Zuppa di farro perlato – tanta salute in un piatto tradizionale

  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo di Cottura
    40 Minuti
  • Tempo Totale
    40 Minuti
zuppa di farro perlato

La zuppa di farro è un piatto caldo, salutare, ma al tempo stesso decisamente squisito. Prova la ricetta!

Zuppa di farro perlato – tanta salute in un piatto tradizionale. Spesso sottovalutiamo la bontà dei cibi più salutari e naturali perché siamo bombardati dai media, che ci spingono a consumare i prodotti più disparati, privi di ogni tipo di sostanza nutriente e benefica.

Purtroppo, a causa di questo bombardamento che colpisce soprattutto i giovani, in molti hanno perso quasi completamente l’abitudine di consumare piatti altrettanto squisiti, come ad esempio la zuppa di farro, a favore di cibi fritti e preparati da fast food.

Quello che voglio cercare di spiegarvi oggi, è quanto sia semplice, veloce e salutare, ma soprattutto buona, questa ricetta il cui ingrediente caratteristico è il farro perlato.

In particolare il farro perlato, è un cereale che da tempi antichi viene usato nel campo dell’alimentazione, perché ricco di proteine, sali minerali e vitamine.

Nel farro, dobbiamo sottolineare che comunque c’è la presenza di glutine, e perciò è sconsigliabile a chi ha disturbi legati alla sua digestione e vietato ai celiaci.

Grazie alla sua consistenza, la farina di farro è ottima anche per la produzione di pane dal sapore particolare, ma oltre a questo però dobbiamo sapere che il farro, è veramente molto buono anche cucinato in una zuppa tradizionale a base di ortaggi, come in questo caso carote e fagioli.

Certo che la zuppa non sarà di certo un piatto accattivante dal punto di vista estetico, ma sicuramente il suo punto forte è soprattutto il suo apporto nutrizionale e il suo il sapore tradizionale.

Sapori antichi, ingredienti genuini, che oggi vengono sempre più a mancare nelle tavole delle nostre famiglie italiane, e che mi piacerebbe rivedere più frequentemente.zuppa di farro perlato

Facciamo più attenzione a quello che mangiamo, nutriamoci più spesso di alimenti naturali e genuini come il farro e i cereali e riscopriremo il piacere del cibo salutare capace di tenerci sempre in forma.

Ora non mi resta che indicarvi gli ingredienti e il metodo di preparazione di questa gustosa minestra.  I “nichelini” (ovvero gli intolleranti al nichel) possono mangiare questa zuppa nei giorni di dieta libera della dieta a rotazione.

Ingredienti per 4 persone

  • 250 gr. farro perlato
  • 1 nr. scalogno
  • 1 nr. patata
  • 1 nr. gambo di sedano
  • 1 spicchio d'aglio facoltativo
  • 2 nr. carote
  • 50 gr parmigiano reggiano stagionato 36 mesi grattugiato
  • q.b. olio extra vergine di oliva
  • q.b. sale
  • q.b. pepe

Procedimento

  1. Lavate e mondate le verdure. Affettate lo scalogno, tagliate la patata, il sedano e le carote a dadini.
  2. In una casseruola fate rosolare con un filo d'olio lo scalogno, il sedano. le carote e l'aglio. Aggiungete il farro.
  3. Aggiungete 1 litro e mezzo d'acqua circa . Proseguite la cottura per circa 10 minuti,
  4. Aggiustate di sale e pepe e togliete lo spicchio d'aglio quindi aggiungete le patate. Proseguite la cottura per altri 20 minuti e servite la zuppa tiepida con una generosa spolverata di parmigiano reggiano grattugiato
  5. Una volta versata la zuppa sul piatto, spolverate con del parmigiano reggiano.

Condividi!

7 commenti a “Zuppa di farro perlato – tanta salute in un piatto tradizionale

  1. Carlo

    Ciao,

    io sono allergico al nichel da un anno e mezzo circa.
    Mi stupisce un po’ questa ricetta: l’allergologo mi ha detto “assolutamente no legumi e carote con moderazione”…
    Mentre non sapevo di poter mangiare il farro (l’avevo scartato in quanto cereale integrale).
    Voi consigliate i legumi?
    grazie
    Carlo

    1. Tiziana Autore articolo

      Buonasera Carlo premetto che questo sito parla di intolleranze in generale e non di allergie. Comunque chi soffre d’intolleranza al nichel ha dei giorni dove puo’ mangiare a rotazione tutti gli alimenti. Il farro il Prof. Di Fede nella dieta lo inserisce con il kamut fra gli alimenti a basso contenuto di nichel. L’importante è non accumulare in un pasto o in una cena tanti alimenti con alto contenuto di nichel. Le faccio un esempio di un menu con altissimo contenuto di nichel: una zuppa di lenticchie, fegato con cipolle, una fetta di torta al cioccolato e qualche nocciolina, un bicchiere di vino. Un menù con basso contenuto di nichel: insalata di quinoa e peperoni, una bistecca ai ferri con finocchi e una panna cotta con lime.

      Le lenticchie e i piselli sono legumi con alto contenuto di nichel. A disposizione

  2. Rossana

    Molto buona questa zuppa di farro! L’ho cucinata stasera e e’ stata molto apprezzata! Volevo aggiungere che da pochissimo ho scoperto questo blog e condivido in pieno il vostro pensiero. Da quando il diabete e’ diventato il terzo inquilino di casa, ho riscoperto gli antichi sapori,tra i quali il farro e chi meglio di me sposa questa filosofia di vita!!! Di quanto sia importante mangiare sano e bene….porto questa bandiera con voi. Complimenti! Proverò sicuramente altre ricette!

  3. Sara Castillo

    Salve, ho scoperto il vostro sito cercando ricette di farro, sto dimagrendo e quindi volevo apportare alla mia dieta un po’ di proteine, ho preparato la.zuppa di farro oggi e mi è piaciuta molto. Grazie della vostra ricetta

    1. Tiziana Colombo Autore articolo

      Sara la ringrazio. Pensi che è una delle ricette piu gettonata del sito. Sono consapevole che è proprio una buona ricetta! A presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *