Sedano rapa alla curcuma, un piatto aromatico e salutare

Sedano rapa alla curcuma

Sedano rapa alla curcuma, perché è così buono

Il sedano rapa alla curcuma è un’idea molto semplice ma niente affatto banale per un contorno sfizioso. Questa ricetta riesce a valorizzare il sedano, e lo fa integrandolo con pochi ma ben azzeccati ingredienti. In particolare, il riferimento è al latte (rigorosamente senza lattosio), che si aggiunge durante il processo di rosolatura, e che contribuisce a fornire una sottile e delicata glassa. Altri ingredienti rilevanti della ricetta del sedano rapa alla curcuma sono, appunto, la curcuma e il pepe rosa.

Quest’ultimo, a differenza di quanto si possa immaginare, non è un pepe vero e proprio. E’ infatti un frutto che proviene da una pianta diversa, originaria del sud America. L’attributo “rosa” deriva in primis dal colore, che in effetti assume le tonalità del rosa acceso o del rosso chiaro, ma anche dal sapore delicato, molto speziato, aromatico e tendente al dolce. In linea di massima, il pepe rosa contribuisce a rendere questo contorno più morbido, e a spezzare il sapore del sedano rapa, che nonostante una leggerezza di fondo può essere definito corposo e ben caratterizzato.

Per quanto riguarda il sedano rapa, dal punto di vista organolettico almeno, non c’è molto da dire: è uno degli ortaggi principi della tradizione culinaria italiana, protagonista di molte ricette. E’ anche un alimento salutare, di cui sono note le proprietà depurative, diuretiche e disintossicanti. E’ ricco di sostanze benefiche, come gli antiossidanti, ma anche di minerali quali potassio, magnesio, calcio, fosforo. Ottimo l’apporto vitaminico, e in particolare delle vitamine C, E, K e B. Il sedano rapa è famoso anche per la sua “leggerezza”, infatti apporta solo 20 kcal per 100 grammi.

Il ruolo del latte Accadì

Un ruolo importante nella ricetta del sedano rapa alla curcuma è giocato dal latte. Questo prezioso alimento interviene durante la cottura, o per meglio dire la rosolatura del sedano rapa, ed è alla base della formazione di una leggera ma irresistibile glassa. A dispetto di quanto si potrebbe pensare, la presenza del latte non spezza eccessivamente il sapore del sedano e dello scalogno (altro alimento utilizzato per la rosolatura) ma anzi lo equilibra e in un certo senso lo rende ancora più gradevole.

Sedano rapa alla curcuma

Per la ricetta del sedano rapa alla curcuma io consiglio di utilizzare il latte Accadì di Granarolo. In primis perché è un latte di qualità, come da tradizione per l’azienda emiliana. Secondariamente perché è privo di lattosio, un dettaglio importante dal momento che gli intolleranti a questa sostanza rappresentano una fascia consistente della popolazione. Va detto che il processo di delattosizzazione realizzato da Granarolo è completamente naturale, e non prevede l’uso di strani artifici chimici. Il latte Accadì di Granarolo è anche povero di grassi, come si può notare dalle specifiche e in particolare dall’apporto calorico: soli 33 kcal ogni 100 grammi di prodotto!

Alla scoperta della curcuma

La curcuma è una spezia originaria dell’Asia ma che è ormai saldamente diffusa anche in Occidente, e in particolare in Italia. E’ apprezzata per il carico di sapore che è in grado di apportare ai cibi, per alcune proprietà benefiche, ma anche per l’impatto visivo dato dal colore arancione particolarmente brillante. L’utilizzo della curcuma è associato alle carni, e in particolare a quelle bianche, ma può essere impiegata anche per insaporire verdure e ortaggi, come è appunto il caso del sedano rapa alla curcuma.

Al di là del sapore, quando si parla della curcuma è bene citare le proprietà benefiche ad esse attribuite, e che rappresentano alcuni dei motivi di interesse da parte della cucina occidentale. La caratteristica più importante della curcuma è la presenza abbondantissima di antiossidanti, sostanze che contribuiscono alla prevenzione del cancro e generano i più svariati benefici per l’organismo. Assolutamente significativa è la funzione antinfiammatoria della curcuma, che può tornare utile soprattutto in caso di dolore cronico, come quello scatenato all’artrosi.

La curcuma, però, è anche un formidabile antibatterico, nonché un alimento capace di svolgere una funzione digestiva, protettiva nei confronti della pelle, depurante e disintossicante. Occorre non dimenticare, infine, la capacità della curcuma di inibire la produzione (eccessiva) di transaminasi e la formazione del colesterolo cattivo.

Ecco la ricetta del sedano rapa alla curcuma

Ingredienti:

  • 400 gr. di sedano rapa;
  • 2 scalogni;
  • 1 dl. di latte Accadi;
  • 1 cucchiaio di semi di senape e uno di semi di lino;
  • qualche bacca di pepe rosa;
  • 1 gr. di curcuma in polvere;
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Preparazione:

Per la preparazione del sedano rapa alla curcuma iniziate sbucciando il sedano e riducendolo a dadini. Mondate poi lo scalogno e tagliatelo a pezzi minuscoli. Fate rosolare brevemente lo scalogno in un sottile strato di olio, unite il sedano rapa ridotto a cubetti e dopo un minuto aggiungete anche il latte.

Continuate la cottura per 10 minuti, date una sventagliata di curcuma, aggiustate di sale e terminate la cottura. Infine, unite i semi di senape e di pepe rosa leggermente schiacciati.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


05-03-2019
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti