Crostata con uva bianca e nera: un dolce semplice, gustoso e ottimo

Tempo di preparazione:

Un dolce perfetto per chi soffre di celiachia

Chi ha detto che la diagnosi di celiachia rappresenta una spada di Damocle sulla passione per la buona cucina si sbaglia di grosso! Per fortuna, aggiungerei anche. Oggi, infatti, esistono tantissime soluzioni per portare in tavola qualcosa di gustoso e perfetto anche per chi ha problemi di cattivo assorbimento del glutine.

Il problema della celiachia non va sottovalutato, ma non deve neanche essere considerato come un ostacolo grave quando si parla di soddisfazione a tavola! Menomale che a ricordarcelo ci pensano soluzioni speciali come il dolce che vi presento oggi, una fantastica crostata con uva bianca e nera, ovviamente preparata facendo attenzione a utilizzare ingredienti senza glutine!

Farina di riso: scopriamone assieme le proprietà

La farina di riso è una delle soluzioni più apprezzate in cucina da chi vuole preparare qualcosa di buono da proporre a una persona che soffre di celiachia. Molto versatile per quanto riguarda l’utilizzo ai fornelli, è caratterizzata da importanti proprietà benefiche. A cosa sono legate in particolare? Alla presenza di vitamine del gruppo B.

Queste vitamine sono da ritenersi essenziali per la salute prima di tutto perché la loro assunzione permette di fare la differenza per quanto riguarda il contrasto dei dolori muscolari. Fondamentale è anche il ruolo della vitamina del gruppo B in casi di inappetenza e problemi al sistema nervoso.

Con un’unica soluzione si può venire incontro sia a chi vive situazioni di questo tipo, sia a chi, ogni giorno, ha a che fare con la celiachia. Fantastico, vero?

I benefici del latte di riso, amico della salute dell’intestino

Questa crostata con uva bianca e nera è perfetta non solo per i celiaci, ma anche per chi soffre d’intolleranza al lattosio. A renderla tale è l’inclusione tra gli ingredienti del latte di riso. Caratterizzato da un contenuto lipidico sostanzialmente basso, il latte di riso è un ottimo amico della salute dell’intestino in quanto favorisce i movimenti del colon. Ricco di zuccheri semplici, il latte di riso è anche molto digeribile.

Queste peculiarità lo rendono una soluzione perfetta per preparare dolci adatti a chi soffre d’intolleranza al lattosio – per fortuna oggi esistono tantissime alternative da chiamare in causa in queste situazioni – ma anche molto leggeri!

Mentre agli intolleranti al nichel questa ricetta è consentita con moderazione e inserita in una dieta a rotazione. L’uva ha un alto contenuto di nichel

A questo punto non resta che correre in cucina a mettere le mani in pasta!

Ingredienti per la frolla

  • 300 gr. di farina di riso
  • 150 gr. di farina di mais
  • 2 uova
  • 175 gr. di zucchero di canna
  • 150 gr di burro chiarificato
  • ½ bicchiere di latte di riso
  • Un pizzico di sale

Ingredienti per la crema pasticcera

  • 1/ lt di latte Accadi
  • 120 gr di zucchero
  • 45 gr di amido di riso
  • 4 tuorli d’uovo
  • la scorza di limone
  • 1 stecca di vaniglia

Ingredienti per la decorazione

  • Uva bianca e uva nera
  • Confettura di albicocca

Preparazione

Preriscaldate il forno a 160 gradi. Togliete il burro dal frigo, tagliatelo a pezzettini e lasciate ammorbidire a temperatura ambiente. Setacciate le farine.

Preparazione crema: In una terrina montate i tuorli con lo zucchero. Fate bollire il latte con la stecca di vaniglia e la scorza del limone.

Togliete la vaniglia e la scorza di limone e aggiungete l’amido di riso e mescolando continuamente versate il latte a filo.  Rimettete sul fuoco e fate cuocere a fuoco lento senza smettere di mescolare e fino a quando la crema non si sarà addensata.

Travasate in una terrina di vetro e lasciate raffreddare.

Preparazione frolla: Riunite in una terrina il burro e amalgamate con lo zucchero, unite le uova e le farine.

Impastate velocemente, formate una palla e lasciate riposare per circa mezz’ora in frigorifero avvolta nella pellicola da cucina

Stendetela la frolla su di una spianatoia leggermente infarinata e ricavatene un cerchio dello spessore di circa 2 cm e con l’aiuto del matterello stendetela sulla tortiera imburrata e infarinata.

Stendete uno strato di crema, decorate con i chicchi di uva tagliati a metà e spennellate con la confettura di albicocca. Infornate a 180 gradi per circa 30 minuti.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *