bg header
logo_print

Pasta con salsiccia e zafferano, facile da preparare

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Sedanini con salsiccia
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4.5/5 (29 Recensioni)

Pasta con lo zafferano e salsiccia, un classico primo all’italiana

La pasta con salsiccia e zafferano è un primo piatto tutto sommato classico, sebbene manchi il pomodoro. Il condimento è realizzato con la salsiccia, la panna e altri alimenti aromatizzanti. Il procedimento è davvero semplice e alla portata anche dei principianti.

Non è il piatto più leggero che possiate immaginare, ma di certo non pone grandi problemi per la linea. I condimenti sono per loro stessa natura grassi, ma le dosi sono piuttosto contenute, infatti bastano 130 grammi di salsiccia e 3 cucchiai di panna per 4 persone.

Abbiamo sostituito questi ingredienti con analoghi senza glutine e senza lattosio. Molti tipi di pasta sono realizzati con la farina di riso e di mais, che rendono molto sia in termini di consistenza che di gusto. Ancora più semplice è reperire la panna delattosata, dal momento che il processo di rimozione del lattosio è semplice e non altera il sapore.

Ricetta pasta con salsiccia e zafferano:

Preparazione pasta con salsiccia e zafferano

Come si fa la pasta con la salsiccia e zafferano? Per la preparazione della pasta con salsiccia iniziate sciogliendo lo zafferano in un po’ di acqua calda. Intanto eliminate la pelle, sbriciolate la salsiccia e rosolatela in una padella con poco olio, lo scalogno tritato e il timo.

Lasciate rosolare qualche minuto prima di sfumare con il vino bianco o brodo. Lasciate evaporare e alzate la fiamma. Proseguite la cottura per qualche altro minuto. A questo punto integrate la panna e la soluzione di acqua e zafferano, infine salate e mescolate per amalgamare il tutto.

Lasciate cuocere il sugo di salsiccia per altri 10 minuti. Intanto cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela quando è ancora al dente, poi mettetela nella padella con il sughetto. Il tempo di cottura della pasta solitamente è consigliato sulla confezione.

Infine fatela saltare e mescolate con cura mantenendo la fiamma medio-alta. Se si asciuga aggiungete un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta. A questo punto potete servire.

A noi piace completare la pasta con salsiccia in bianco con una generosa spolverata di formaggio grattugiato e un filo d’olio. Buon appetito.

Ingredienti pasta con salsiccia e zafferano

  • 320 gr. di sedanini consentiti
  • 1 bustina di zafferano
  • 130 gr. di salsiccia
  • 1 scalogno
  • 1 mestolino di brodo o vino bianco
  • 3 cucchiai di panna fresca consentita
  • 1 rametto di timo
  • q. b. di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale.

La salsiccia fa male?

Vuoi una pasta veloce con salsiccia? Eccola! I salutisti storceranno il naso leggendo della presenza della salsiccia . Attorno a questo derivato della carne ruotano alcuni pregiudizi negativi e in alcuni casi fuorvianti. Tra questi vi è l’opinione secondo cui la salsiccia farebbe male in quanto troppo grassa.

Che sia grassa nessuno può metterlo in dubbio, infatti i lipidi rappresentano circa il 31% della sua struttura. Anche l’apporto calorico è sostenuto ed è pari a 350 kcal per etto. Tuttavia è falso affermare che la salsiccia faccia male sempre e comunque.

La presenza di nitriti e nitrati, abbondanti in altre preparazione, è piuttosto contenuta e basta non esagerare con le dosi.

Sono circa 30 grammi di salsiccia a testa, quindi l’aumento calorico è piuttosto equilibrato, pari a 120-130 kcal per piatto. Non va dimenticato, poi, che la salsiccia è comunque un alimento nutriente.

L’apporto proteico di rado scende sotto i 15 grammi ogni 100. Si segnalano anche le vitamine del gruppo B e sali minerali di fondamentale importanza, come il ferro.

Va detto, poi, che in occasione di questa ricetta la salsiccia viene cotta senza aggiungere grassi. Infatti basta un filo d’olio e una padella antiaderente per rosolarla a dovere.

Sedanini con salsiccia

Un focus sullo zafferano

La pasta zafferano e salsiccia si differenzia da altri primi di pasta della tradizione italiana per il contributo fornito dalle spezie. Infatti la lista degli ingredienti comprende lo zafferano e il timo.

Lo zafferano non necessita di grandi spiegazioni, dal momento che è una presenza ricorrente di molte ricette della nostra tradizione e in particolare quelle a base di riso. Il risotto allo zafferano è diffuso al nord, che ne rivendica i natali, ma si usa spesso anche nel resto d’Italia.

A tal proposito vale la pena approfondire le qualità di questa preziosa spezia, che apporta benefici su più livelli: gastronomico, organolettico, nutrizionale e cromatico. Come saprete, lo zafferano “colora” conferendo ai piatti una tonalità arancione brillante, che vira spesso sul rosso vivace.

Lo zafferano è noto anche le sue proprietà curative, che ne fanno un protagonista della medicina naturale. Al pari del cioccolato fondente, contribuisce a ridurre gli effetti della depressione leggera e rallenta i processi legati al deteriorarsi delle funzioni cognitive.

Lo zafferano fa anche bene agli occhi, in quanto è ricco di vitamina A. Allo stesso modo funge da antinfiammatorio, soprattutto per le vie respiratorie. Recenti studi hanno dimostrato un impatto non da poco sugli individui asmatici.

Infine, la presenza di una determinata classe di antiossidanti contribuisce a rallentare il processo di invecchiamento, diminuendo la formazione di macchie e rughe sulla pelle.

Il delicato contributo del timo

Anche il timo esercita un ruolo importante nella ricetta della pasta salsiccia e zafferano. Nello specifico viene impiegato, al pari dello scalogno e dell’olio, per rosolare la salsiccia.

Con il suo aroma leggero e particolare, insaporisce senza coprire gli altri ingredienti. In particolare conferisce un sentore che rievoca il limone.

Il timo può essere impiegato anche sotto forma di tisana o decotto per preservare al meglio tutti i principi nutritivi. Gli intolleranti al nichel sfumano con il brodo!

Ricette con la salsiccia fresca ne abbiamo? Certo che si!

4.5/5 (29 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa di legumi con funghi e castagne

Zuppa di legumi con funghi e castagne, una...

Come scegliere i legumi La ricetta della zuppa di legumi con funghi e castagne è pensata per garantire ampia flessibilità nella scelta degli ingredienti. Di base potete utilizzare i legumi che...

Ravioli con sugo di pesce

Ravioli con sugo di pesce, un primo piatto...

Come preparare il sugo di pesce Il pezzo forte di questo primo piatto di pasta a base di ravioli è il sugo di pesce. Potremmo considerarlo come una sorta di ragù “ittico”, specie se si guarda...

Riso Jasmine con tofu

Riso Jasmine con tofu, un bel primo orientale...

Cosa sapere sui germogli di fagioli mungo Prima di parlare della ricetta del riso Jasmine facciamo un bella panoramica degli ingredienti in gioco, o almeno di quelli che meritano una menzione...