corpo, anche per quella dello spirito, visto che la scienza attribuisce a questa vitamina la capacità di favorire l’equilibrio del nostro sistema nervoso.

Le nocciole, grazie al loro alto contenuto di fibre, favoriscono la digestione ed il transito intestinale, oltre ad aiutare il metabolismo. Quello che meraviglia a livello nutrizionale è la loro alta concentrazione di vitamina E, il più potente antiossidante presente in natura, in grado di rallentare l’invecchiamento precoce e contrastare la funesta azione dei radicali liberi.

Tutto il buono della terra nel frullato di pere con latte di nocciola

Altro magico ingrediente di questo straordinario frullato è la pera, frutto d’eccellenza per chi soffre di stitichezza e di problemi intestinali. Questo frutto, notoriamente ricco di fibre, si rivela per di più un ottimo alleato nella lotta contro il colesterolo, oltre ad offrire benefici a tutti coloro che soffrono di diabete. Che autunno sarebbe senza le pere?

Questo frullato vede unito, alla ricchezza di fibre, antiossidanti, vitamina E ed Omega 3 contenuti rispettivamente nelle pere e nelle nocciole, il grande, irrinunciabile apporto di calcio di cui il latte è naturale riserva. Di tutto un po’ insomma, affinché al nostro organismo non manchi proprio nulla.

Non è consigliato il consumo a chi ha problemi di intolleranza al nichel se non inserito in una dieta a rotazione programmandolo una volta al mese

Ingredienti per 3 persone

  • 300 gr di pere pulite
  • 200 dl di bevanda alla nocciola
  • 1 rametto di timo fresco (solo le foglioline)
  • 1 cucchiaio di sciroppo di agave

Preparazione

Pulire le pere levando torsolo, picciolo e buccia. Tagliate i frutti a pezzi grandi. Nel bicchiere da frullatore unite tutti gli ingredienti. Frullate. Versate il frullato in una brocca o direttamente nei bicchieri. Decorate con qualche fogliolina di timo e fettine di pera sulla superfice del frullato.

CONDIVIDI SU
29-07-2014
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti