Penne al forno con zucca e cavolo: un primo super nutriente

Tempo di preparazione:
penne al forno con zucca e cavolo marcomayer

Colore e salute nel piatto dei vostri ospiti: penne al forno con zucca e cavolo

Tra cibo e colori esiste un collegamento riconosciuto. Quando si parla del verde e dell’arancione, è possibile associare l’assunzione di cibi con questi colori a calma e positività, a sentimenti che si possono collegare senza problemi alla salute fisica, che è possibile migliorare grazie a queste penne al forno con zucca e cavolo, una soluzione perfetta per chi vuole dimagrire ma anche per gli intolleranti al lattosio.

Elencare i benefici di questa ricetta vorrebbe dire scrivere pagine e pagine. Ovviamente io ho solo un piccolo spazio, nel quale spero di riassumere tutti i vantaggi di questo primo piatto a dir poco speciale.

Spazio alla zucca e alla sua efficacia antitumorale

La zucca, con la sua cromia inconfondibile, è un elisir di salute veramente particolare. Antitumorale per via della presenza di una sostanza come il betacarotene, grazie alla presenza delle fibre è anche portentosa per la salute del cuore e per il controllo del rilascio degli zuccheri nel sangue.

Ah, ricordiamo che il betacarotene non è solo un’ottima soluzione anti tumorale, ma anche un validissimo alleato della bellezza in quanto contrasta l’azione dei radicali liberi, i principali nemici della luminosità dei tessuti ma anche dell’integrità delle cellule.

Viva il cavolo, verdura super nutriente!

Il cavolo è un alimento super nutriente! Si tratta infatti di uno degli ortaggi più sani che ci siano, grazie a proprietà che coinvolgono prima di tutto l’efficacia antinfiammatoria. Questo significa, in molti casi, il contrasto e la prevenzione di patologie come l’artrite e i problemi cardiaci.

Notevole nel cavolo è il contenuto di ferro che, per quanto riguarda la singola caloria, è presente in maggiori quantità rispetto a quanto si può trovare in una bistecca. Fantastico, vero?

Ah, ovviamente non mancano le fibre! Queste sostanze sono ottime amiche della salute in quanto regolano l’attività intestinale, rallentano il rilascio degli zuccheri nel sangue contrastando i picchi glicemici e aiutano il raggiungimento della sazietà, eliminando il rischio di quei piccoli vizi fuori pasto che non aiutano certo il mantenimento del peso.

Amico del sistema immunitario e antipertensivo, il cavolo è un alleato della salute come ce ne sono pochi! Se lo si pensa assieme alla zucca non si può che avere voglia di correre in cucina a preparare queste penne al forno, un primo piatto che rimarrà nel cuore dei vostri ospiti!

Ed ecco la ricetta della Penne al forno con zucca e cavolo

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di penne senza glutine
  • 300 gr. di polpa di zucca
  • 250 gr. di foglie di cavolo verza già pulite
  • 1 scalogno
  • 100 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Tritate lo scalogno, taglia a cubetti la zucca e a striscioline le foglie di verza. Fate scaldare l’olio in un tegame e unisci lo scalogno; lascialo appassire poi aggiungi verza e zucca.

Lasciate cuocere le verdure fino a che saranno morbide unendo poca acqua calda e regolando di sale e pepe.

Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolandola ben al dente (quando mancano 2 minuti dalla fine della cottura) e mettetela al saltare nel condimento di verdure.

Unite 60 g di parmigiano grattugiato, mescolate bene e versate il tutto in una pirofila.

Ricoprite con il formaggio grattugiato rimasto e infornate a 200 °C (con il forno ben caldo) per 10 minuti. Sfornate la pasta e lasciatela riposare per 3-4 minuti prima di servirla in tavola.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *