bg header
logo_print

Vellutata di ceci e spinaci: un’ottima zuppa vegetariana

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

vellutata di ceci e spinaci
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 12 ore 30 min
cottura
Cottura: 30 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (2 Recensioni)

Vellutata di ceci e spinaci: una ricetta vegetariana da gustare

Per chi ama le zuppe, le minestre e le creme a base di alimenti vegetali e pochi altri ingredienti, la vellutata di ceci e spinaci si rivela una ricetta ottima. Infatti, si tratta di una preparazione facile e veloce, e di una portata nutriente e delicata, digeribile e adatta ai vegetariani.  Come avrete notato, unisce due ingredienti unici – ceci e spinaci – che vengono valorizzati dalla presenza delle tanto amate nocciole. Avreste mai pensato ad una simile combinazione? Forse no, ma vi assicuro che fareste bene a provarla!

Se fate parte di coloro che desiderano mangiare sano, mantenersi in forma e nutrire l’organismo senza rinunciare al gusto, questa particolare vellutata di ceci è proprio quello che fa per voi. Quasi certamente, l’adoreranno anche i bambini… Tra l’altro, in base alle porzioni, potrete persino decidere di servirla come antipasto o all’interno del buffet di una festa, del menu di una cena speciale o di un aperitivo in compagnia. Perciò, andiamo a vedere esattamente cosa state per portare in tavola e poi passiamo subito alla preparazione.

Ricetta vellutata di ceci e spinaci

Preparazione vellutata di ceci e spinaci

  • Sciacquate i ceci più volte e mettete in ammollo con il doppio del suo peso. In questo caso 700 ml. di acqua.
  • Salate l’acqua e aggiungete il bicarbonato. Lasciate in ammollo per circa 12 ore.
  • Lavate e mondate gli spinaci e versate in una casseruola con un dito di brodo, salate e lasciate cuocere per 10 minuti.
  • Scolate velocemente e frullateli con il mixer a immersione.
  • In un altro recipiente fate cuocere per altri 10 minuti i ceci unendo una tazza di brodo e l’alloro. Frullate anche i ceci con il mixer a immersione.
  • Componete quindi i piatti facendo una base di passato di spinaci bollente con sopra uno di crema di ceci. Terminate con lo yogurt.
  • Un’idea carina per decorare il piatto può essere d far cadere lo yogurt con un cucchiaio e  “tiratelo” con uno stuzzicadenti per creare un motivo decorativo.
  • Infine, spolverizzate con nocciole tritate e peperoncino. Servite e buon appetito.

Ingredienti vellutata di ceci e spinaci

  • 350 gr. di ceci secchi
  • 400 gr. di spinaci
  • 100 gr. di nocciole tritate
  • 4 cucchiai di yogurt greco
  • 1 foglia di alloro
  • q.b. brodo vegetale
  • q.b. peperoncino (facoltativo)
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • q. b. di sale

Ceci e spinaci: forza e bontà allo stato puro

Come ben sapete, i legumi sono un toccasana, soprattutto per i celiaci e i vegetariani. Infatti, per i primi si presentano come un utile alimento dal quale si può ricavare una deliziosa farina senza glutine. Quest’ultima è adatta alla preparazione di numerose pietanze gustose e nutrienti. Per i vegetariani, invece, i legumi rappresentano un’ottima fonte di proteine, che possiamo assaporare appunto attraverso una gustosa vellutata di ceci e spinaci, ma anche grazie a tantissime altre deliziose ricette.

Anche gli spinaci sono favolosi per il nostro organismo: vantano interessanti proprietà antiossidanti, remineralizzanti e depurative. Sicuramente, quando si pensa a questo alimento si pensa all’apporto di ferro. Tuttavia, è utile considerare che essi doneranno alla nostra vellutata di ceci un’ulteriore dose di potassio, calcio, fosforo, magnesio, zinco, vitamina A e acido folico. Tra l’altro, contengono notevoli quantità di nitrato che, insieme alle proteine dei legumi, aiuta rafforzare la muscolatura.

Gli spinaci sono inoltre in grado di favorire la salute degli occhi e dell’apparato gastrointestinale. Insomma, abbiamo tante valide ragioni per unire questi due alimenti, non credete?

vellutata di ceci, spinaci e nocciole

Portiamo in tavola tutto il nutrimento e il gusto con la vellutata di ceci e spinaci

A questo punto non ci resta che dedicare un attimo del nostro tempo alle nocciole: perché dovremo usarle per la nostra ricetta? Sì, chiaramente perché sono buone e perché possono donare un valore aggiunto a ogni piatto. Tuttavia, possono anche regalarci una valida dose di energia e un notevole senso di sazietà. Conferiscono alla vellutata di ceci un ulteriore apporto di nutrienti da non sottovalutare.

In particolare, ci propongono grassi buoni per il cuore e un notevole apporto di vitamina E, vitamine del gruppo B, rame, ferro, selenio, zinco, potassio, magnesio, calcio e fosforo. Dopo aver detto tutto questo, sicuramente avrete molta più voglia di assaggiare la vellutata di ceci e spinaci. Non è così? Perciò, andiamo a prepararla. Non sarà difficile portarla in tavola e i complimenti non stenteranno ad arrivare!

Gli spinaci, delle verdure deliziose e nutrienti

I protagonisti di questa deliziosa vellutata sono senz’altro i ceci, ma anche gli spinaci non sono da meno. Gli spinaci impattano in modo significativo sul risultato finale, trasmettendo alla crema una nota amarognola e corposa, oltre che una bella tonalità di verde intenso e profondo.

Gli spinaci contribuiscono a migliorare il profilo nutrizionale della ricetta. Il riferimento è all’abbondanza di vitamine, tra cui la vitamina A, che giova alla pelle e alla vista. Inoltre, troviamo la vitamina C, che potenzia il sistema immunitario. Non mancano poi minerali come il potassio, il fosforo e il magnesio, che regolarizzano la pressione del sangue, stimolano le facoltà cognitive e sostengono il metabolismo energetico.

Gli spinaci sono benefici anche perché sono ricchi di fibre, e quindi capaci di facilitare la digestione. Non hanno controindicazioni particolari, se si escludono le persone a rischio calcoli. Il motivo di ciò risiede nel rilevante contenuto di acido ossalico.

Il cremoso tocco dello yogurt nella vellutata di ceci e spinaci

La lista degli ingredienti della vellutata di ceci e spinaci comprende anche lo yogurt. La sua presenza è fondamentale in quanto qualifica la ricetta come una vellutata in senso stretto. La differenza con i normali passati, infatti, consiste proprio nella presenza di un alimento in grado di addensare e rendere più cremoso il tutto. In questo caso è lo yogurt, ma potrebbe essere anche il latte, il burro, o la panna da cucina.

Per questa ricetta vi consiglio di utilizzare lo yogurt greco, che è più genuino, intenso e saporito. Inoltre, trasmette sentori acidi in grado di valorizzare le preparazioni, aumentandone lo spessore organolettico. Lo yogurt va inserito alla fine, a tal proposito potete decidere di versarlo così come si trova o farlo cadere a cucchiaiate, in modo da formare delle macchie bianche sulla vellutate, in contrasto con quelle giallo-verde degli altri ingredienti.

Aromi e spezie per valorizzare questa deliziosa crema di ceci

Nonostante le soluzioni innovative che mette in campo, la ricetta della vellutata di ceci e spinaci è davvero semplice. Lo si evince dalla fase di aromatizzazione, che è appena accennata o addirittura nulla. A tal proposito si aggiunge, se gradito, solo un po’ di peperoncino a preparazione ultimata. Ovviamente scegliete il peperoncino con cura, facendovi guidare dal grado di tolleranza al piccante vostro e dei vostri commensali.

In realtà ci sarebbe anche l’alloro, anche se non aromatizza la vellutata in sé ma funge da supporto alla cottura dei ceci. Ovviamente l’alloro dona anche sapore con il suo aroma tra il dolce e il silvestre. Ceci e alloro formano un’accoppiata vincente, infatti è proprio grazie all’alloro che i ceci si liberano del loro gusto ordinario e acquisiscono sentori da alimento gourmet.

FAQ sulla vellutata di ceci e spinaci

Che verdura mangiare con i ceci?

I ceci si abbinano ad una vasta gamma di verdure, anche se danno il meglio di sé con quelle leggermente amare come il sedano, il radicchio e gli spinaci.

Che differenza c’è tra vellutata e passato?

La differenza tra vellutata e passato sta negli ingredienti e nella texture. Entrambe prevedono il passaggio al frullatore e al minipimer di ortaggi e verdure. Tuttavia, la vellutata è arricchita con alimenti addensanti e cremosi (in questo caso lo yogurt), mentre il passato no.

Cosa si aggiunge per fare una vellutata perfetta?

Per fare una vellutata si aggiunge il latte, la panna da cucina oppure lo yogurt. Lo yogurt deve essere bianco e se possibile di tipo greco, soprattutto se lo scopo di è rendere il piatto ancora più complesso dal punto di vista organolettico.

Quali sono i benefici dei ceci?

I ceci sono tra gli alimenti più nutrienti in assoluto, infatti contengono tanti carboidrati ma anche tante proteine. Inoltre, abbondano di sali minerali, vitamine e fibre. Insomma, possono essere considerati un ottimo superfood.

Quando evitare di mangiare i ceci?

I ceci hanno ben poche controindicazioni, per non dire nessuna. Tuttavia, dovrebbero consumarli con prudenza coloro che soffrono di colite e in generale di problemi intestinali.

Ricette vellutate ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...

Zuppa di asparagi

Zuppa di asparagi, un primo colorato e gustoso

Un focus sugli asparagi I protagonisti di questa zuppa sono ovviamente gli asparagi. Gli asparagi esprimono una bella tonalità di verde, d’altronde si utilizza un mazzo intero, che equivale a...