bg header
logo_print

Penne al forno con zucca gialla, un pranzo super nutriente

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

penne al forno con zucca e cavolo
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
4.5/5 (2 Recensioni)

Penne al forno con zucca, un primo piatto nutriente e adatto a tutti

Tra cibo e colori esiste un collegamento riconosciuto. Quando si parla del verde e dell’arancione, è possibile associare l’assunzione di cibi con questi colori a calma e positività, a sentimenti che si possono collegare senza problemi alla salute fisica, che è possibile migliorare grazie a queste penne al forno con zucca e cavolo, una soluzione perfetta per chi vuole dimagrire, ma anche per gli intolleranti al lattosio e celiaci.

Elencare i benefici di questa ricetta vorrebbe dire scrivere pagine e pagine. Ovviamente io ho solo un piccolo spazio, nel quale spero di riassumere tutti i vantaggi di questo primo piatto a dir poco speciale.

Ricetta penne al forno

Preparazione penne al forno

  • Tritate lo scalogno, taglia a cubetti la zucca e a striscioline le foglie di verza. Fate scaldare l’olio in un tegame e unisci lo scalogno; lascialo appassire poi aggiungi verza e zucca.
  • Lasciate cuocere le verdure fino a che saranno morbide unendo poca acqua calda e regolando di sale e pepe.
  • Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolandola ben al dente (quando mancano 2 minuti dalla fine della cottura) e mettetela al saltare nel condimento di verdure.
  • Unite 60 g di parmigiano grattugiato, mescolate bene e versate il tutto in una pirofila.
  • Ricoprite con il formaggio grattugiato rimasto e infornate a 200 °C (con il forno ben caldo) per 10 minuti.
  • Sfornate la pasta e lasciatela riposare per 3-4 minuti prima di servirla in tavola.

Ingredienti penne al forno

  • 300 gr. di penne consentite
  • 300 gr. di polpa di zucca
  • 250 gr. di foglie di cavolo verza già pulite
  • 1 scalogno
  • 100 gr. di Parmigiano Reggiano 36 mesi
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale e pepe

Spazio alla zucca e alla sua efficacia antitumorale

La zucca è l’ingrediente principe di queste penne al forno, nonché un elisir di salute veramente particolare. E’ un antitumorale per via della presenza di una sostanza come il betacarotene, inoltre è digestiva grazie alla presenza delle fibre ed è portentosa per la salute del cuore.

Ah, ricordiamo che il betacarotene non è solo un’ottima soluzione anti tumorale, ma anche un validissimo alleato della bellezza in quanto contrasta l’azione dei radicali liberi, i principali nemici della luminosità dei tessuti ma anche dell’integrità delle cellule.

Quale zucca utilizzare per queste deliziose penne al forno?

Si fa presto a dire zucca. Anche solo focalizzandosi sulle zucche che si consumano in Italia troviamo davvero numerose varietà, dunque è lecito chiedersi: quale zucca utilizzare per questa ricetta di pasta al forno? L’ideale sarebbe una zucca dalla polpa morbida, che possa essere trasformata in condimento con relativa facilità.

La scelta migliore, a parere mio, è la zucca Marina di Chioggia, che si caratterizza per la polpa dal colore arancione vivace, con una consistenza abbastanza morbida e dal sapore tra il dolce e l’aromatico.

Anche la zucca Delica rappresenta una buona scelta. La sua polpa è più aromatica che dolce, ma si caratterizza per una morbidezza eccezionale. Questo tipo di zucca gialla viene impiegata soprattutto per le vellutate e per i risotti.

Se pensate alle penne al forno come a una ricetta delicata, che viri sulle tonalità più dolci, potete optare anche per la zucca Butternut, la cui polpa è decisamente zuccherina, infatti viene utilizzata anche per le preparazioni di pasticceria.

Le ottime proprietà del cavolo, una verdura super nutriente!

Il cavolo è un alimento super nutriente! Si tratta infatti di uno degli ortaggi più salutari che ci siano, grazie a proprietà che coinvolgono prima di tutto l’efficacia antinfiammatoria. Questo significa, in molti casi, il contrasto e la prevenzione di patologie come l’artrite e i problemi cardiaci.

Notevole nel cavolo è il contenuto di ferro che, per quanto riguarda la singola caloria, è presente in maggiori quantità rispetto a quanto si può trovare in una bistecca. Fantastico, vero?

Ah, ovviamente non mancano le fibre! Queste sostanze sono ottime amiche della salute in quanto regolano l’attività intestinale, rallentano il rilascio degli zuccheri nel sangue contrastando i picchi glicemici e aiutano il raggiungimento della sazietà, eliminando il rischio di quei piccoli vizi fuori pasto che non aiutano certo il mantenimento del peso.

Amico del sistema immunitario e antipertensivo, il cavolo è un alleato della salute come ce ne sono pochi! Se lo si pensa assieme alla zucca non si può che avere voglia di correre in cucina a preparare queste penne al forno, un primo piatto che rimarrà nel cuore dei vostri ospiti!

Scalogno o cipolla per le penne al forno con zucca?

La ricetta delle penne con zucca al forno e cavolo prevede la cottura della verza e della zucca in un soffritto leggero. Di norma si penserebbe alle cipolle ma, almeno in questo caso, vi consiglio di utilizzare lo scalogno. Rispetto alla cipolla, infatti, lo scalogno è più delicato e aromatico, quindi è perfetto per una ricetta che vuole premiare il sapore della zucca.

Se si escludono le note dolci e delicate lo scalogno e cipolla sono intercambiabili. Anche dal punto di vista nutrizionale non si segnalano grandi differenze. Sono entrambi ricchi di vitamine, sali minerali e antiossidanti. Tutto ciò al netto dell’apporto calorico, che nello scalogno è leggermente più alto.

In alternativa allo scalogno potete utilizzare una cipolla, ma se possibile di una varietà delicata, come può essere la cipolla rossa. A tal proposito la cipolla rossa di Tropea IGP è particolarmente buona, in quanto dotata di un aroma inconfondibile, che premia le preparazioni sia da cruda che da cotta.

Come rendere la ricetta delle penne al forno a prova di intolleranze alimentari

Le penne al forno con zucca e verza, nello specifico le penne al forno, sono off limits per i celiaci. Le penne, infatti, sono realizzate con farina di grano che contiene molto glutine. Ma si fa presto a rimediare: è sufficiente utilizzare penne preparate con farine alternative senza glutine. In giro si trova soprattutto pasta con farina di riso e di mais, che offrono una buona resa e un sapore non troppo diverso dalla versione originale.

Per chi si arma di un po’ di pazienza, e magari non si limita ai classici supermercati, sono disponibili formati di pasta con farine più esotiche, come la farina di grano saraceno, che spicca per la dolcezza e per la sua rusticità. Un’idea ottima è anche la pasta di farina di teff, che spicca per i suoi richiami alla frutta secca. Stesso discorso per la farina di sorgo e di fonio, che si fanno apprezzare per il carattere rustico e per la loro corposità.

FAQ sulla penne al forno con zucca

Come conservare le penne al forno per il giorno dopo?

Le penne al forno vanno conservate in frigorifero se si pensa di consumarle dopo un paio di giorni, magari ben coperte con la carta stagnola. Se si pensa di consumarle il giorno dopo, invece, possono essere lasciate in forno ben coperta. Prima del consumo, tuttavia, è necessario riscaldarle per circa dieci minuti ad una temperatura non altissima (170 gradi).

Che tipo di pasta si usa per la pasta al forno?

Per la pasta al forno in genere si usano formati corti, in modo che la pasta possa formare un’amalgama con gli altri ingredienti e sia facile da porzionare. A tal proposito, le penne rappresentano una delle soluzioni più adeguate.

Quanto tempo occorre cuocere le penne al forno?

Il tempo di cottura delle penne al forno dipende dalla lessatura della pasta stessa. Se è stata lessata quasi del tutto, allora basta una decina di minuti. Se è stata lessata per metà, e magari i condimenti richiedono un certo grado di cottura, il tempo di cottura può prolungarsi per oltre un quarto d’ora.

Cosa si mette nella pasta al forno?

Nella pasta al forno in genere si mettono salsa di pomodoro, formaggi, polpette e affettati. In questo caso, però, propongo un’alternativa light e vegetale, che consta di zucca e foglie di cavolo verza.

Cosa abbinare con la pasta al forno?

Se la pasta al forno contiene elementi di carne funge da pasto completo, dunque può essere seguita solo da un contorno abbondante. In caso contrario è possibile associare la pasta al forno ad un secondo leggero, magari una tagliata o una scaloppina, anche perché si tratta comunque di un primo abbondante.

Ricette di pasta al forno ne abbiamo? Certo che si!

4.5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cous cous con vongole e zucchine

Cous cous con vongole e zucchine, un piatto...

Uno sguardo alle vongole Tra i protagonisti di questo cous cous spiccano le vongole, tra i molluschi più apprezzati in quanto capaci di trasmettere delle note ittiche in un contesto di generale...

carbonara vegana

Carbonara vegana, un piatto audace ma squisito

Come sostituire la salsa di uova Quando si prepara una carbonara vegana la prima sfida è la sostituzione delle uova, d’altronde sono proprio queste a rappresentare l’ingrediente principale...

Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina: una ricetta a base di...

Gnocchi alla sorrentina, le differenze con la ricetta originale riguardano i formaggi Le differenze più importanti tra questi gnocchi e gli gnocchi alla sorrentina tradizionali consistono nei...