Confettura di pere e pepe rosa: sfiziosissima!

Confettura di pere e pepe rosa
Commenti: 2 - Stampa

Una fetta di pane con la confettura di pere e pepe rosa

Gli amanti delle confetture e delle merende o colazioni semplici e genuine non possono di certo fare a meno di apprezzare la confettura di pere e pepe rosa. Infatti, si tratta di un’idea sfiziosissima, originale e che ci permette di portare in tavola un pasto diverso dal solito, sia che si tratti della colazione che di un delizioso snack a metà mattinata o nel pomeriggio.

La pera è un frutto meraviglioso, dolce e ricco di proprietà terapeutiche da non sottovalutare, per non parlare del suo notevole valore nutrizionale! Il pepe rosa è un fantastico antiossidante, che dona quel tocco di sapore in più alle nostre pietanze… Ma avreste mai pensato di trovarlo in una marmellata? Molto probabilmente no, ma si tratta di una combinazione davvero molto interessante. Ve lo garantisco! Ma andiamo a scoprire le tante altre ragioni per provare questa deliziosa confettura

La pera, un frutto dalle mille potenzialità

Ne esistono numerose varietà e si tratta del frutto di un albero appartenente alla famiglia delle Rosaceae: il Pyrus Communis. Nonostante le tante ricerche, ancora non si sa esattamente dove questa pianta radichi le sue origini: molti esperti affermano che sia originaria dell’Europa occidentale, mentre altri sostengono che provenga dall’Africa settentrionale o nord dall’Asia… Tuttavia, fortunatamente, siamo ben certi delle innumerevoli proprietà del suo frutto e dei tanti benefici che può offrirci.

Pertanto, portando nella nostra alimentazione una sana confettura di pere e pepe rosa, potremo godere di una notevole quantità di carboidrati sani, di zuccheri della frutta e di fibre alimentari: tanti elementi che fanno bene al nostro corpo e che ci consentono di avvalerci di un’ottima spinta di energia. Proprio per questo, si tratta di un alimento ideale per la colazione, ma anche di una valida ricarica per il nostro organismo, perfetta in qualunque altro momento della giornata.

La pera è una buona fonte di minerali, ma anche di antiossidanti e di vitamine come la A, la B1, la B2, la B3, la B5, la B6, la C, la E, la K e la J. Gli studiosi affermano che questo frutto è un potente antitumorale, un antinfiammatorio, un disintossicante e un regolatore delle funzioni dell’intestino. È ottimo per ridurre il colesterolo, per combattere i radicali liberi, per alleviare i problemi di ipertensione e per promuovere la salute delle ossa e dei futuri nascituri (per questo si rivela un frutto ideale anche per le donne in gravidanza).

L’inconfondibile sapore della confettura di pere e pepe rosa

Come avrete compreso, stiamo parlando di un alimento che dovrebbe far parte della nostra dieta per tantissimi motivi. Ad ogni modo, non dobbiamo sottovalutare il fatto che possiede quella marcia in più che molte altre confetture non hanno…

Infatti, la confettura di pere e pepe rosa è speziata al punto giusto per allietare il nostro palato e per offrirci una piacevolissima esperienza culinaria. Il merito va ovviamente al pepe rosa che, oltre a regalarci quel tocco di sapore in più, ci aiuta a stimolare il metabolismo e ci dona un ulteriore effetto antiossidante! Che dire di più… non avete voglia di assaggiare questa particolare confettura? Buon appetito!

Le pere non sono consigliate a chi ha problemi di intolleranza/allergia al nichel.

Ecco la ricetta della confettura di pere e pepe rosa

Ingredienti per 3 vasetti

  • 1 kg pere Williams mature
  • 300 gr zucchero di canna
  • 100 ml acqua
  • il succo di un lime
  • 2 cucchiai di pepe rosa in bacche

Preparazione

Sterilizzare vasetti, guarnizioni e tappi avvolgendoli in canovacci e facendoli bollire mezz’oretta in una pentola di acqua calda. Lasciateli asciugare su di uno strofinaccio

Lavate e sbucciate le pere. Tagliate a metà e togliete il torsolo, il picciolo e i semini. Tagliate a pezzettoni

Fate cuocere in una pentola con l’acqua e il succo di lime per circa 15 minuti. Frullate il tutto e aggiungete lo zucchero. Lasciate addensare abbassando la fiamma

Una volta raggiunta la consistenza desiderata spegnete il fuoco, aggiungete le bacche di pepe rosa e mescolate.

Lasciate raffreddare un paio di minuti e poi invasate la confettura ancora calda nei barattoli di vetro. Chiudere ermeticamente i barattoli con un tappo, capovolgeteli e lasciateli raffreddare.

5/5 (464 Recensioni)

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

2 commenti su “Confettura di pere e pepe rosa: sfiziosissima!

  • Mer 23 Set 2020 | M. Carmela ha detto:

    Molto interessante e sicuramente la preparerò

    • Dom 27 Set 2020 | Tiziana Colombo ha detto:

      Poi mi faccia sapere!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Confettura di uva spina

Confettura di uva spina, una confettura buona e...

Confettura di uva spina, una confettura fuori dal comune La confettura di uva spina è una confettura fuori dal comune. Il motivo risiede nelle peculiarità dell’ingrediente principale, ossia...

aglio marinato

Aglio marinato, una conserva buona e digeribile

Aglio marinato, un’idea utile L’aglio marinato è una splendida idea per una conserva diversa dal solito. Quando si parla di conserva si fa spesso riferimento ai pomodori, melanzane e ortaggi...

Cetrioli sotto aceto

Cetrioli sotto aceto con erbe aromatiche, un’idea sfiziosa

Cetrioli sotto aceto con erbe aromatiche, un contorno sfizioso I cetrioli sotto aceto con erbe aromatiche sono una splendida idea per un contorno rapido, saporito e leggero. La ricetta è molto...

Marmellata di arance e fiori di sambuco

Marmellata di arance e fiori di sambuco, una...

Marmellata di arance e fiori di sambuco, un abbinamento straordinario La marmellata di arance e fiori di sambuco è una marmellata diversa dal solito. Ciò dipende dalla presenza di un ingrediente...

fave

Le fave, alleate della buona cucina e del...

Le principali caratteristiche delle fave Le fave sono tra i fondamenti della dieta mediterranea. Sono un alimento che arricchisce l’alimentazione europea da millenni, molto apprezzato già...

Friarielli in conserva

Friarielli in conserva, un condimento davvero speciale

Friarielli in conserva, un ottimo condimento pronto per l’uso I friarielli in conserva sono un’idea semplice ma utile per valorizzare uno degli alimenti simbolo della tradizione napoletana e...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


22-06-2017
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti